Toshihiro Kawamoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toshihiro Kawamoto

Toshihiro Kawamoto (川元 利浩 Kawamoto Toshihiro?; Prefettura di Mie, 15 luglio 1963) è un animatore giapponese. È cofondatore e presidente dello studio di animazione Bones. È stato character designer e direttore delle animazioni per Cowboy Bebop.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il diploma, Kawamoto inizia a lavorare realizzando e disegnando macchinari di precisione.[1][2] Durante questo periodo, Kawamoto inizia ad interessarsi all'animazione grazie alle serie Macross, Mobile Suit Gundam e Daikon.[1][3] In particolar modo, il character design di Yoshikazu Yasuhiko sono la sua maggiore influenza.[3] Nell'arco dell'anno, Kawamoto lascia il lavoro e si iscrive alla filiale di Nagoya del Tokyo Designer Gakuin College, che frequenterà per due anni.[1][2]

Nel 1986, debutta nel film Arion, dove viene supervisionato da Yoshinobu Inano e seguito dal character design Sachiko Kamimura, con cui in seguito collaborerà in numerose occasioni, fra cui Venus Wars, che fu scritto e diretto da Yasuhiko.[1][3] Poco dopo, inizia a lavorare in numerose serie della Sunrise, diventando il character designer principale in Mobile Suit Gundam 0083: Stardust Memory e Mobile Suit Gundam 0083: Last Blitz of Zeon, Mobile Suit Gundam: The 08th MS Team e Cowboy Bebop.[1][3][4] Mentre disegnava i personaggi di Cowboy Bebop, Kawamoto modellò il personaggio di Ed sulla compositrice Yōko Kanno, Spike Spiegel sui personaggi di Arsenio Lupin III e City Hunter, e Ein sul cane di un amico, su suggerimento dello scrittore Keiko Nobumoto.[5]

Nel 1998, ha fondato lo studio Bones insieme agli altri ex membri della Sunrise Masahiko Minami e Hiroshi Ōsaka.[6] Ha recentemente lavorato come character designer per Wolf's Rain e Tenpō Ibun Ayakashi Ayashi, e come animatore chiave per serie come Eureka Seven, Witch Hunter Robin, Sword of the Stranger, Fullmetal Alchemist, Ouran High School Host Club e Michiko to Hatchin.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f 川元利浩, Weblio. URL consultato il 4 febbraio 2009.
  2. ^ a b David Ho, Anime Expo 1999 - Character Design Panel, EX, 1999. URL consultato il 4 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  3. ^ a b c d Charles McCarter, Ein's Best Friend: An Exclusive interview With Kawamoto Toshihiro, EX, 1999. URL consultato il 4 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  4. ^ Fred Patten, Watching Anime, Reading Manga: 25 Years of Essays and Reviews, Stone Bridge Press, 2004, pp. 357–360, ISBN 1-880656-92-2.
  5. ^ Charles McCarter, Ein's Best Friend: An Exclusive interview With Kawamoto Toshihiro, EX, 1999. URL consultato il 4 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2012).
  6. ^ Bones Co-Founder Masahiko Minami to Attend Anime Expo (Updated), Anime News Network, 1º luglio 2008. URL consultato il 4 febbraio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87592575 · ISNI (EN0000 0000 5974 5921 · LCCN (ENno2009204847