Toast of the Town

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toast of the Town
(poi The Ed Sullivan Show)
Anno 1948 - 1971
Genere show
Durata 1.054 puntate
Ideatore Ed Sullivan
Presentatore Ed Sullivan
Rete CBS

Toast of the Town è uno spettacolo televisivo statunitense di varietà da cui è derivato pochi anni dopo la sua iniziale diffusione il più noto Ed Sullivan Show, diretto da Ed Sullivan.

Nel suo insieme la trasmissione è durata dal 1948 al 1971, per un totale di 1.054 puntate, di cui lo stesso Sullivan è stato co-produttore. È stata premiata come miglior trasmissione televisiva ai Golden Globe 1959.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Regista principale della trasmissione è stato Kenneth Whelan mentre autori dei testi sono stati in prevalenza Jerry Bresler e Lyn Duddy anche se nel corso delle diverse serie si sono alternati altri sceneggiatori. Fra gli autori delle musiche vi erano Ray Bloch (specialmente fra il 1949 e il 1965) e Buddy Arnold[1].

Le puntate - irradiate la domenica sera alle 20 - duravano un'ora circa e venivano trasmesse in bianco e nero fra il 1948 e il 1965 e a colori dal 1965 al 1971 quando ormai lo spettacolo televisivo aveva assunto il nome di Ed Sullivan Show.

La trasmissione ha avuto ospiti d'onore di rilievo (fra gli altri, gli italiani Ettore Bruno e Gianni Zullo e Brutos) e nel 1961 ha ospitato in una puntata il corpo di ballo delle Bluebell Girls[2]. Cambiò ufficialmente nome in The Ed Sullivan Show a partire dal 25 settembre 1955.

I luoghi di ripresa della trasmissione sono stati molteplici: essenzialmente gli studi della CBS Television, al 7800 di Beverly Blvd., Fairfax, Los Angeles, California; poi l'Ed Sullivan Theatre, al 1697 di Broadway, Flushing Meadows Park nel Queens, la Krone Circus Arena di Monaco di Baviera, il Miami Beach Convention Center di Miami Beach, il Moulin Rouge di Parigi, lo Shea Stadium, Vienna e il Walter Reed Army Medical Center di Georgia Avenue NW, Washington DC.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi: Cast completo su IMDb
  2. ^ Vedi: Scheda di approfondimento su IMDb

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione