Tony Blinken

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tony Blinken
Secretary Blinken's Official Department Photo.jpg

71º Segretario di Stato degli Stati Uniti
In carica
Inizio mandato 26 gennaio 2021
Presidente Joe Biden
Predecessore Mike Pompeo

Vicesegretario di Stato degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 9 gennaio 2015 –
20 gennaio 2017
Vice di John Kerry
Presidente Barack Obama
Predecessore William Joseph Burns
Successore John J. Sullivan

Dati generali
Partito politico Democratico
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università di Harvard
Columbia University

Antony John Blinken, detto Tony (New York, 16 aprile 1962), è un diplomatico e politico statunitense di origine ucraina[1][2][3][4], Segretario di Stato sotto l'amministrazione Biden a partire dal 26 gennaio 2021.

Dal 2009 al 2013 è stato Consigliere per la sicurezza nazionale del Vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden. Dal 2015 al 2017 è stato poi Vicesegretario di Stato di John Kerry e viceconsigliere della sicurezza nazionale dal 2013 al 2015, sotto il presidente Barack Obama.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel quartiere di Yonkers, a New York, da genitori ebrei, Judith (Frehm) e Donald M. Blinken che ha ricoperto l'incarico di ambasciatore degli Stati Uniti in Ungheria. I suoi nonni materni erano ebrei ungheresi. Lo zio di Blinken, Alan, servì come ambasciatore americano in Belgio. Suo nonno paterno, Maurice Henry, fu uno dei primi sostenitori di Israele e contribuì a fondare l'American Palestine Institute, oltre a commissionare uno studio di fattibilità economica sulla creazione e sostenibilità dello stato ebraico indipendente.

Blinken ha frequentato la Dalton School di New York fino al 1971, per poi trasferirsi a Parigi con la madre Judith e l'avvocato Samuel Pisar, che ha sposato in seguito al divorzio da Donald. A Parigi, ha frequentato l'École Jeannine Manuel.

Blinken ha frequentato poi l'Università di Harvard dal 1980 al 1984, dove si è laureato in studi sociali e ha co-curato la rivista d'arte settimanale The Harvard Crimson. Blinken ha anche scritto una serie di articoli di attualità per i Crimson. Dopo aver conseguito la laurea, Blinken ha lavorato come stagista per The New Republic per circa un anno. È entrato alla Columbia University Law School nel 1985 e ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1988. Dopo il PhD ha esercitato la professione legale a New York City e a Parigi. Blinken ha lavorato con suo padre Donald per la raccolta fondi per la campagna elettorale di Michael Dukakis, il candidato democratico alle elezioni presidenziali del 1988 negli Stati Uniti.

Segretario di Stato[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 novembre 2020, viene indicato dal presidente eletto Joe Biden come nuovo segretario di Stato. Il 26 gennaio 2021 il Senato conferma la sua nomina con 78 voti favorevoli e 22 contrari, entrando in carica il giorno stesso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Segretario di Stato degli Stati Uniti d'America Successore Flag of the United States.svg
Mike Pompeo dal 2021 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN31146635494541980394 · ISNI (EN0000 0000 2523 3856 · LCCN (ENn85361419 · GND (DE170442462 · BNF (FRcb12407011g (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85361419