Thierry Claveyrolat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thierry Claveyrolat
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Ritirato 1994
Carriera
Squadre di club
1983 U.C. Pélussin
1984 Système U
1985 La Redoute
1986-1991 RMO
1991-1992 Z
1993-1994 Gan
Nazionale
1989-1993 Francia Francia
 

Thierry Claveyrolat (La Tronche, 31 marzo 1959Notre-Dame-de-Mésage, 7 settembre 1999) è stato un ciclista su strada e pistard francese, soprannominato "L'Aigle de Vizille"[1].

Professionista dal 1983 al 1994, vinse la classifica scalatori al Tour de France 1990. Nella grande corsa a tappe francese si impose anche in due frazioni, una nel 1990 e l'altra nel 1991.

Morì suicida nel 1999 all'età di 40 anni, qualche settimana dopo aver provocato un incidente stradale che aveva causato quattro feriti[1][2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Considerato un buon scalatore[1], fu professionista dal 1983 al 1994 vestendo le divise di Saint Étienne-Union Cycliste Pélussin, Système U, La Redoute, R.M.O. (per sei stagioni) e Z/Gan.

In carriera si aggiudicò due tappe alpine al Tour de France, una nel 1990 sul Monte Bianco a Saint-Gervais, e una nel 1991 a Morzine, oltre alla maglia a pois di miglior scalatore sempre nell'edizione 1990 della Grande Boucle[3]. Nel suo palmarès figurano anche diverse semi-classiche nazionali come il Grand Prix d'Ouverture La Marseillaise nel 1989, la Polynormande 1990, e nel 1993 il Grand Prix de Ouest-France, il Trophée des Grimpeurs e il Tour du Haut Var. La vittoria di queste tre corse nel 1993 gli permise di aggiudicarsi la Coppa di Francia di ciclismo su strada.

Grazie alle caratteristiche di scalatore, riuscì più volte a vincere la classifica di specialità in corse come Bicicleta Eibarresa, Volta Ciclista a Catalunya e Grand Prix du Midi Libre. La corsa che gli si addiceva maggiormente era però il Critérium du Dauphiné Libéré: in questa breve gara a tappe Claveyrolat riuscì a centrare i suoi primi successi da professionista, nel 1986, aggiudicandosi la terza e la sesta frazione. Complessivamente saranno cinque le affermazioni di tappa in carriera in questa gara, con due podi finali, terzo nel 1989 e secondo nel 1990, a cui vanno aggiunti anche i successi nelle speciali classifiche degli scalatori (1986, 1990), a punti (1987, 1990, 1992, 1993) e della combinata (1987)[3].

Nel 1989 ebbe una grande delusione sportiva ai campionati mondiali. Dopo aver fatto parte di un importante attacco, che comprendeva il sovietico Dmitrij Konyšev e l'olandese Steven Rooks, mentre sull'erta finale i tre fuggitivi procedevano di comune accordo, dal gruppo dei favoriti scattò in contropiede Laurent Fignon; questa azione venne subito stoppata da Greg LeMond, che prima riprese il francese e poi lo staccò accodandosi al gruppo dei tre poco prima dello scollinamento. Nella successiva discesa Fignon rientrò sul gruppo di testa assieme all'irlandese Sean Kelly, formando un definitivo drappello di sei uomini. Scattò quindi Konyšev, marcato da Claveyrolat, ma LeMond chiuse prontamente il divario, quindi all'ultimo chilometro scattò Fignon ma senza riuscire a staccare LeMond che si gettò alla sua ruota con dietro Kelly e gli altri. Fignon ci riprovò ai trecento metri dall'arrivo con una volata lunga, ma la sua azione favorì LeMond che gli uscì di scia ai centocinquanta metri regolando nell'ordine Konyšev, Kelly e Rooks. Claveyrolat, molto più "fermo" degli altri in volata, terminò quinto, davanti a Fignon, distanziato di un paio secondi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Tour du Sud-Est
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica scalatori Grand Prix du Midi Libre
Classifica della combinata Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica a punti Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica scalatori Volta Ciclista a Catalunya
Classifica scalatori Bicicleta Eibarresa
Classifica a punti Bicicleta Eibarresa
Criterium di Montluçon
Classifica scalatori Tour de France
Classifica scalatori Volta Ciclista a Catalunya
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica a punti Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica a punti Bicicleta Eibarresa
Bol d'or des Monédières - Chaumeil (Criterium)
Linas-Monthléry (Criterium)
Prix de Vienne (Criterium)
Criterium di Saint-Martin-de-Landelles
Classifica scalatori Bicicleta Eibarresa
Criterium de Chateau-Chinon
Prix de Meymac (Criterium)
Classifica scalatori Grand Prix du Midi Libre
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
Coppa di Francia
Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
Ronde des Korrigans - Criterium de Camors (Criterium)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati francesi, Corsa a punti

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1985: 29º
1986: 17º
1987: ritirato
1988: 23º
1989: ritirato
1990: 21º
1991: 27º
1992: 33º
1993: 28º
1989: 65º
1991: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1990: 84º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Chambéry 1989 - In linea: 5º
Utsunomiya 1990 - In linea: 38º
Stoccarda 1991 - In linea: ritirato
Benidorm 1992 - In linea: 13º
Oslo 1993 - In linea: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Morto suicida il francese Claveyrolat, in La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 1999. URL consultato il 26 aprile 2015.
  2. ^ Suicide du grimpeur Thierry Claveyrolat (fr) Libération.fr
  3. ^ a b (FR) Palmarès de Thierry Claveyrolat (Fra), su Memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 26 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]