Torneo di Viareggio 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torneo di Viareggio 2015
67ª Coppa Carnevale
Competizione Torneo di Viareggio
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 67ª
Organizzatore CGC Viareggio
Date 2 febbraio - 16 febbraio 2015
Luogo Italia Italia
Partecipanti 32
Sito Web Sito ufficiale
Risultati
Vincitore Inter
(7° titolo)
Secondo Verona
Statistiche
Miglior giocatore Federico Bonazzoli
Miglior marcatore Federico Bonazzoli (5)
Accursio Bentivegna (5)
Miglior portiere Pierluigi Gollini
Incontri disputati 63
Gol segnati 189 (3 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014 2016 Right arrow.svg

Il Torneo di Viareggio 2015 è la sessantasettesima edizione del torneo calcistico riservato alle formazioni giovanili di squadre di tutto il mondo e organizzato dalla CGC Viareggio.

La finale dell'edizione 2015 non si è tenuta allo Stadio Torquato Bresciani di Viareggio (a causa dell'inagibilità del campo), ma all'Arena Garibaldi di Pisa. Tale circostanza si era già verificata nel 2011, quando la finale si disputò a Livorno, allo Stadio Armando Picchi.

Il Torneo è stato vinto dall'Inter, che ha sconfitto per 2-1 in finale l'Hellas Verona, alla sua prima finale nella storia della competizione.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

1) 53º Premio "Bruno Roghi" a Federico Buffa, giornalista e telecronista di Sky Sport.

2) 33º Premio "Torquato Bresciani" a Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli

3) 26º Premio "Gaetano Scirea" ad Antonio Conte, ex allenatore della Juventus e attuale ct dell'Italia.

4) 11º Premio "Centro Giovani Calciatori" ad Andrea Biagiotti, ingegnere fautore tra l'altro di alcuni adeguamenti allo Stadio dei Pini di Viareggio nonché attuale presidente del "Premio Viareggio Sport".

Copertura televisiva[modifica | modifica wikitesto]

In Italia vengono trasmesse da Rai Sport 1 (Canale 57 del digitale terrestre) due partite per giornata nella fase a gironi, per gli ottavi e per i quarti di finale. Rai Sport 1 trasmette anche le due semifinali, da Viareggio (LU) e San Giuliano Terme (PI), e la finale dall'Arena Garibaldi, stadio Romeo Anconetani di Pisa. Nella fase a gironi, per gli ottavi e per i quarti di finale a essere trasmesse sono quella dello stadio dei Pini "Torquato Bresciani" di Viareggio (LU) alle ore 15:00 e quella dello Stadio Giovanni Bui di San Giuliano Terme (PI) alle ore 17:30.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

In questa edizione sono assenti la Juventus, la Lazio detentrice della Coppa Italia Primavera e della Supercoppa Primavera e il Chievo detentore del Campionato Primavera.[1][2][3]

Squadre europee[modifica | modifica wikitesto]

Squadre americane[modifica | modifica wikitesto]

Squadre asiatiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre oceaniche[modifica | modifica wikitesto]

Formato[modifica | modifica wikitesto]

La Viareggio Cup si svolge secondo la seguente formula[4]:

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

  • Le 32 squadre sono divise in 8 gironi (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8), ciascuno composto da 4 squadre. A giudizio insindacabile della società organizzatrice sono nominate le teste di serie di ciascun girone.
  • Vengono quindi formati due gruppi (A e B). Il gruppo A comprende i gironi 1, 2, 3 e 4, mentre il gruppo B comprende i gironi 5, 6, 7 e 8. In questa fase alle teste di serie sono affiancate, per sorteggio, le altre 24 squadre a completare gli 8 gironi.
  • Le squadre si incontrano in gare di sola andata della durata di 90 minuti. Le classifiche sono redatte in base ai seguenti criteri: 3 (tre) punti per ogni gara vinta, 1 (uno) punto per ogni gara terminata in parità, 0 (zero) punti per la sconfitta. In caso di parità di punteggio valgono i criteri in ordine elencati:
    • Esito scontri diretti
    • Differenza reti negli incontri diretti fra le squadre a parità di punti
    • Differenza reti nel totale degli incontri disputati nel girone
    • Maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone
    • Età media più bassa della lista dei calciatori iscritti al torneo
    • Sorteggio

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Le prime due squadre classificate di ciascun girone accedono alla fase ad eliminazione diretta.

