Torre dell'Orologio (Brescia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre dell'Orologio
Brescia torre orologio by Stefano Bolognini.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàBrescia
IndirizzoPiazza Loggia
Coordinate45°32′23″N 10°13′14″E / 45.539722°N 10.220556°E45.539722; 10.220556Coordinate: 45°32′23″N 10°13′14″E / 45.539722°N 10.220556°E45.539722; 10.220556
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1540 - 1550
Stilerinascimentale
Realizzazione
ArchitettoLodovico Beretta

La torre dell'Orologio di Brescia è un edificio del sedicesimo secolo che si trova in Piazza della Loggia a Brescia.

Questa voce riguarda la zona di:
Piazza della Loggia
Visita il Portale di Brescia

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Eretta fra il 1540 ed il 1550 su progetto Lodovico Beretta, architetto bresciano, tra gli autori di palazzo della Loggia, ospita al suo interno un complesso orologio meccanico, installato tra il 1544 e il 1546[1] probabilmente in sostituzione di un precedente meccanismo[2], che su due diversi quadranti segna le ore, le fasi lunari e i segni zodiacali.

Il lato che guarda verso piazza della Loggia presenta un quadrante astronomico e il timpano dipinti da Gian Giacomo Lamberti nel 1547, mentre il secondo lato, che si affaccia su via Beccaria, presenta un quadrante dorato di autore non ancora identificato[1].

Sulla parte superiore sono presenti due aste e una campana in bronzo, e due automi in rame installati nel 1581[3], raffiguranti due uomini dotati di martello e chiamati in dialetto bresciano i "Màcc de le ure”, ovvero "i matti delle ore", soprannominati dalla popolazione cittadina "Tone e Batista", i quali mediante un opportuno collegamento con il meccanismo dell'orologio contenuto della torre scandiscono il tempo battendo contro la campana.

Nella parte inferiore della torre nel 1595 è stato aggiunto un lungo porticato a campate singole in pietra bianca di Botticino, realizzato dall'architetto bresciano Piero Maria Bagnadore, che si estende per tutta via X Giornate, fino a corso Zanardelli, mentre passando sotto la volta della torre, si accede mediante ad un passaggio creato nel 1554[1] da Lodovico Beretta, a via Beccaria, che collega piazza Loggia a piazza Paolo VI.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Comune di Brescia - La torre dell'orologio [collegamento interrotto], su comune.brescia.it. URL consultato il 5-10-2009.
  2. ^ Restauro Funzionale dell'Orologio Astrario di Piazza della Loggia (Brescia), su arass-brera.org. URL consultato il 16 ottobre 2014.
  3. ^ come indicato da un'iscrizione sulla campana stessa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]