Torre dell'Uccellina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre dell'Uccellina
StatoBandera de Siena.png Repubblica di Siena
Stato attualeItalia Italia
RegioneToscana Toscana
CittàGrosseto
Coordinate42°38′04.92″N 11°05′47.66″E / 42.6347°N 11.096572°E42.6347; 11.096572Coordinate: 42°38′04.92″N 11°05′47.66″E / 42.6347°N 11.096572°E42.6347; 11.096572
Mappa di localizzazione: Italia
Torre dell'Uccellina
Informazioni generali
TipoTorre costiera
Altezza22,5 metri
Termine costruzione1321
CostruttoreCoa fam ITA abati.jpg Abati
VisitabileSi
Informazioni militari
Funzione strategicadifesa, avvistamento
http://www.neogeo.unisi.it/geopaesaggi/luoghi.php?id=192
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

La torre dell'Uccellina si trova all'estremità meridionale del territorio comunale di Grosseto, lungo il crinale dei monti dell'Uccellina, in prossimità dell'abbazia di San Rabano. È raggiungibile attraverso l'itinerario A1 del parco naturale della Maremma.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La torre fu costruita nel 1321, con funzioni di avvistamento verso il mare e di difesa del vicino complesso religioso.

La fortificazione fu ristrutturata nella seconda metà del Cinquecento, per volere di Cosimo I de' Medici, con lo scopo di implementare il sistema difensivo della costa grossetana. Il risultato dei lavori di intervento fu un ulteriore innalzamento della struttura preesistente.

Con l'abbandono dell'abbazia di San Rabano, la torre andò incontro anch'essa ad un periodo di declino che culminò con la sua dismissione nella seconda metà del Settecento.

Recenti lavori di restauro hanno permesso un buon recupero della costruzione.

Aspetto attuale[modifica | modifica wikitesto]

La torre dell'Uccellina, a sezione quadrangolare, presenta le pareti rivestite in pietra, con la porta di accesso situata in posizione rialzata e sovrastata da un arco a sesto acuto.

In vari punti e ad altezze diverse si aprono numerose feritoie su tutte e 4 le pareti, mentre risulta completamente perduta la rampa di scale che conduceva alla porta d'ingresso.

Anche la parte alta presenta i segni del degrado dei secoli scorsi, avendo conservato soltanto alcuni merli dell'originaria merlatura sommitale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Mazzolai, Guida della Maremma. Percorsi tra arte e natura, Le Lettere Firenze, 1997;
  • Giuseppe Guerrini (a cura di), Torri e Castelli della Provincia di Grosseto (Amministrazione Provinciale di Grosseto), Nuova Immagine Editrice Siena, 1999;
  • Marcella Parisi (a cura di), Grosseto dentro e fuori porta. L'emozione e il pensiero (Associazione Archeologica Maremmana e Comune di Grosseto), C&P Adver Effigi Siena, 2001;
  • Luca Merelli e Stefano Sagina - Tesi di laurea - Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura: L'abbazia di san rabano nel parco dell'Uccellina: verifiche statiche ed ipotesi di consolidamento. Anno accademico: 88/89 Data di laurea: 23 marzo 1989.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]