This Is England (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
This Is England
ArtistaThe Clash
Tipo albumSingolo
Pubblicazione30 settembre 1985
Durata3:51
GenereSynthpunk
Post-punk
New wave
EtichettaCBS A 6122
Produttore"Jose Unidos"
Registrazione1985
Formati45 giri (7")
The Clash - cronologia
Singolo precedente
(1982)
Singolo successivo
London Calling (ripubblicazione; 1988)

This Is England è il diciannovesimo singolo del gruppo rock britannico The Clash.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

This Is England (letteralmente "Questa è l'Inghilterra") fu pubblicato per promuovere l'ultimo album del gruppo, Cut the Crap, del 1985. A differenza di quelle dell'album, spesso ridicolizzanti, le critiche di questo singolo furono spesso positive, e Joe Strummer descrisse il brano come «the last great Clash song», ovvero, "l'ultima grande canzone dei Clash". La canzone appare anche alla posizione no. 30 nella classifica delle 30 canzoni top dei Clash secondo un sondaggio effettuato nel dicembre del 2003 del magazine Uncut.

Sempre nel 1985 il singolo fu ristampato sul mercato (TA6122) come 12 pollici, con una copertina differente dall'originale e una bonus track sul lato B, Sex Mad Roar. Sex Mad Roar è stato ripubblicato in CD solo nel 2006, nel box set Singles Box.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. This Is England (Joe Strummer, Bernard Rhodes) – 3:37
  2. Do It Now (Joe Strummer, Bernard Rhodes) – 3:07

Singolo "12 pollici

  1. This Is England (Joe Strummer, Bernard Rhodes) – 3:37
  2. Do It Now (Joe Strummer, Bernard Rhodes) – 3:07
  3. Sex Mad Roar (Joe Strummer, Bernard Rhodes) – 2:59

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti
Crediti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
Official Singles Chart 24[1]
Irish Singles Chart 13[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chart Stats - The Clash, su chartstats.com. URL consultato il 24 novembre 2009.
  2. ^ The Irish Chart, su irishcharts.ie. URL consultato il 24 novembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pat Gilbert, Passion Is a Fashion: The Real Story of The Clash, 4ª edizione, Londra, 2005.
  • Marcus Gray, The Clash: Return of the Last Gang in Town, 5th revised edition, Londra, 2005.
  • Johnny Green, Garry Barker, A Riot of Our Own: Night and Day with The Clash, 3ª edizione, Londra, 2003.
  • Bob Gruen, Chris Salewicz, The Clash, 3ª edizione, Londra, 2004.
  • Kris Needs, Joe Strummer and the Legend of the Clash, London, 2005.
  • Keith Topping, The Complete Clash, 2ª edizione, Richmond, 2004.
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk