Torre del Gardello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre del Gardello
Madonna Verona bis.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFlag of Veneto.svg Veneto
LocalitàVerona
IndirizzoPiazza Erbe, 40
Coordinate45°26′37.16″N 10°59′47.48″E / 45.443656°N 10.996522°E45.443656; 10.996522Coordinate: 45°26′37.16″N 10°59′47.48″E / 45.443656°N 10.996522°E45.443656; 10.996522
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXIII secolo
Usocivile
Altezza44 m

La torre del Gardello si trova a Verona, presso piazza Erbe.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La torre venne costruita prima dell'avvento della signoria scaligera, ma nel 1363 Cansignorio della Scala la fece restaurare, forse ad opera di Giovanni da Ferrara[1] e nel 1370 venne collocata una campana, che rintoccava ogni ora: andava a battere le ore un orologio a campana, posto internamente. Nel 1421 iniziò la costruzione del quadrante esterno e di tutto il meccanismo per il movimento delle sfere. La campana emette la nota Mi3, pesa 1800 kg ed è conservata al museo di Castelvecchio, venne fusa da un importante veronese, Maestro Jacopo, nel 1370. La campana del Gardello ha avuto un posto importante nella vita della città, inoltre è una delle prime conquiste del progresso tecnologico meccanico: quello della torre fu infatti il primo orologio pubblico, consultabile da tutti.

Nel 1932 la torre fu liberata da una casetta che era stata addossata e che n'occultava la porzione inferiore: nella casetta aveva sede la farmacia all'insegna della "gabbia". Storicamente l'insegna derivava dalla tradizione di una gabbia di ferro, probabilmente aderente al muro della torre. Il toponimo "alla gabbia" è sopravvissuto per tradizione orale, ad indicare questo primo tratto corso ed è stato assunto da alcune aziende commerciali del sito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]