Torrance Fleischmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torrance Fleischmann
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Equitazione Equestrian pictogram.svg
Specialità Concorso completo
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Torrance Watkins Fleischmann (30 luglio 1949) è un'ex cavallerizza statunitense, specializzata nel concorso completo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di August e Torrance Sr. Watkins, aveva tre fratelli: Richardson, Thornton e August Junior[1], la sua famiglia ha per tradizione un passato di cavallerizzi e cacciatori di volpi. Non è un caso che iniziò a cavalcare dall'età di 4 anni. Iniziò a gareggiare negli anni Settanta e fino alla metà del 1990, segnando i maggiori successi della personale carriera negli anni Ottanta soprattutto grazie ai cavalli Poltroon e Finvarra. Nel 1981 sposò Charles Fleischmann[2], da cui assunse il cognome nelle competizioni sportive seguenti, tra cui le Olimpiadi che la videro vincente. Nel 1984 in un incendio della stalla, perse quattro cavalli tra cui Poltroon con cui aveva vinto un bronzo al concorso parallelo tenuto a Fontainebleau durante i Giochi olimpici di Mosca 1980, a cui presero parte alcuni sportivi che deciso di boicottare la manifestazione ufficiale tenuta in terra sovietica.[3] Nel 2003 venne inserita nella US Eventing Hall of Fame.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1982 Mondiali Germania Ovest Salzhausen Concorso completo Bronzo Bronzo -
1984 Giochi olimpici Stati Uniti Los Angeles Concorso completo
a squadre
Oro Oro -186.00
Concorso completo -60.40

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Torrance Watkins Sr., su chronofhorse.com, 23 settembre 2005.
  2. ^ (EN) Charles Fleischmann to Wed Miss Watkins, su nytimes.com, 4 gennaio 1981. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) Equestrianism at the 1980 Moskva Summer Games, su sports-reference.com.
  4. ^ (EN) 10 Photos From the 1984 Olympics That Will Blow Back Your Feathered Mullet, su eventingnation.com, 12 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]