  • Sono formati gli accoppiamenti tra le 8 (otto) prime classificate e le 8 (otto) seconde classificate. In ordine di classifica, le prime 4 (quattro) squadre prime classificate formano gli ottavi numero 1,3,5,7. Le seconde 4 (quattro) squadre prime classificate formano gli ottavi numero 2,4,6,8.
  • In ordine inverso alla rispettiva classifica, la migliore prima classificata incontra l'ottava migliore seconda classificata, la seconda migliore prima classificata incontra la settima migliore seconda classificata e così via a incrocio.
  • Eseguiti i relativi accoppiamenti, le squadre si incontrano tra di loro in gara unica ad eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per determinare la squadra vincente si procede all'esecuzione dei calci di rigore.

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sono ammesse ai quarti di finale le otto squadre vincenti. Si incontrano tra loro nel quarto 1 le vincenti degli ottavi 1 e 2, nel quarto 2 le vincenti degli ottavi 3 e 4, poi nel quarto 3 quelle 5 e 6, infine nel quarto 4 quelle 7 e 8. Le squadre si incontrano tra loro in gara unica ad eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per determinare la squadra vincente si procede all'esecuzione dei calci di rigore.

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre vincenti dei quarti 1 e 2 si incontrano tra loro, e così le vincenti dei quarti 3 e 4, a comporre le due semifinali. In caso di parità di punteggio al termine dei tempi regolamentari si procede all'esecuzione dei calci di rigore.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Le vincenti delle due semifinali disputano la finale. In caso di paritàm dopo i tempi regolamentari si disputano due tempi supplementari di 15 (quindici) minuti ciascuno; se dopo i due tempi supplementari sussiste ancora la parità, si procede al tiro alternato dei calci di rigore fino alla determinazione della squadra vincente.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

[5]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Girone 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Palermo 9 3 3 0 0 9 2 7
PSV 6 3 2 0 1 6 3 3
Milan 1 3 0 1 2 4 6 -2
APIA Leichhardt 1 3 0 1 2 1 9 -8
Viareggio
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Milan 1 – 2 PSV Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Davide Ghersini (Genova)

Asciano
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Palermo 4 – 0 APIA Leichhardt Stadio Comunale
Arbitro Italia Graziella Pirriatore (Bologna)

Lido di Camaiore
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
PSV 4 – 0 APIA Leichhardt Stadio Benelli
Arbitro Italia Acquapendente (Genova)

San Giuliano Terme
4 febbraio 2015, ore 17:30 CET
2ª giornata
Milan 2 – 3 Palermo Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Meleleo (Casarano)

Altopascio
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Milan 1 – 1 APIA Leichhardt Stadio Comunale
Arbitro Italia Miele (Torino)

Viareggio
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
PSV 0 – 2 Palermo Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Volpi (Arezzo)

Girone 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Atalanta 6 3 2 0 1 5 2 3
Club Bruges 6 3 2 0 1 6 4 2
Bari 6 3 2 0 1 6 4 2
Vicenza 0 3 0 0 3 0 7 -7
Bisceglie
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Atalanta 2 – 1 Club Bruges Stadio Gustavo Ventura
Arbitro Italia De Tullio (Bari)

Bari
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Bari 3 – 0 Vicenza Stadio S. Pio
Arbitro Italia De Remigis (Teramo)

Bari
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Atalanta 0 – 1 Bari Stadio S. Pio
Arbitro Italia Di Gioia (Noia)

Barletta
4 febbraio 2015, ore 18:00 CET
2ª giornata
Club Bruges 1 – 0 Vicenza Stadio Cosimo Puttilli
Arbitro Italia Palermo (Bari)

Andria
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Atalanta 3 – 0 Vicenza Stadio Degli Ulivi
Arbitro Italia Scatigna (Taranto)

Bari
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Club Bruges 4 – 2 Bari Stadio S. Pio
Arbitro Italia Camplone (Pescara)

Girone 3[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Verona 7 3 2 1 0 4 0 4
Napoli 7 3 2 1 0 4 1 3
Paxtakor 3 3 1 0 2 3 7 -4
L.I.A.C. New York 0 3 0 0 3 1 4 -3
Paganico
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Napoli 3 – 1 Paxtakor Stadio Uzielli
Arbitro Italia Paterna (Teramo)

Altopascio
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Verona 1 – 0 L.I.A.C. New York Stadio Comunale
Arbitro Italia Tursi (Valdarno)

Viareggio
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Napoli 0 – 0 Verona Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Cenami (Rieti)

Capezzano Pianore
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Paxtakor 2 – 1 L.I.A.C. New York Stadio Cavanis
Arbitro Italia Minafra (Roma 2)

