Tony Anatrella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tony Anatrella

Tony Anatrella (14 febbraio 1941) è un presbitero, psicoterapeuta, scrittore e docente universitario francese.

Autore della voce "Omosessualità e omofobia" nel Lexicon del Pontificio consiglio per la famiglia, è considerato un esperto della teoria gender e un agguerrito oppositore delle unioni civili e della comunità LGBT.[1] Nel luglio 2018, al termine di un processo canonico, è stato sospeso dalla pratica pastorale per aver abusato sessualmente di almeno cinque suoi pazienti, tutti giovani adulti.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tony Anatrella, presbitero cattolico della diocesi di Parigi, è psicanalista, psicoterapeuta e specialista in psichiatria sociale. Vive a Parigi, dove insegna alla libera Facoltà di filosofia e di psicologia di Parigi (IPC) e al Collège des Bernardins. È stato consultore del Pontificio consiglio per la famiglia e del Pontificio consiglio per la salute, membro della Commissione internazionale di inchiesta su Međugorje presso la Congregazione per la dottrina della fede e professore invitato presso l'Istituto Giovanni Paolo II di Roma. Ha pubblicato molte opere tradotte in diverse lingue.

In Italia la sua notorietà come scrittore in ambito cattolico è cresciuta a partire dal 2003, quando ha pubblicato il testo “Il mondo dei giovani: chi sono? Che cosa cercano?”, in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù a Colonia.[3]

Anatrella è anche uno degli esponenti di spicco dei movimento "pro-famiglia" della Francia in particolare della Manif pour tous (in Italia Generazione Famiglia)[4][5][6] e promotore di manifestazioni come il Family Day.[7]

È collaboratore del quotidiano Avvenire.[8][9]

Nel 2016, quand'era consulente psicologo per il Pontificio Consiglio per la Famiglia, ha sostenuto che i vescovi non dovrebbero essere obbligati a denunciare all'autorità civile gli abusi compiuti dai preti sui minori.[10]

Processo[modifica | modifica wikitesto]

Il primo ad aver accusato Anatrella fu, nel 2001, un ex seminarista, Daniel Lamarca, che si era rivolto a lui nel 1987, per “curare” la propria omosessualità. Anatrella, secondo il racconto di Lamarca, gli spiegò che lui "non era realmente omosessuale" e che "avrebbe potuto superare la sua condizione attraverso una terapia" in cui, tra le altre cose, Anatrella lo avrebbe masturbato. Altre accuse simili incominciarono ad avanzare sui giornali nel 2006, ma in nessun caso coinvolgevano minorenni e per questo motivo le autorità giudiziarie non intervennero immediatamente.[11][12]

Nel maggio del 2016 l'arcivescovo di Parigi, cardinale André Vingt-Trois ha precisato di “non poter agire sulla base di dichiarazioni anonime e indirette” (nonostante le denunce di Daniel Lamarca) e ha diffuso una nota per invitare coloro che ritengono di essere stati vittime di abusi sessuali da parte di monsignor Tony Anatrella, a presentare all'Autorità ecclesiastica una formale denuncia contro il prelato.[13]

Tali accuse si sono concretizzate da parte di diverse vittime, con una di esse, appunto Daniel Lamarca, che riguardo alla "terapia" ha affermato "ha manipolato il mio sesso, mi ha masturbato. Lui stesso ha avuto un orgasmo, nudo o quasi, perché non si levava i calzini" (« Il a manipulé mon sexe, m’a masturbé. Lui-même a joui, nu, du moins presque entièrement car il n’enlevait pas ses chaussettes. »)[14][15] e di conseguenza il cardinale André Vingt-Trois ha aperto un processo canonico contro Anatrella[16] che è stato anche sospeso dalla sua attività di docente al Collège des Bernardins a Parigi[17].

Nel luglio 2018 viene reso noto che Antarella è stato sospeso da ogni incarico pastorale dopo essere stato sottoposto a processo canonico per gli abusi sessuali perpetrati sui suoi pazienti.[2] Dopo la sentenza di condanna, Anatrella ha presentato istanza di ricorso.[18]

Critiche e accuse[modifica | modifica wikitesto]

In varie occasioni Anatrella è stato oggetto di attacchi mediatici che ne hanno incrinato l'autorevolezza.

Teoria del complotto sull'ideologia gender[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Teoria del gender.

Antarella è stato promotore di critiche alla teoria del gender. Secondo lui, per essa il genere sessuale "non dipende più dal genere maschile o femminile, ma da quello che ognuno si costruisce soggettivamente e che l’orienta verso l’eterosessualità, l’omosessualità, il transessualismo, ecc" (pur non essendo eterosessualità e omosessualità generi ma orientamenti sessuali[19]).[20] I suoi libri in Italia sono pubblicati dalle edizioni San Paolo e tra essi compare "La teoria del «gender» e l'origine dell'omosessualità. Una sfida culturale",[21] in cui ribadisce l'esistenza della "teoria gender".[9]

Nel 2005 ha prodotto un documento che fu utilizzato come base dal Vaticano per proibire l'ordinazione al presbiterato di candidati omosessuali.[22][23]

Terapie di conversione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Terapia di conversione.

