Ti racconto una storia... Ricordi di vita e di scena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ti racconto una storia... Ricordi di vita e di scena
Lino Banfi.jpg
Lino Banfi
AutoreLino Banfi
1ª ed. originale2006
GenereBiografico
Lingua originale italiano
AmbientazioneAndria, Napoli, Milano, Roma, Veneto, Italia ed altri luoghi
ProtagonistiLino Banfi

Ti racconto una storia... Ricordi di vita e di scena è un libro autobiografico scritto nel 2006 da Lino Banfi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pasquale Zagaria (in arte: Lino Banfi) racconta la propria vita: parla della nascita ad Andria, del rapporto con il padre Riccardo e della paura di deluderlo, delle immigrazioni, delle difficoltà per inseguire il sogno di diventare artista, del grande amore con l'adorata moglie Lucia, l'unica che ha creduto in lui, quando nemmeno lui ci credeva più, dell'incontro col grande attore, il principe Totò, che gli suggerì di cambiare il precedente il nome d'arte, Lino Zaga, perché sosteneva che i cognomi tagliati portassero male e con cui ancora oggi continua a chiacchierare guardando la foto che li ritrae insieme, della scelta del cognome d'arte Banfi, dell'aver lavorato come attore di fotoromanzi, del lavoro svolto all'Ambra Jovinelli di Graziano Jovinelli, dei tanti sketch fatti tra cui: i vedovi, il golf e l'elettricista, del lavoro svolto in tanti teatri d'avanspettacolo: oltre all'Ambra Jovinelli, l'Altieri, l'Arlecchino, il Puff e tanti altri. Ricorda di aver rischiato di morire in due occasioni, i due suoi grandi amici e colleghi Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, i suoi colleghi dell'avanspettacolo Nino Terzo e Fiorenzo Fiorentini, oltre a svariati aneddoti.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è stato pubblicato nel 2006 dalla Rizzoli ed è composto da 203 pagine suddivise in 10 capitoli, e non è corredato di foto.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Un imprevisto
  • Mi ricordo, per esempio...
  • America ricca, America povera
  • Jobba lunga e regolare
  • Grand Hotel
  • Sala d'attesa
  • La testa a partito
  • Cenerentolo
  • Congedi
  • Rientro a casa
  • Scusate, dimenticavo...

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura