Thierry Guetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mr. Brainwash autoritratto, Parigi, 2007

Thierry Guetta, noto anche con lo pseudonimo Mr. Brainwash ("MBW") (Garges-lès-Gonesse, 1966[1], secondo un'altra fonte[2] è nato a Sarcelles), è un artista e writer francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Thierry Guetta ha inaugurato la sua prima mostra-evento Life is Beautiful a Los Angeles il 18 giugno 2008, mentre nel 2009 ha creato la copertina dell'album Celebration di Madonna.^La sua seconda esposizione denominata ICONS si è tenuta il 14 febbraio 2010 a New York. Essa copriva una superficie di 1400 m² all'interno di un magazzino abbandonato. Secondo Anthony Haden-Guest, blogger per The Daily Beast, un ritratto di Jim Morrison esposto all'interno della mostra creato partendo da vinili rotti è stato venduto alla cifra di 100.000 dollari. Sempre per la mostra sono state create delle enormi lattine, con grandezza variabile da cira un metro ad oltre tre metri.

Nel giugno 2011 ha collaborato con i Red Hot Chili Peppers. A Los Angeles ha collocato in vari punti della città dei graffiti raffiguranti un robot ed il logo del gruppo con la data 30 agosto 2011. Inizialmente la band ha negato ogni collegamento con l'attività dell'artista. Successivamente, però, il 14 luglio 2011 TMZ.com ha annunciato che i graffiti facevano parte della promozione ufficiale del nuovo album della band di Anthony Kiedis, I'm with You, che è stato distribuito proprio il 30 agosto. Mr. Brainwash ha confermato di essere lui l'autore delle opere, affermando di avere molti altri progetti con la band.

Exit Through the Gift Shop[modifica | modifica wikitesto]

Thierry Guetta ha utilizzato lo pseudonimo Mr. Brainwash nel film Exit Through the Gift Shop. Nel film, diretto da Banksy con l'aiuto di Fairey, le sue interviste si susseguono a quelle di personaggi come Invader, Shepard Fairey e Banksy stesso. Guetta è presentato come un cittadino francese che vive ora a Los Angeles, ex proprietario di un negozio di vestiti e videoamatore trasformatosi nel tempo in uno street artist, influenzato per l'appunto dalla street art che aveva conosciuto grazie a suo cugino (il francese Invader, altro famoso street artist) e documentato tramite i suoi filmati amatoriali nel corso degli anni.

L'opera di Guetta è fortemente influenzata dagli stili e dalle idee di vari personaggi incontrati durante le sue riprese, inclusi Banksy e Fairey. Come Banksy, Guetta usa immagini famose, alcune anche coperte da copyright, modificandole poi secondo il proprio gusto. A differenza di Banksy, che nel film viene mostrato mentre lavora alle sue opere, Guetta afferma che il suo lavoro consiste principalmente nello "scanning and photoshopping" (copiare e modificare), attività portate avanti dai suoi collaboratori. Guetta stesso ammette in Exit Through the Gift Shop che la maggior parte del processo di creazione artistica è demandata ai suoi collaboratori, a cui viene solo spiegata l'idea di fondo dell'opera.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Getting at the truth of 'Exit Through the Gift Shop', Los Angeles Time, 22 febbraio 2011. URL consultato il 21 maggio 2016.
  2. ^ (FR) Jalouse, n°87, 2006, p. 101, Les Editions Jalou. URL consultato il 21 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN160973514 · LCCN: (ENno2010205894