Thomas Bayes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thomas Bayes

Thomas Bayes (Hertfordshire, 1702[1]Royal Tunbridge Wells, 17 aprile 1761) è stato un matematico e ministro presbiteriano britannico. Deve la sua fama ai suoi studi nel campo della matematica e della filosofia; è noto soprattutto nella statistica per il teorema di Bayes, vertente sulla probabilità condizionata, pubblicato postumo nel 1763.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Joshua Bayes, uno dei primi ministri presbiteriani nonconformisti ordinati in Inghilterra[2]; per questo, non gli fu consentito di studiare a Oxford e a Cambridge. Fu quindi costretto, all'età di diciassette anni, ad iscriversi all'università di Edimburgo, dove studiò logica e teologia. Nel 1733, come suo padre, fu ordinato ministro nella cappella presbiteriana di Tunbridge Wells, dove prestò servizio fino al 1752, anno del suo pensionamento[3]. In seguito continuò a risiedere nella medesima città fino al 1761, anno della sua morte. È probabile che nel 1742 venne eletto membro della Royal Society per An Introduction to the Doctrine of Fluxions, anche se non gli sono riconosciuti altri lavori matematici[4].

L'importanza del teorema che porta il suo nome è tale da aver dato vita a un intero approccio alla statistica, la statistica bayesiana.

È sepolto nel cimitero Bunhill Fields di Londra.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Di lui sono note le seguenti pubblicazioni:

  • Divine Benevolence, or an Attempt to Prove That the Principal End of the Divine Providence and Government is the Happiness of His Creatures (1731)
  • An Introduction to the Doctrine of Fluxions, and a Defence of the Mathematicians Against the Objections of the Author of the Analyst (1736)
  • Essay Towards Solving a Problem in the Doctrine of Chances (1763, pubblicato postumo da Richard Price in Philosophical Transactions of the Royal Society of London[5])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. W. F. Edwards, Bayes, Thomas, in Oxford Dictionary of National Biography.
  2. ^ (EN) Alexander Balloch Grosart, Bayes, Joshua, in Dictionary of National Biography, Volume 03. URL consultato il 26 giugno 2019.
  3. ^ The Reverend Thomas Bayes FRS – A Biography (PDF), Institute of Mathematical Statistics. URL consultato il 18 luglio 2010.
  4. ^ Lists of Royal Society Fellows 1660–2007 (PDF), Londra, The Royal Society. URL consultato il 19 marzo 2011.
  5. ^ (EN) McGrayne, Sharon Bertsch, The Theory That Would Not Die, 2011, p. 10. URL consultato il 26 giugno 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79087234 · ISNI (EN0000 0001 2029 1544 · LCCN (ENn82139366 · GND (DE118657674 · BNF (FRcb12290871c (data) · CERL cnp00581295 · NDL (ENJA00903629 · WorldCat Identities (ENn82-139366