Sostiene che l'omosessualità sia una forma di “immaturità narcisistica”[9][24] e che essa possa essere "curata".[23]

Omofobia[modifica | modifica wikitesto]

L'Association des parents de gays et lesbiens (APGL)[25], Éric Garnier[26] e lo psicanaista Michel Tort[27] hanno qualificato le posizioni di Antarella come omofobe.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere collettanee[modifica | modifica wikitesto]

  • Homme et femme, Il les créa, éditions François-Xavier de Guibert, 2008 (ISBN 978-2755402605)
  • Les Vocations sacerdotales, avec Guillaume de Menthière et Augustin Roméro, éditions Le Laurier, 2009 (ISBN 978-2864953111)
  • Gender, qui es-tu ?, avec Olivier Bonnewijn et Michel Boyancé, éditions de l'Emmanuel, 2012 (ISBN 978-2353891771)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emiliano Fittipaldi, Lussuria: peccati, scandali e tradimenti di una Chiesa fatta di uomini.
  2. ^ a b (FR) BFMTV, Soupçons d'abus sexuels: le « psy de l'Église » Tony Anatrella sanctionné, su BFMTV. URL consultato il 15 luglio 2018.
  3. ^ [1]
  4. ^ (FR) Evangelium Vitae. URL consultato il 15 luglio 2018.
  5. ^ (FR) Tony Anatrella poursuivi par la Justice de l’Église. URL consultato il 15 luglio 2018.
  6. ^ (FR) Le cardinal Vingt-Trois a eu connaissance de témoignages mettant en cause le P. Tony Anatrella, in La Croix, 13 maggio 2016. URL consultato il 15 luglio 2018.
  7. ^ Cattolici e pedofilia secondo Monsignor Anatrella, in ṃorningcoat, 11 febbraio 2016. URL consultato il 15 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  8. ^ LA PROVOCAZIONE. E dopo Marx venne il «gender», 14 ottobre 2011. URL consultato il 15 luglio 2018.
  9. ^ a b c Tony Anatrella: il monsignore psicanalista ed esperto di teoria gender accusato di violentare i pazienti | nextQuotidiano, in nextQuotidiano, 16 maggio 2016. URL consultato il 15 luglio 2018.
  10. ^ Chiesa e pedofilia: grosso guaio in Vaticano, in micromega-online. URL consultato il 23 luglio 2018.
  11. ^ (FR) Un prêtre accusé d'attouchements pour "soigner l'homosexualité", in RTL.fr. URL consultato il 15 luglio 2018.
  12. ^ (FR) Le Père Tony Anatrella se dit victime d'une dénonciation calomnieuse, in Le Monde.fr. URL consultato il 15 luglio 2018.
  13. ^ [2]
  14. ^ Enquête sur le système Anatrella, su lavie.fr.
  15. ^ Le accuse di abusi a padre Anatrella, massimo esperto cattolico sul gender, su farodiroma.it (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2017).
  16. ^ Mgr Vingt-Trois ouvre un procès canonique à l'encontre de Tony Anatrella, su lavie.fr.
  17. ^ Francia: arcidiocesi di Parigi apre processo canonico nei confronti di padre Tony Anatrella, su agensir.it.
  18. ^ Parigi. Abusi, la difesa di monsignor Tony Anatrella (Avvenire, 17 luglio 2018).
  19. ^ Cos'è l'identità di genere - Il Post, in Il Post, 5 luglio 2017. URL consultato il 14 settembre 2018.
  20. ^ JMJ 2005 - Il mondo dei giovani: chi sono? Che cosa cercano?, su www.vatican.va. URL consultato l'11 settembre 2018.
  21. ^ La teoria del «gender» e l'origine dell'omosessualità. Una sfida culturale - Tony Anatrella - Libro - San Paolo Edizioni - Progetto famiglia | IBS, su www.ibs.it. URL consultato il 15 luglio 2018.
  22. ^ Daniele Luttazzi, Lepidezze postribolari ovvero Populorum Progressio, Feltrinelli Editore, 18 ottobre 2010, ISBN 9788807946486. URL consultato il 14 settembre 2018.
  23. ^ a b Sospeso Anatrella, il prete che "curava i gay" accusato di molestie, in Lettera43, 14 luglio 2018. URL consultato il 14 settembre 2018.
  24. ^ Citizen gay (immaturità narcisistica), su books.google.it.
  25. ^ «Guide bibliographique de l'homoparentalité.», agpl, 2007, Template:P..
  26. ^ Éric Garnier, L'homoparentalité en France, Thierry Marchaisse, 2012, 352 p., ISBN 978-2-36280-009-2.
  27. ^ In Le Monde del 15 ottobre 1999, «Homophobies psychanalytiques» ;

    «[…] le Père psychanalyste Anatrella, spécialisé dans la croisade contre l'homosexualité. […]. Anatrella formule la version la plus obscène de l'homophobie catholique, de sa lutte millénaire contre la sodomie, mâtinée de quelques termes de psychanalyse.»

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37116128 · ISNI (EN0000 0001 1758 4194 · LCCN (ENn89628235 · GND (DE1049293878 · BNF (FRcb12107155v (data) · WorldCat Identities (ENn89-628235