Thrilla in Manila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Rivalità Ali-Frazier.

Thrilla in Manila
Data Mercoledì 1º ottobre 1975
Luogo Araneta Coliseum, Quezon, Filippine
Titolo (i) in palio Titoli WBC e WBA dei pesi massimi

Muhammad Ali vs. Joe Frazier
The Greatest Smokin' Joe
Tale of the tape
Louisville, Kentucky Da Filadelfia, Pennsylvania
33 anni Età 31 anni
48–2 (35 KO) Record 32–2 (27 KO)
191 cm Altezza 182 cm
224 libbre Peso 215 libbre[1]
Destrorso Guardia Destrorso
Campione indiscusso WBC e WBA dei pesi massimi Riconoscimento Ex campione del mondo

Risultato Ali per KO tecnico al termine del 14º round

Thrilla in Manila (anche The Thriller in Manila) è il soprannome affibbiato al terzo ed ultimo incontro di pugilato tra Muhammad Ali e Joe Frazier, combattuto il 1º ottobre 1975 a Manila (capitale delle Filippine).[2][3] Alì vinse il match via KO tecnico dopo che il secondo di Frazier, Eddie Futch, chiese l'interruzione della contesa al termine del 14º round.[1][4][5] Il nome dell'evento deriva dalle frequenti provocazioni di Alì prima dell'incontro.

Lo storico match è considerato tra i migliori nella storia dello sport e fu il culmine dell'accesa rivalità Ali-Frazier, che terminò 2-1 a favore del primo.[6][7][8]

La situazione prima dell'incontro[modifica | modifica wikitesto]

Quello dell'ottobre 1975 fu il terzo confronto tra i due pugili, che si erano già trovati di fronte in due occasioni: l'8 marzo 1971 e il 28 gennaio 1974, riportando una vittoria ciascuno.

In questo frangente, Ali deteneva ancora il titolo mondiale dei pesi massimi in versione WBC: per Frazier si trattava invece di un nuovo assalto, essendo stato spodestato da Foreman il 22 gennaio 1973.[9]

L'incontro[modifica | modifica wikitesto]

L'Araneta Coliseum, teatro del combattimento.

I due pugili si ritrovano a combattere alle 10:00 locali sotto un'afa soffocante, i cui effetti si riversarono sulla condizione fisica degli sfidanti.[10]

Durante la pausa tra la 14ª e la 15ª ripresa, lo staff tecnico di Frazier decise per il getto della spugna e il ritiro del proprio atleta. In conseguenza di ciò, l'arbitro Carlos Padilla decretò la conclusione dell'incontro assegnando la vittoria ad Ali per K.O. tecnico. Successivamente, Ali ammise che in caso di mancato ritiro dell'avversario non sarebbe probabilmente riuscito a sostenere un'ulteriore ripresa; definì l'incontro "la cosa più vicina alla morte" («the closest thing to dying») mai vissuta.[11]

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 il regista John Dower ha diretto un documentario ispirato all'incontro, riprendendone la denominazione. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival dell'anno successivo.[12][13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pugilato Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato