Titanosuchus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Titanosuchus
Titanosuchus12DB.jpg
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Therapsida
Sottordine Dinocephalia
Famiglia Titanosuchidae
Genere Titanosuchus

Il titanosuco (gen. Titanosuchus) è un grande tetrapode estinto appartenente al grande gruppo dei terapsidi, i cui resti fossili sono stati rinvenuti in Sudafrica in terreni del Permiano superiore (circa 245 milioni di anni fa).

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di questo animale significa “coccodrillo gigante”, ma l'aspetto doveva ricordare più quello di un varano lungo circa 2,5 metri che si muoveva alto sulle zampe. Il corpo, lungo e basso, era retto da potenti zampe armate di artigli. Il cranio era enorme, e dotato di una dentatura che includeva lunghi canini acuminati (da carnivoro) e denti posteriori che facevano supporre una dieta erbivora. Probabilmente il titanosuco era un onnivoro, e non doveva essere un terapside molto specializzato. Questo animale apparteneva ai dinocefali (“teste terribili”), che comprendevano anche animali ancora più grossi del titanosuco, come Moschops e Jonkeria.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili