Threskiornis melanocephalus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ibis testanera
Black-headed Ibis (8028611832).jpg
Threskiornis melanocephalus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Pelecaniformes
Famiglia Threskiornithidae
Sottofamiglia Threskiornithinae
Genere Threskiornis
Specie T. melanocephalus
Nomenclatura binomiale
Threskiornis melanocephalus
(Latham, 1790)

L'ibis testanera (Threskiornis melanocephalus (Latham, 1790)) è un uccello della famiglia Threskiornithidae, diffuso nell'Asia sud-orientale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo uccello raggiunge la lunghezza di 65-76 cm. Il piumaggio è prevalentemente biancastro, con aree grigiastre sulle penne copritrici. La testa, il collo e le zampe sono nere.[3]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sito di nidificazione in Andhra Pradesh, India.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di rane, girini, lumache, vermi, adulti e larve di insetti, pesci e crostacei.[3]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione riproduttiva varia in rapporto all'andamento stagionale dei monsoni e va da giugno ad ottobre nell'India settentrionale, da novembre a marzo nell'India meridionale e a Sri Lanka.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Stormo in Karnataka, India.

Questa specie nidifica in Pakistan (regione del delta dell'Indo), Nepal, India, Sri Lanka, Vietnam, Cambogia e nella penisola malese. È inoltre segnalato come visitatore non nidificante in Bangladesh, Myanmar, Thailandia, Laos, Cina (Heilongjiang, Sichuan e Yunnan), Hong Kong, Giappone, Filippine meridionali, Indonesia (Sumatra e Borneo settentrionale).[1]

Popola paludi, aree soggette a inondazioni stagionali, sponde di fiumi e laghi, risaie.[3]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica Threskiornis melanocephalus come specie prossima alla minaccia di estinzione (Near Threatened).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) BirdLife International 2016, Threskiornis melanocephalus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 3 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Threskiornithidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 3 maggio 2018.
  3. ^ a b c d (EN) Matheu, E., del Hoyo, J., Garcia, E.F.J. & Boesman, P., Black-headed Ibis (Threskiornis melanocephalus), su Handbook of the Birds of the World Alive, 2018. URL consultato il 3 maggio 20182018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Uccelli