Thomas Thorild

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thomas Thorild

Thomas Thorild (Svarteborg, 18 aprile 1759Greifswald, 1º ottobre 1808) è stato un poeta e filosofo svedese.

A Lund si dedicò agli studi di filosofia e di estetica, esaltandosi per le idee di Leibniz, Spinoza e Rousseau. Entusiasta della poesia preromantica europea, la difese contro il classicismo di stampo francese nel poemetto Le passioni, del 1781.

Non avendo per quest'opera ottenuto il premio della società Utile dulci, iniziò una lunga e vivace polemica con il segretario di essa, Johan Henrik Kellgren, pubblicando diverse opere in difesa del diritto della poesia alla libertà. Famosa è la sua Critica sui critici, del 1791.

Radicale anche in politica, salutò con entusiasmo la Rivoluzione francese; nel 1793, in seguito ad un suo memoriale, fu esiliato. Da ricordare, tra gli altri, l'ultimo suo importante scritto in svedese (scrisse anche in latino), Il diritto o la legge eterna di ogni società, del 1794-1795, sul principio di sovranità popolare.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36974119 · ISNI (EN0000 0000 8115 4992 · LCCN (ENn2006185061 · GND (DE118757342 · BNF (FRcb12250748r (data) · BAV ADV12095011 · CERL cnp00399585 · WorldCat Identities (ENlccn-n2006185061
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie