The Twilight Zone (Rush)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Twilight Zone
ArtistaRush
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1976
Durata2:41
Album di provenienza2112
GenereHard rock
EtichettaMercury Records
ProduttoreRush e Terry Brown
Rush - cronologia
Singolo precedente
(1975)
Singolo successivo
(1976)

The Twilight Zone è un brano del gruppo canadese Rush, pubblicato dall'etichetta discografica Mercury Records nel 1976 come primo lato di un singolo estratto dall'album 2112. Nella seconda facciata è contenuta Lessons, estratta anch'essa dall'album 2112.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

The Twilight Zone

Brano composto frettolosamente alla fine delle sessioni di registrazione di 2112, dato che rimaneva lo spazio disponibile per una ulteriore canzone[1]. Il testo di Peart è dedicato alla serie televisiva The Twilight Zone[2], molto apprezzata dai Rush (anche l'album precedente, Caress of Steel, è stato dedicato a Rod Serling, l'ideatore della serie), e fa riferimento in particolare a due episodi: Will the Real Martian Please Stand Up? (stagione 2, episodio 28) e Stopover In a Quiet Town (stagione 5, episodio 30)[3]. Nel brano compaiono due linee vocali: una cantata e l'altra sussurrata[2]. Un passaggio del testo è citato in un episodio del 1976 del fumetto della Marvel Comics I Difensori[4]. The Twilight Zone è stata eseguita dal vivo solo in rare occasioni, durante il tour promozionale di 2112. Non compare in nessun live album del gruppo.

Lessons

La canzone, dal significato piuttosto criptico, è l'unica della band a portare la firma di Alex Lifeson ai testi[5]. Non è mai stata eseguita dal vivo o inclusa nelle raccolte del gruppo, né reinterpretata da altri artisti affermati.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo pubblicato per il mercato statunitense contiene le seguenti tracce[6][7]:

  1. The Twilight Zone - 2:41 (Lee, Lifeson, Peart)
  2. Lessons - 2:58 (Lee, Lifeson) (lato B)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jon Collins, Rush, Tsunami Edizioni, 2009, p. 67-68. ISBN 978-88-96131-03-9
  2. ^ a b [1] The Twilight Zone su rush vault
  3. ^ (EN) The Twilight Zone by Rush Songfacts, Songfacts.com, 2 giugno 2004. URL consultato il 16 maggio 2017.
  4. ^ [2] The Twilight Zone su rush vault
  5. ^ [3] Lessons su rush vault
  6. ^ (EN) The Twilight Zone (Rush), Discogs.
  7. ^ Martin Popoff, Rush: The Illustrated History, Omnibus Press, 2013, p. 182. ISBN 978-17-83051-47-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]