Torre del Diavolo (montagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre del Diavolo
SquareDevilsTower.jpg
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federato  Wyoming
Altezza1 588,60 m s.l.m.
CatenaMontagne Rocciose (Wyoming)
Coordinate44°35′24.97″N 104°42′54″W / 44.59027°N 104.715°W44.59027; -104.715
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Torre del Diavolo
Torre del Diavolo

La Torre del Diavolo (in lakota: Mato Tipila, che significa "Torre dell'Orso", in inglese: Devils Tower) è una montagna degli Stati Uniti alta 1.588 m s.l.m. e 386 metri sul terreno circostante. Si trova nello Stato dello Wyoming.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Deve il suo nome ad una spedizione del 1875, quando il Col. Dodge, interpretando come "Bad God's Tower" il nome dato dai nativi americani alla montagna, iniziò a chiamarla Torre del Diavolo. La montagna rappresenta sicuramente uno dei paesaggi più caratteristici, tanto che attorno è stato fondato l'omonimo parco nazionale, meta di circa 400.000 visitatori l'anno.

La particolarità di questa montagna è dovuta alle colonne basaltiche che la formano dovute al raffreddamento di un magma che si era intruso fra le rocce sedimentarie preesistenti. La successiva erosione di quest'ultime ne ha rivelato la natura magmatica così spettacolare.[1]

Il 24 settembre 1906 la montagna fu dichiarata monumento nazionale (il primo in assoluto degli USA) dall'allora presidente Theodore Roosevelt. Il nome della montagna, nell'atto di istituzione del monumento fu indicato come Devils (senza l'apostrofo) Tower e così rimasto ufficialmente.

Leggende e culti[modifica | modifica wikitesto]

Una leggenda Lakota racconta che mentre sette bambine raccoglievano dei fiori ai piedi del monte, degli orsi si avvicinarono per divorarle, ma il Grande Spirito le salvò trasportandole in cima al picco. I solchi sui lati del monte sarebbero le incisioni degli artigli degli orsi lasciati mentre questi tentavano di arrampicarsi e le bambine diventarono stelle, le famose Pleiadi.[2]

Il picco è sacro per i Lakota, i Cheyenne e i Kiowa, che considerano un sacrilegio le scalate compiute da molti turisti. A giugno, periodo in cui si svolgono cerimonie sacre degli indiani locali, è richiesto, anche se non in via ufficiale, che gli scalatori evitino la salita del monte.[3]

Nella cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

È diventato familiare al grande pubblico grazie al film Incontri ravvicinati del terzo tipo del 1977 di Steven Spielberg.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Geology of Devils Tower National Monument, Wyoming, US Geological Survey, 1956. URL consultato il 28 marzo 2022.
  2. ^ James LaPointe, Legends of the Lakota, Indian Historian Press, 1976, p. 65
  3. ^ National Park Sistem, climbing information

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85037385 · J9U (ENHE987007550686705171
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America