San Giuliano Terme
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Napoli 1 – 0 L.I.A.C. New York Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Campana (Seregno)

Lido di Camaiore
6 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Paxtakor 0 – 3 Verona Stadio Benelli
Arbitro Italia Agrò (Terni)

Girone 4[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Fiorentina 6 3 2 0 1 7 4 3
Cesena 6 3 2 0 1 6 5 1
Cremonese 6 3 2 0 1 7 8 -1
Nordsjælland 0 3 0 0 3 5 8 -3
Lido di Camaiore
2 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Cesena 2 – 4 Cremonese Stadio Benelli
Arbitro Italia Guarnieri (Empoli)

San Giuliano Terme
2 febbraio 2015, ore 17:30 CET
1ª giornata
Fiorentina 3 – 2 Nordsjælland Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia D'Ambrogio (Frosinone)

Quarrata
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Fiorentina 0 – 2 Cesena Stadio Raciti
Arbitro Italia Guida (Salerno)

Asciano
4 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Nordsjælland 2 – 3 Cremonese Stadio Comunale
Arbitro Italia Colinucci (Cesena)

Firenze
7 febbraio 2015, ore 11:30 CET
3ª giornata
Fiorentina 4 – 0 Cremonese Stadio Buozzi-Due Strade
Arbitro Italia Chindemi (Viterbo)

San Miniato
7 febbraio 2015, ore 11:30 CET
3ª giornata
Nordsjælland 1 – 2 Cesena Stadio Rosati
Arbitro Italia Dalla Palma (Milano)

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Girone 5[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Inter 9 3 3 0 0 8 2 6
Genk 6 3 2 0 1 7 4 3
Parma 3 3 1 0 2 8 5 3
non conosciuta Pro Duta 0 3 0 0 3 0 12 -12
Capezzano Pianore
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Parma 6 – 0 non conosciuta Pro Duta Stadio Cavanis
Arbitro Italia Finzi (Foligno)

San Giuliano Terme
3 febbraio 2015, ore 17:30 CET
1ª giornata
Inter 3 – 1 Genk Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Zufferli (Udine)

Capezzano Pianore
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Genk 4 – 0 non conosciuta Pro Duta Stadio Cavanis
Arbitro Italia Simiele (Albano Laziale)

San Giuliano Terme
5 febbraio 2015, ore 17:30 CET
2ª giornata
Inter 3 – 1 Parma Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Gosetto (Schio)

Seravezza
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Inter 2 – 0 non conosciuta Pro Duta Stadio Buon Riposo
Arbitro Italia Gariglio (Pinerolo)

Altopascio
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Genk 2 – 1 Parma Stadio Comunale
Arbitro Italia Pedretti (Brescia)

Girone 6[modifica | modifica wikitesto]

P.ti G V P S GF GS DR
Pescara 7 3 2 1 0 3 1 2
Roma 4 3 1 1 1 5 4 1
Belgrano (C) 3 3 0 3 0 2 2 0
Bologna 1 3 0 1 2 4 7 -3
Viareggio
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Roma 0 – 0 Belgrano (C) Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Meocci (Siena)

San Miniato
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Bologna 0 – 1 Pescara Stadio Rosati
Arbitro Italia Capovilla (Verona)

Altopascio
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Roma 5 – 3 Bologna Stadio Comunale
Arbitro Italia Zingarelli (Siena)

Seravezza
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Belgrano (C) 1 – 1 Pescara Stadio Buon Riposo
Arbitro Italia Cataldo (Bergamo)

Viareggio
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Roma 0 – 1 Pescara Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Detta (Mantova)

Quarrata
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Belgrano (C) 1 – 1 Bologna Stadio Raciti
Arbitro Italia Mansi (Nocera Inferiore)

Girone 7[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Spezia 7 3 2 1 0 10 2 8
Genoa 6 3 2 0 1 6 3 3
Livorno 4 3 1 1 1 4 5 -1
Benevento 0 3 0 0 3 2 12 -10
Genova
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Genoa 4 – 1 Benevento Stadio La Sciorba
Arbitro Italia Gualtieri (Asti)

La Spezia
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Spezia 2 – 2 Livorno Stadio Ferdeghini
Arbitro Italia Degli Esposti (Bologna)

Sestri Levante
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Genoa 0 – 2 Spezia Stadio Giuseppe Sivori
Arbitro Italia Annaloro (Collegno)

Stagno
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Benevento 1 – 2 Livorno Stadio Priami
Arbitro Italia Sartori (Padova)

Genova
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Genoa 2 – 0 Livorno Stadio La Sciorba
Arbitro Italia Meraviglia (Pistoia)

La Spezia
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Benevento 0 – 6 Spezia Stadio Ferdeghini
Arbitro Italia Ibrahim (Torino)

Girone 8[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Torino 7 3 2 1 0 4 1 3
Serie D Rappresentativa Serie D 5 3 1 2 0 5 4 1
Santos Laguna 4 3 1 1 1 7 6 1
Empoli 0 3 0 0 3 3 8 -5
Larderello
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Torino 2 – 0 Santos Laguna Stadio Florentia
Arbitro Italia Sozza (Seregno)

Quarrata
3 febbraio 2015, ore 15:00 CET
1ª giornata
Empoli 1 – 2 Logo Serie D.png Rappresentativa Serie D Stadio Raciti
Arbitro Italia Saggese (Rovereto)

Viareggio
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Torino 1 – 0 Empoli Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Provesi (Treviglio)

Badesse
5 febbraio 2015, ore 15:00 CET
2ª giornata
Santos Laguna 2 – 2 Logo Serie D.png Rappresentativa Serie D Stadio Nannotti
Arbitro Italia Cipriani (Empoli)

San Giuliano Terme
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Torino 1 – 1 Logo Serie D.png Rappresentativa Serie D Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Agostini (Bologna)

Paganico
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
3ª giornata
Santos Laguna 5 – 2 Empoli Stadio Uzielli
Arbitro Italia Marchetti (Ostia Lido)

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Template:Torneo ottavi-senza-terzo

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Paganico
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Palermo 2 – 3 Roma Stadio Uzielli
Arbitro Italia Proietti (Terni)

San Giuliano Terme
10 febbraio 2015, ore 17:30 CET
Torino 2 – 2 Atalanta Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia D'Apice (Arezzo)

Viareggio
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Inter 1 – 0 Serie D Rappresentativa Serie D Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Bertani (Pisa)

Quarrata
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Pescara 1 – 0 Genk Stadio Raciti
Arbitro Italia Mei (Pesaro)

La Spezia
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Spezia 2 – 0 Cesena Stadio Ferdeghini
Arbitro Italia Pagliarini (Arezzo)

Altopascio
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Fiorentina 2 – 0 PSV Stadio Comunale
Arbitro Italia Sassoli (Arezzo)

Seravezza
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Verona 0 – 0 Genoa Stadio Buon Riposo
Arbitro Italia Andreini (Forlì)

Monterotondo Marittimo
10 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Club Bruges 0 – 2 Napoli Stadio Pian di Giunta
Arbitro Italia Pelagatti (Arezzo)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

San Giuliano Terme
12 febbraio 2015, ore 17:30 CET
Roma 2 – 1 Atalanta Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Prontera (Bologna)

La Spezia
12 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Inter 3 – 1 Pescara Stadio Ferdeghini
Arbitro Italia Massimi (Termini)

Viareggio
12 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Spezia 0 – 3 Fiorentina Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Luca Colosimo (Torino)

Altopascio
12 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Verona 0 – 0 Napoli Stadio Comunale
Arbitro Italia Schirru (Nichelino)

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Viareggio
14 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Roma 0 – 4 Inter Stadio Torquato Bresciani
Arbitro Italia Serra (Torino)

San Giuliano Terme
14 febbraio 2015, ore 17:30 CET
Fiorentina 1 – 2 Verona Stadio Giovanni Bui
Arbitro Italia Guccini (Albano Laziale)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pisa
16 febbraio 2015, ore 15:00 CET
Inter 2 – 1 Verona Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani
Arbitro Italia Mazzoleni (Bergamo)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
5 1 Italia Federico Bonazzoli Inter
5 2 Italia Accursio Bentivegna Palermo
4 0 Italia Simone Raffini Cesena
4 1 Italia Pierluigi Cappelluzzo Verona
3 0 Messico Ronaldo Cisneros Santos Laguna
3 0 Paesi Bassi Ryan Hiwat PSV
3 0 Italia Antonino La Gumina Palermo
3 0 Italia Simone Minelli Fiorentina
3 0 Italia Davide Miocchi Spezia
3 0 Belgio Dylan Seys Club Bruges
3 0 Slovacchia Tomáš Vestenický Roma
3 1 Argentina Gonzalo Martinez Parma
3 1 Italia Claudio Sparacello Serie D Rappresentativa Serie D
3 2 Rep. del Congo Luzayadio Bangu Fiorentina

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio