Tonatia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tonatia
Tonatia saurophila.jpg
Tonatia saurophila
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Phyllostomidae
Sottofamiglia Phyllostominae
Genere Tonatia
Gray, 1827
Specie

Vedi testo

Illustrazione della parte posteriore di Tonatia

Tonatia (Gray, 1827) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Fillostomidi.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

L'epiteto del genere deriva dalla figura mitologica della cultura azteca di Tonatiuh, che rappresentava il dio sole.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Tonatia appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 42 e 82 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 32 e 60 mm, la lunghezza della coda tra 12 e 21 mm e un peso fino a 35 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta un rostro corto e sottile, una scatola cranica arrotondata, le arcate zigomatiche con un'espansione vicino alla base anteriore e una bolla timpanica piccola. La cresta sagittale è ben sviluppata.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 2 1 2 2 1 2 3
3 3 1 1 1 1 3 3
Totale: 32
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è lunga e lanosa e si estende sul muso e sui piedi. Il colore delle parti dorsali varia dal grigio al marrone scuro, mentre le parti inferiori sono solitamente più chiare. Il muso è corto e fornito di una foglia nasale lanceolata, con la porzione anteriore fusa al labbro superiore. Il labbro inferiore è attraversato da un solco longitudinale circondato da piccole verruche. Le orecchie sono grandi, arrotondate e separate. Le ali sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi. La coda è lunga circa la metà dell'ampio uropatagio, mentre il calcar è più lungo del piede.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è diffuso in America Centrale e meridionale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 2 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Tonatia, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898
  • Alfred L. Gardner, Mammals of South America, Volume 1: Marsupials, Xenarthrans, Shrews, and Bats, University Of Chicago Press, 2008. ISBN 9780226282404
  • Fiona A. Reid, A field guide to the Mammals of Central America and Southeast Mexico, Oxford University Press, 2009. ISBN 9780195343236

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi