Tony Revolori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tony Revolori nel 2016

Tony Revolori, nato Anthony Quiñónez, a volte accreditato come Tony Quinonez (Anaheim, 28 aprile 1996), è un attore statunitense.

È noto principalmente per aver interpretato il giovane Zero Moustafa nel film Grand Budapest Hotel.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origine guatemalteca, Revolori è nato e cresciuto ad Anaheim, in California.[1] È figlio di Sonia e Mario Quiñónez e fratello minore dell'attore Mario Revolori.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Revolori ha iniziato a recitare all'età di 2 anni in uno spot televisivo.[3] Dal 2006 ha cominciato ad ottenere delle piccole parti in alcune serie televisive tra cui Entourage, My Name Is Earl, e Shameless.[3] Nel 2014 ha preso parte al film di Wes Anderson Grand Budapest Hotel, interpretando il giovane Zero Moustafa, al fianco di attori del calibro di Ralph Fiennes, Edward Norton e Tilda Swinton. Anderson, avendo già un'idea chiara sull'aspetto che il giovane Zero avrebbe dovuto avere, concluse la serie di provini internazionali prendendo in considerazione solo due ragazzi: Revolori e suo fratello Mario. Infine è stato scelto Tony. Dato il grande successo del film, vincitore perfino di quattro Premi Oscar, la popolarità di Revolori è cresciuta notevolmente.[3]

Nel 2015 è stato protagonista insieme a Suraj Sharma del film indiano Umrika, inoltre ha preso parte alla commedia drammatica Dope - Follia e riscatto, film prodotto da Forest Whitaker, Pharrell Williams e Sean Combs.[4][5] Nell'anno successivo è apparso nel film d'avventura La quinta onda, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo con protagonista Chloë Grace Moretz.[6]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Revolori suona la chitarra, il pianoforte, il basso e canta.[7] È tifoso del Milan[senza fonte].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • The Unit - serie TV, episodio 1x04 (2006) non accreditato[8]
  • Entourage - serie TV, episodio 4x01 (2007)
  • Ernesto, regia di Marc Buckland - film TV (2008)
  • My Name Is Earl - serie TV, episodio 4x19 (2009)
  • Padre in affitto (Sons of Tucson) - serie TV, episodio 1x04 (2010)
  • Shameless - serie TV, episodio 3x02 (2013)
  • Fitz and Slade, regia di Adam Marcus - film TV (2013)
  • Nuclear Family - serie TV, episodio "How to Buy Drugs" (2016)
  • Son of Zorn - serie TV, episodi 5 episodi (2016)
  • Workaholics - serie TV, episodio 7x10 (2017)

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nebraska, regia di Olga Zurawska (2004)
  • Smother, regia di Luis Gispert (2008)
  • Spout, regia di Alex Munoz (2009)
  • Special Delivery, regia di Greg Ash (2014)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Grand Budapest Hotel's Saoirse Ronan And Tony Revolori Dish On Chemistry, Jealousy And Chocolate, su www.cinemablend.com, 5 marzo 2014. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  2. ^ (ES) Tony Revolori, actor de raíces guatemaltecas, conversa con Soy502, su Soy502. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  3. ^ a b c (EN) Nico Hines, Meet Tony Revolori, the Scene-Stealing Kid in ‘The Grand Budapest Hotel’, su The Daily Beast, 7 marzo 2014. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  4. ^ (EN) Sundance Review: Bollywood Film, 'Umrika' Starring Suraj Sharma & Tony Revolori, su The Playlist. URL consultato il 22 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2015).
  5. ^ (EN) 'Dope' Star Tony Revolori Is Your New Favorite Latino Nerd, su The Huffington Post. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  6. ^ La quinta onda, gli alieni senza amore - Cultura & Spettacoli, su ANSA.it. URL consultato il 1º marzo 2016.
  7. ^ (EN) Tony Revolori, 18, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 22 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2015).
  8. ^ (EN) Tony Revolori - The Next Movies, su The Next Movies. URL consultato il 25 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  9. ^ (EN) Ryan Adams, Florida Film Critics Circle Nominations, su Awards Daily. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  10. ^ (EN) 'Birdman' out front for Detroit critics, who also dig 'Babadook' and 'Whiplash', su HitFix. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  11. ^ (EN) Ryan Adams, Chicago Film Critics nominees, su Awards Daily. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  12. ^ (EN) Phoenix Film Critics Society nominees for 2014, su azcentral. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  13. ^ (EN) 'Birdman,' 'Grand Budapest' lead St. Louis film critics nominations, su HitFix. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  14. ^ (EN) 'Birdman,' 'Boyhood' lead Washington DC critics awards nominations, su HitFix. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  15. ^ (EN) 'Birdman' strong with Central Ohio film critics nominations, su HitFix. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  16. ^ (EN) 'Birdman,' 'Boyhood,' 'Grand Budapest' and 'Selma' lead Georgia critics nominations, su HitFix. URL consultato il 22 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  17. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  18. ^ (EN) Critics' Choice Movie Awards 2015: The complete list, su latimes.com. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  19. ^ (EN) Screen Actors Guild Awards 2015: Complete list of nominees and winners, su latimes.com. URL consultato il 22 ottobre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN310665615 · ISNI (EN0000 0004 3699 1563 · LCCN (ENno2014109613 · BNF (FRcb17042071z (data) · WorldCat Identities (ENno2014-109613