Tlaltecuhtli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Immagine di Tlaltecuhtli

Tlaltecuhtli (o Tlaltecutli), secondo la mitologia azteca, era un mostro marino che dimorava nelle profondità dell'oceano dopo il quarto Grande Diluvio. Quetzalcoatl e Tezcatlipoca, sotto forma di serpenti, la spezzarono in due e ne gettarono una metà verso l'alto, dando origine così al cielo ed alle stelle, mentre l'altra metà la lasciarono cadere, dando così origine alla terra. Lei rimase in vita però, e pretese del sangue umano. Nonostante il nome maschile, viene comunemente raffigurata come femmina di coccodrillo con zampe artigliate e teschi sulla schiena e sui fianchi. Viene spesso rappresentata nella posizione di una donna partoriente.

A volte viene associata a Cihuacoatl, Tonantzin, Tonatiuh e Tlaleutli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35646831 · LCCN (ENsh2007005922 · GND (DE133499774 · J9U (ENHE987007532957305171 · WorldCat Identities (ENviaf-35646831
  Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe