Tiflologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La tiflologia è la scienza che studia le condizioni e le problematiche delle persone con disabilità visiva (nonvedenti e ipovedenti), al fine di indicare soluzioni per attuare la loro piena integrazione sociale e culturale.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine tiflologia è composto dalle parole tiflo- (dal greco typhlós ‘cieco') e -logia.

Evoluzione del termine[modifica | modifica wikitesto]

È segnalato nella lingua italiana già dalla metà degli anni dieci del Ventesimo secolo ed indicava inizialmente la disciplina che studia le condizioni e le problematiche dei ciechi, specie in rapporto al loro inserimento nel mondo del lavoro.

A partire dalla seconda metà degli anni ottanta del Ventesimo secolo, la definizione di tiflologia si è estesa anche allo studio delle condizioni e delle problematiche di persone ipovedenti, non più unicamente legate alla sfera lavorativa, ma a diversi ambiti e situazioni, come lo studio, il tempo libero e la vita domestica.

In conseguenza di quest'ultimo aspetto, la sfera della tiflologia include a sua volta vari campi e settori di studio, tra i quali la tiflotecnica e la tiflodidattica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina