Tomicus piniperda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Blastofago del pino
Tomicus piniperda1.jpg
Alimentazione dell'adulto in un germoglio di pino, Ungheria
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Cucujiformia
Superfamiglia Curculionoidea
Famiglia Curculionidae
Sottofamiglia Scolytinae
Tribù Hylesinini
Genere Tomicus
Specie T. piniperda
Nomenclatura binomiale
Tomicus piniperda
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Dermestes piniperda
Linnaeus, 1758
Hylurgus analogus
LeConte, 1868
Blastophagus major
(Eggers, 1943)
Blastophagus piniperda
(Linnaeus, 1758)
Bostrichus testaceus
(Fabricius, 1787)

Il blastofago del pino, citato anche come blastofago distruttore del pino (Tomicus piniperda (Linnaeus, 1758)) è una specie di coleottero della famiglia dei Curculionidi (sottofamiglia Scolytinae).

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito in tutta Europa, nell'Africa nord-occidentale e nell'Asia settentrionale, a causa delle abitudini alimentari e al processo riproduttivo, è una delle specie più infestanti e distruttive a carico dei pini dell'Europa settentrionale[1][2], dell'arco alpino e delle regioni mediterranee.[3]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La sua principale pianta nutrice è il pino silvestre (Pinus sylvestris), ma utilizza anche il pino nero europeo (Pinus nigra), il pino marittimo (Pinus pinaster), il pino strobo (Pinus strobus), il pino rosso (Pinus resinosa), il pino cembro (Pinus cembra), con una modesta estensione ad altre specie di pino e, più raramente, su pecci e larici.[1][2][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b J M Davies and C J King (1977) Pine Shoot Beetles. Forestry Commission Leaflet 3. HMSO, London ISBN 0-11-710219-9.
  2. ^ a b Global Invasive Species Database: Tomicus piniperda (insect)
  3. ^ Blastofago distruttore del Pino (Tomicus piniperda), su technogreen.it. URL consultato il 12 giugno 2018.
  4. ^ (EN) Vasconcelos, T., Nazare, N., Branco, M., Kerdelhue, C., Sauvard, D., & Lieutier, F., Host Preference of Tomicus piniperda and Tomicus destruens for Three Pine Species (PDF), in Proccedings: JUFRO Kanazava 2003 “Forest Insect Population Dynamics and Host Influences", 2003, pp. 19–21. URL consultato il 12 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi