Tony Dorigo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tony Dorigo
Nome Anthony Robert Dorigo
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Squadre di club1
1983-1987 Aston Villa 111 (1)
1987-1991 Chelsea 146 (11)
1991-1997 Leeds Leeds 171 (5)
1997-1998 Torino Torino 30 (2)
1998-2000 Derby County Derby County 41 (1)
2000-2001 Stoke City 36 (0)
Nazionale
1986-1988
1989-1993
Inghilterra Inghilterra U-21
Inghilterra Inghilterra
11 (0)
15 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Anthony Robert Dorigo (Melbourne, 31 dicembre 1965) è un ex calciatore inglese, famoso per aver indossato le maglie dell'Aston Villa, Chelsea e Leeds United, oltre a quella della Nazionale inglese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inglese con padre italiano, originario di Udine, a quattordici anni fa un provino con l'Aston Villa e viene ammesso nelle giovanili; in seguito, riuscì a scalare i vertici della prima squadra e nel 1986 sarà chiamato dalla Nazionale australiana: il suo allenatore Tony Barton lo convinse però a rifiutare, poiché c'era la concreta possibilità di essere convocato dall'Inghilterra, cosa che poi avvenne[1].

Nel 1987 fu acquistato dal Chelsea, squadra che all'epoca non faceva parte dei top team: al suo primo anno infatti retrocesse in First Division, ma ciò non scalfì la fiducia che il CT dei "Tre Leoni" Bobby Robson aveva in lui[1]. Nel 1990 prese parte a Mondiali dove, durante la partita contro l'Italia, valevole per la finale per il 3º posto, realizzò un assist per David Platt[1]; l'anno seguente fu acquistato dal Leeds, con il quale vinse campionato e Charity Shield.

Fino al 1993 era considerato uno dei più forti difensori europei, ma in seguito accusò un calo di rendimento che gli fece perdere prima il posto in Nazionale e poi la titolarità nel Leeds[2]. Nel 1997, quando ormai trentaduenne era considerato nella fase finale della carriera, venne ingaggiato dal Torino di Vidulich, allora militante in Serie B; ad averlo voluto fortemente nel club granata fu il neo allenatore scozzese Graeme Souness, chiamato dalla nuova dirigenza con l'obiettivo di riportare il Toro in Serie A.

Nonostante fosse considerato un "vecchietto", dimostrò di avere ancora qualcosa da dire, evidenziando un buon rendimento e conquistando l'affetto dei tifosi. Soprannominato "Zio" dal compagno di squadra Roberto Cravero (nonostante fosse più giovane di un anno), rimase suo malgrado nella storia della società granata per aver fallito il rigore decisivo (colpì il palo) nello spareggio-promozione contro il Perugia[3].

Dopo l'amara conclusione di stagione Dorigo ritornò in Inghilterra, approdando al Derby County: già da tempo Souness era stato sostituito da Edy Reja e lo stipendio del terzino britannico non era in linea con i parametri economici di una squadra della serie cadetta[1]. Chiuse la sua carriera allo Stoke City nel 2001. Con la Nazionale inglese può vantare complessivamente 15 presenze fra il 1989 e il 1993, comprese le convocazioni al Campionato del Mondo del 1990 in Italia e agli Europei del 1988 e 1992.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Premier league trophy icon.png Campionato inglese: 1

Leeds: 1991-1992

CommunityShield.png Charity Shield: 1

Leeds: 1992

Full Members Cup: 1

Chelsea: 1989-1990

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Dorigo, marchiato a fuoco da un rigore: sliding doors del calcio, tuttomercatoweb.com, 17 marzo 2014
  2. ^ Anthony Dorigo, calciobidoni.it
  3. ^ Perugia in A, RAI Sport, 21 giugno 1998

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]