Tony Blescia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tony Blescia
Tony gig 2.jpg
Tony Blescia in concerto
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1992 – in attività
EtichettaWarner Music Group WMG-Warner Chappell Music
Album pubblicati4
Sito ufficiale

Tony Blescia (Bari, 8 novembre 1972) è un cantautore italiano.

Ha vinto il Festival di Castrocaro nel 1992. L'anno successivo ha partecipato al Festival di Sanremo con il brano Quello che non siamo, esperienza ripetuta nel 1997 con E ti sento.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tony Blescia è un cantante, autore/compositore, e produttore attivo nel panorama musicale dal 1992.

1992-1993: Vince il prestigioso Festival per le voci nuove di Castrocaro, firma il suo primo contratto discografico in esclusiva con Warner Music e partecipa al 43º Festival di Sanremo con la canzone “Quello che non siamo” tratta dal suo primo album “Sdraiamoci su questa città”. Nell'estate '93, Tony è fra i protagonisti assoluti del Cantagiro. Con il secondo singolo che dà il titolo all'album “Sdraiamoci su questa città” vince molte tappe e, nella finale di Fiuggi, si classifica al terzo posto.

1994-1996: Scrive e co-produce una serie di singoli, tra cui “Dammi di più” e “Via” inclusi nel nuovo album “La storia di nessuno”. Con il singolo “Via” nell'estate del 1996 arriva al 2º posto ad “Un disco per l'estate” e dopo pochi mesi, sempre con “Via” partecipa a Sanremo Giovani 1996 vincendo e aggiudicandosi la partecipazione al Festival di Sanremo 1997.

1997: Tony partecipa con la canzone “E ti sento” al 47º Festival di Sanremo, classificandosi al 3º posto. La canzone viene inserita nella ristampa de “La storia di nessuno” . Nell'estate del '97 Tony parte per una lunga tournée che lo porterà anche oltreoceano, per tre concerti in Canada, insieme a Nek.

1998: Scrive e pubblica il suo terzo album “Cuori a metà “ (Warner Music 1998). La title track del si conferma fra i singoli protagonisti di un'estate ricca d'impegni artistici.

2001-2003: dopo tre anni di ricerca musicale, intervallati da collaborazioni con altri artisti in veste d'autore, Tony firma un contratto per il singolo "Tell me now", col quale esplora soluzioni nu garage/two step e ottiene un ottimo airplay radiofonico.

2004-2005: Affascinato, come sempre, dalla continua ricerca e contaminazione tra stili e sonorità, Tony inizia a collaborare con vari artisti della scena Hip-Hop italiana. Scrive per Piotta il singolo "Non ti lascia" al quale presta il suo featuring, e agli inizi del 2005 scrive e co-produce alcune delle nuove canzoni del primo disco da solista di Tormento, tra cui l'hit single “Il resto è inutile" nel quale Tony duetta con lo stesso Tormento. Uscito a gennaio 2005, il singolo entra subito nella top 20 dei più venduti in Italia.

A settembre 2005 esce “Una regola non c'è”, il singolo è anticipato da un video-clip diretto da Cosimo Alema' che riceve una nomination nella categoria “miglior video-clip indipendenti” al M.E.I. 2005.

2007-2008: Tony scrive e produce la colonna sonora di una nuova serie animata di 26 episodi co-prodotta da Rai Fiction e Mondo Tv. La serie è tratta dal famoso romanzo best seller di Rudyard Kipling, KIM. Oltre a scrivere e produrre, Tony interpreta anche la sigla di testa originale dal titolo “Il suo nome è KIM” Il progetto è stato presentato ufficialmente a gennaio al Future Film Festival 2009 di Bologna.

2009: Tony scrive la canzone “Vorrei tenerti qui" inserita nell'album “La forza mia” del vincitore del 59º Festival di Sanremo Marco Carta. L'album ha debuttato direttamente alla terza posizione nella classifica FIMI e ha già ricevuto due dischi d'oro e un disco di platino, per le oltre 100.000 copie vendute grazie però al traino del singolo "La forza mia" scritta da Paolo Carta.

2009-2013: Tony è autore in esclusiva per Warner Chappell Music.

2015-2016: Si occupa della produzione, composizione ed arrangiamenti delle musiche originali per la serie TV in 26 episodi (co-prodotta da RAI Fiction) "L'isola del Tesoro" tratta dal capolavoro best-seller di Robert Louis Stevenson.

È anche interprete, nonché produttore e arrangiatore della sigle originali.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]