Tommaso Ceva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tommaso Ceva

Tommaso Ceva (Milano, 20 dicembre 1648Milano, 3 febbraio 1737) è stato un gesuita, poeta e matematico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello del più celebre Giovanni Ceva, fu professore di matematica e retorica presso il collegio di Brera, a Milano.

Scrisse il poema latino Iesus puer, tradotto in diverse lingue, e fu membro dell'Accademia dell'Arcadia dal 1718.

In ambito matematico si occupò di aritmetica, geometria e gravità, pubblicando gli Opuscola mathematica (1699), ed elaborò uno strumento per dividere l'angolo retto in un dato numero di parti uguali tra loro.

Ebbe stretti vincoli di amicizia col matematico Pietro Paolo Caravaggio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tommaso Ceva, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 15 giugno 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39521157 · ISNI (EN0000 0000 6629 8090 · SBN IT\ICCU\UFIV\121560 · LCCN (ENn84136259 · GND (DE130518603 · BNF (FRcb13321850h (data)