Torre Piacentini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre Piacentini
Ponte di Carignano Genova 01.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàGenova
Coordinate44°24′19.76″N 8°56′10.94″E / 44.405488°N 8.936372°E44.405488; 8.936372
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione1940
Stilerazionalista
AltezzaAntenna/guglia: 116 m
Tetto: 108 m
Realizzazione
ArchitettoMarcello Piacentini, Angelo Invernizzi

La Torre Piacentini è un grattacielo di Genova, disegnato dall'architetto Marcello Piacentini e dall'ingegner Angelo Invernizzi. Inaugurato nel 1940, è stato uno dei primi grattacieli costruiti in Europa e, fino al 1954, l'edificio abitabile più alto d'Italia.

È al momento al 213º posto nella classifica dei grattacieli più alti d'Europa.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro dei Liguri con la Torre Piacentini
Torre Piacentini ripresa da piazza De Ferrari in un'immagine di fine anni quaranta

È stata costruita dal 1935 al 1940 ed è alta 108 metri[1], 120 con le strutture che si sono succedute alla sua sommità, distribuiti su 31 piani, e si trova a 132 m s.l.m.
All'ultimo piano ha ospitato fino agli anni ottanta la terrazza Martini, oggi ribattezzata terrazza Colombo.

Nelle forme richiama il Torrione INA, dello stesso Piacentini, realizzato a Brescia nel 1932, alto 57,25 metri.

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

Dagli anni immediatamente successivi alla sua costruzione è stata comunque nota e nominata dagli abitanti non col nome, spesso dimenticato, dell'ideatore, ma come:

  • Grattacielo (è stato il primo grattacielo italiano, nel senso di struttura con tetto superiore ai 100 m)
  • Grattacielo di piazza Dante (per l'ubicazione)
  • Torre dell'orologio (posizionato a livello degli ultimi piani)
  • Terrazza Capurro, Martini o Colombo, a seconda delle epoche, per i locali siti sulla terrazza sommitale
  • Torre sud, per distinguerla dall'edificio nord, sulla stessa piazza, di altezza inferiore

Con i suoi trentuno piani è oggi il secondo grattacielo più alto del capoluogo ligure ma, contando la struttura pubblicitaria in cima, la sua altezza raggiunge i centoventi metri.

Primati detenuti[modifica | modifica wikitesto]

È stata la più alta costruzione italiana ed europea in cemento armato dell'epoca, grattacielo più alto d'Italia fino alla costruzione della Torre Breda di Milano, nel 1954, a sua volta grattacielo più alto d'Europa fino alla costruzione della Kotel'ničeskaja naberežnaja di Mosca, nel 1952. Attualmente, escludendo la struttura pubblicitaria, è il secondo edificio più alto della città, dopo il Matitone di San Benigno[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Edificio abitato più alto d'Italia Successore
Torre Littoria 1940 - 1954 Torre Breda