Torrile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torrile
comune
Torrile – Stemma Torrile – Bandiera
Torrile – Veduta
Strada Baganzola nel centro di Torrile
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Parma-Stemma.svg Parma
Amministrazione
SindacoAlessandro Fadda (lista civica Torrile obiettivo comune) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate44°55′15.1″N 10°19′34.9″E / 44.920861°N 10.326361°E44.920861; 10.326361 (Torrile)Coordinate: 44°55′15.1″N 10°19′34.9″E / 44.920861°N 10.326361°E44.920861; 10.326361 (Torrile)
Altitudine32 m s.l.m.
Superficie37,15 km²
Abitanti7 665[1] (31-8-2020)
Densità206,33 ab./km²
FrazioniBezze, Borgazzo-Ca' Scipioni, Gainago Ariana, Quartiere Minari, Rivarolo, San Polo (sede comunale), San Siro, Sant'Andrea, Torrile, Vicomero
Comuni confinantiColorno, Parma, Sissa Trecasali, Sorbolo Mezzani
Altre informazioni
Cod. postale43056
Prefisso0521
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT034041
Cod. catastaleL299
TargaPR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 469 GG[3]
Nome abitantitorrilesi
Patronosan Biagio
Giorno festivo3 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torrile
Torrile
Torrile – Mappa
Posizione del comune di Torrile nella provincia di Parma
Sito istituzionale

Torrile (Toril in dialetto parmigiano[4]) è un comune italiano sparso di 7 665 abitanti della provincia di Parma in Emilia-Romagna, nella zona nord-orientale della bassa parmense. La sede comunale non si trova nella località omonima ma nella frazione di San Polo, il paese più popoloso del territorio, sede delle maggiori industrie, dove è presente anche la stazione ferroviaria. Fa parte dell'Unione Bassa Est Parmense.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

San Polo (sede comunale), Gainago, San Siro, Sant'Andrea, Frara, Bezze, Vicomero, Borgazzo, Rivarolo, Torrile.

Industrie[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune è presente un importante polo industriale nei pressi di S. Polo, nel quale ci sono numerose ditte, tra cui alcune multinazionali: Erreà, GlaxoSmithKline e Mercurio.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

I monumenti d'interesse storico presenti nel comune si trovano principalmente nella frazione di Gainago.

Pieve di San Giovanni Battista[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pieve di San Giovanni Battista (Torrile).
Pieve di San Giovanni Battista

Innalzata probabilmente fra la fine dell'XI e l'inizio del XII secolo, la pieve fu ricostruita in stile romanico alla fine del XIII secolo; nel 1744 l'edificio fu completamente ristrutturato in forme neoclassiche, conservando intatta solo la zona absidale; nel 1932 la facciata fu ricostruita in stile neoromanico, mentre sulla navata destra interna furono riscoperti alcuni affreschi risalenti alla ricostruzione duecentesca e due figure maschili dipinte nel XVI secolo.[5]

Chiesa parrocchiale di San Biagio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Biagio (Torrile).

La chiesa parrocchiale di Torrile fu ricostruita in forme neoclassiche nel XIX secolo, ma le sue origini sono ben più antiche.[6]

Villa Balduino-Serra[modifica | modifica wikitesto]

Villa Balduino Serra

I terreni che attualmente fanno parte della proprietà Balduino-Serra furono, il 19 giugno 1438, acquistati da Antonio Cantelli da Barnaba Aliotti. Ulteriori terreni furono annessi a seguito di eredità (famiglia Zandemaria) ma nell'Ottocento questa proprietà soccombe ai debiti e viene ceduta (25 giugno 1879) dal conte Girolamo Cantelli a Giuseppe Balduino, figlio di banchieri e armatore genovese. La villa in seguito subì cambiamenti perciò venne abilmente ristrutturata, e da grande casa di campagna divenne una villa degna di quel nome. Ora è circondata da un parco ultracentenario, voluto proprio da Giuseppe Balduino, e meticolosamente curato dalla famiglia Balduino.

La Torre[modifica | modifica wikitesto]

Adottata come simbolo del comune, non si trova a Torrile ma a Gainago, è una torre duecentesca voluta dal monastero di Valserena, che amministrava quei territori. In quella torre, che è il più vecchio monumento presente nel comune, nacque il cardinale Gerardo Bianchi. La Torre si trova da anni nei terreni appartenenti alla tenuta Balduino-Serra.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Vicino al capoluogo Torrile si trova l'oasi naturale della LIPU, e il pittoresco greto del torrente Parma.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci eletti dal Consiglio comunale[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1859 1889 Massimiliano Rossi Sindaco
1889 1902 Eligio Dodero Sindaco
1902 1920 Benedetto Mischi Sindaco
1920 ? Lino Adorni Sindaco
1946 1947 Probo Sommi centro-sinistra Sindaco
1947 1960 Cesare Gennari centro-sinistra Sindaco
1960 1975 Giuseppe Giuffredi centro-sinistra Sindaco
1975 6 agosto 1990 Giovanni Buttarelli PCI Sindaco [8]
10 agosto 1990 24 aprile 1995 Sergio Giuffredi PCI-PDS Sindaco [8]

Sindaci eletti direttamente dai cittadini[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 14 giugno 2004 Gian Carlo Pogliacomi PDS-DS Sindaco [8]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Giovanni Buttarelli lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Andrea Rizzoli centro-destra: PdL, Forza Italia, Lega Nord Sindaco [8]
25 maggio 2014 27 maggio 2019 Alessandro Fadda lista civica Torrile obiettivo comune, sostenuta da Rifondazione Comunista, SEL, PSI, Partito Democratico Sindaco [8]
27 maggio 2019 in carica Alessandro Fadda lista civica Torrile obiettivo comune Sindaco [8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Guglielmo Capacchi, Dizionario Italiano-Parmigiano. Tomo II M-Z, Artegrafica Silva, pp. 895ss.
  5. ^ Gainago, Pieve di San Giovanni Battista, su piazzaduomoparma.com. URL consultato il 1º maggio 2016.
  6. ^ Chiesa di San Biagio <Torrile>, su chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 17 agosto 2019.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN149370354 · GND (DE4352943-4 · BNF (FRcb12389400w (data)
Parma Portale Parma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parma