Thierry Baudet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thierry Henri Philippe Baudet

Thierry Henri Philippe Baudet (Heemstede, 28 gennaio 1983) è un politico olandese, leader del Forum per la Democrazia (FvD, olandese: Forum voor Democratie) da quando lo ha fondato nel 2016. Dal 2017 è membro della Camera dei Rappresentanti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Baudet nacque a Heemstede da una famiglia di origini valloni e indonesiane. Ha studiato Giurisprudenza all'Università di Amsterdam ed ha conseguito un Dottorato di Ricerca all'Università di Leiden, dove è stato professore di materie giuridiche. Baudet è un euroscettico e contrario al multiculturalismo. Nel 2014 ha tenuto un discorso all'evento nazionalista fiammingo IJzerwake. Ha anche parlato in diverse conferenze del Vlaams Belang. Baudet ha dichiarato che le sue convinzioni politiche conservatrici sono state in gran parte influenzate da due eventi nel suo primo anno da studente universitario di storia ad Amsterdam: gli attentati dell'11 settembre e l'assassinio di Pim Fortuyn.

Nel 2016, in seguito alla vittoria parlamentare del FvD, Baudet ha pronunciato un discorso controverso, esprimendo la sua convinzione che "l'Europa vive in un vuoto culturale e spirituale, dimenticando che una volta la civiltà occidentale si è diffusa con sicurezza in ogni angolo del mondo". Baudet teneva una rubrica su NRC Handelsblad, ed è stato pubblicato su Le Monde, PressEurope e European Ideas. Si è definito "il più importante intellettuale dei Paesi Bassi.[1][2][3] Alle elezioni generali del 2017 il suo partito di recente fondazione ha ottenuto due seggi alla Camera dei rappresentanti, e Baudet è stato eletto deputato.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Thijs Niemantsverdriet, Hij noemt zichzelf zonder terughoudendheid "de belangrijkste intellectueel van Nederland", in NRC Handelsblad, 7 marzo 2016. URL consultato il 20 marzo 2016.
  2. ^ (NL) Joyce Roodnat, "Thierry Baudet, de man die zichzelf de belangrijkste Nederlandse intellectueel noemt, in NRC Handelsblad, 17 marzo 2016. URL consultato il 20 marzo 2016.
  3. ^ (NL) Henk van den Berge en Evert van Dijkhuizen, Dr. Thierry Baudet: Vlammend protest tegen islam en Europese dwang, in Reformatorisch Dagbla, 4 aprile 2015. URL consultato il 20 marzo 2017.
  4. ^ Michele Pignatelli, Thierry Baudet, il "dandy" che guida la riscossa populista in Olanda, su ilsole24ore.com, 21 marzo 2019. URL consultato il 9 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN250172807 · ISNI (EN0000 0003 7079 9359 · LCCN (ENn2012030016 · GND (DE1026862604 · BNF (FRcb17005037p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2012030016