Tommaso Giuseppe Luigi Girod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tommaso Giuseppe Luigi Girod

Deputato del Regno di Sardegna[1]
Durata mandato 8 maggio 1848 –
30 dicembre 1848
Legislature I
Coalizione Sinistra
Collegio Rumilly

Senatore del Regno di Sardegna
Durata mandato 19 maggio 1858 –
12 giugno 1860 (dimissionario)

Dati generali
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Magistrato

Tommaso Giuseppe Luigi Girod (Rumilly, 14 luglio 1799Bordeaux, 18 giugno 1866) è stato un magistrato e politico italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Originario della Savoia entra nella magistratura sabauda nel 1822 e per 18 anni svolge la sua carriera in Piemonte, dove è stato avvocato fiscale e membro del Senato di Genova. Torna nella sua terra nel 1840 dove viene nominato membro del Senato di Savoia fino al 1848, quando viene eletto deputato nel collegio di Rumilly alla camera subalpina. Richiamato a Torino nel 1858 entra a far parte della Corte di Cassazione e nello stesso anno è nominato senatore. L'anno successivo viene nominato primo presidente della Corte d'Appello di Chambéry. Alla cessione della Savoia alla Francia opta per la cittadinanza subalpina e dà le dimissioni dal senato.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Benché i dati anagrafici coincidano è a tutt'oggi messo in dubbio che il deputato e il senatore siano la stessa persona.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]