Topal Recep Pascià

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Topal Recep Pascià

Gran visir dell'Impero ottomano
Durata mandato 10 febbraio 1632 –
18 maggio 1632
Monarca Murad IV
Predecessore Filibeli Hafız Ahmed Pascià (II mandato)
Successore Tabanıyassi Mehmed Pascià

Topal Recep Pascià, detto lo zoppo (Sangiaccato di Bosnia, ... – Tokat, 18 maggio 1632), è stato un politico ottomano, uomo di stato proveniente dal Sangiaccato di Bosnia[1], nonché Damat ("sposo") della Casa di Osman, in quanto marito di Gevherhan Sultan (figlia di Ahmed I).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli servì come Gran Visir dell'Impero ottomano dal 10 febbraio 1632 al 18 maggio 1632[2].

Fu decisivo nel linciaggio dell'ex gran visir, Hafız Ahmed Pasha. Quando suo cognato, il Sultano Murad IV, capì ciò, fece uccidere Recep Pascià il 18 Maggio 1632[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ İsmail Hâmi Danişmend, Osmanlı Devlet Erkânı, Türkiye Yayınevi, İstanbul, 1971, p. 34. (Turco)
  2. ^ Sakaoglu, Necdet, (1999) Bu Mülkün Sultanları, İstanbul: Oğlak Yayıncılık ISBN 978-975-329-693-9 pg.240
  3. ^ Ayhan Buz: Osmanlı Sadrazamları, Neden Kitap, İstanbul, 2009, ISBN 978-975-254-278-5 p.92

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]