The Seventh One

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da These Chains)
Jump to navigation Jump to search
The Seventh One
ArtistaToto
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º marzo 1988
Durata54:03
Dischi1
Tracce11
GenerePop rock
Album-oriented rock
EtichettaColumbia Records
ProduttoreToto
RegistrazioneThe Complex and The Manor, Los Angeles, California
FormatiLP, MC, CD
Toto - cronologia
Album precedente
(1986)
Album successivo
(1992)
Singoli
  1. Stop Loving You
    Pubblicato: 1988
  2. Pamela
    Pubblicato: 1988
  3. Mushanga
    Pubblicato: 1988
  4. Anna
    Pubblicato: 1988
  5. Straight for the Heart
    Pubblicato: 1988

The Seventh One è il settimo album in studio dei Toto, pubblicato nel 1988 negli USA dalla Columbia Records. L'album ricevette buone critiche e consensi tanto da essere definito il migliore album dai tempi di Toto IV.

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 2/5 stelle[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'uscita del disco, Steve Porcaro abbandonò la band per proseguire come solista (principalmente per dedicarsi alla composizione di colonne sonore), tuttavia continuerà a collaborare attivamente con il gruppo, tanto che nel tour mondiale a supporto del disco, Porcaro sarà comunque presente sul palco assieme ai suoi due fratelli e al resto della band, suonando tastiere e sintetizzatori.

The Seventh One raggiunse il 64º posto della Billboard 200 negli Stati Uniti, soprattutto grazie ai singoli Pamela, che arrivò al 22º nella Billboard Hot 100[1] e Stop Loving You (nei cori anche Jon Anderson, cantante degli Yes) che ebbe forte successo anche in Europa.

In Italia l'album arrivò alla 14a posizione nella classifica di vendite, risultando il 62º album più venduto durante il 1988[2].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Gli autori del testo precedono i compositori della musica da cui sono separati con un trattino. Nessun trattino significa contemporaneamente autori e compositori[3].

Lato A
  1. Pamela – 5:11 (David Paich, Joseph Williams)
  2. You Got Me – 3:13 (David Paich, Joseph Williams)
  3. Anna – 4:55 (Steve Lukather, Charles Randolph Goodrum)
  4. Stop Loving You – 4:30 (David Paich, Steve Lukather)
  5. Mushanga – 5:37 (David Paich, Jeff Porcaro)
Lato B
  1. Stay Away – 5:32 (David Paich, Steve Lukather)
  2. Straight for the Heart – 4:12 (David Paich, Joseph Williams)
  3. Only the Children – 4:11 (David Paich, Joseph Williams, Steve Lukather)
  4. A Thousand Years – 4:53 (David Paich, Joseph Williams, Mark Williams)
  5. These Chains – 5:01 (Steve Lukather, Charles Randolph Goodrum)
  6. Home of the Brave – 6:48 (David Paich, Joseph Williams, Steve Lukather, Jimmy Webb)

CD bonus track Solo nella versione giapponese.

  1. The Seventh One – 6:20 (David Paich, Joseph Williams)

Durata totale: 60:23

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Toto[modifica | modifica wikitesto]

Ospite

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Patti Austin - cori in A2,A5,B2
  • Tom Kelly - cori in A1 e B3
  • Jon Anderson - cori in A4
  • Joe Porcaro[4] - vibrafono in A1 e B5, percussioni in A3 e A5
  • Michael Fisher - percussioni in A3 e A4
  • Tom Scott - arrangiamento ottoni in A1,A4,B5
  • Jim Horn - flauto in A4, sassofono in B2
  • Marty Paich[5] - arrangiamento aggiuntivo e direzione archi in A3, direzione archi in B6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) William Ruhlmann, Recensione, scheda album, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  2. ^ Classifica vendite album 1988, Hit Parade Italia. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  3. ^ Autori e compositori, ISWC.
  4. ^ Porcaro è una famiglia di musicisti costituita dai 3 fratelli Jeff, Steve, Mike e dal papà Joe.
  5. ^ Padre di David.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]