Tinin Mantegazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Agostino Mantegazza, conosciuto come Tinin (Varazze, 20 febbraio 1931Cesena, 1º giugno 2020), è stato un artista, autore televisivo e scenografo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Liguria ma di origini milanesi, nel 1958 iniziò a lavorare in RAI dove collaborò alla realizzazione di trasmissioni per bambini come Il bosco degli Animatti (1967), Nel fondo del mare (1971), Buonanotte Paolino (1973), Telefiabe (1975), Al bar di Popeye (1979) e L'albero azzurro (1990). Proprio per quest'ultimo creò, nel 1990, il pupazzo Dodò, storico protagonista del programma.[1]

Fondò nel 1977 l’Astra, Associazione Teatro Ragazzi e nel 1978 la compagnia milanese Il Teatro del Buratto. Fu anche autore di libri per l'infanzia e illustratore per il quotidiano La Notte e il settimanale Corriere dei Piccoli.[1]

Negli anni '90 si trasferì a Cesenatico.

Morì ad 89 anni il 1º giugno 2020 all'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena, dove era ricoverato in seguito ad un malore.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b È morto Tinin Mantegazza, creatore del pupazzo Dodò dell'Albero azzurro, in La Repubblica, 1º giugno 2020. URL consultato il 1º giugno 2020.
  2. ^ È morto Tinin Mantegazza, "papà" di Dodò dell'Albero Azzurro e delle telefiabe, in huffingtonpost.it, 1º giugno 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN263597203 · SBN RAVV070490