The Stig

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Stig" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Stig (disambigua).
The Stig a Londra nel 2006

The Stig è il soprannome attribuito al pilota automobilistico che appare frequentemente nel programma televisivo Top Gear sull'emittente BBC; il suo personaggio, coperto da un casco e da una tuta ignifuga, viene descritto come un misterioso pilota professionista che non parla mai.

The Stig viene elencato come uno dei presentatori di Top Gear insieme a James May, Jeremy Clarkson e Richard Hammond. Il suo ruolo nel programma è quello di testare le automobili e stabilire i tempi che vengono poi inseriti in una speciale classifica (Power Laps); egli inoltre "addestra" i personaggi famosi che vengono invitati nello show per partecipare alla rubrica Star in a Reasonably-Priced Car, che consiste nel fargli guidare una vettura poco costosa sulla pista di Dunsfold Park.

The Stig è stato interpretato da diversi piloti nel corso degli anni, sebbene l'identità della maggior parte di essi non sia mai stata rivelata ufficialmente.

Identità[modifica | modifica wikitesto]

La vera identità di The Stig non è mai stata rivelata ufficialmente durante le puntate di Top Gear; per preservarne il segreto, egli ha sempre indossato un casco e una tuta ignifuga, di colore nero nelle prime due stagioni e di colore bianco a partire dalla terza.

Nel gennaio del 2003 il quotidiano Sunday Mirror, nella pausa tra la prima e la seconda stagione di Top Gear, ha rivelato, citando fonti interne al programma, che The Stig era in realtà il pilota inglese Perry McCarthy; pochi mesi più tardi McCarthy ha pubblicato la sua autobiografia, ammettendo di aver interpretato il ruolo di The Stig nelle prime due stagioni. A causa di queste affermazioni, nel primo episodio della terza stagione The Stig è stato fatto morire precipitando in mare aperto mentre tentava di raggiungere le cento miglia orarie su una portaerei (fiction). Nel 2009 McCarthy ha rivelato al Sunday Times che The Stig era interpretato da diversi piloti, tra i quali il connazionale Julian Bailey, che ha confermato in un'intervista dello stesso anno di «essere stato uno degli Stig».

Nel giugno del 2005 Damon Hill è stato intervistato da Jeremy Clarkson, il quale gli ha chiesto se fosse lui The Stig, ma Hill è stato evasivo e non si è giunti ad una conclusione. Nel gennaio del 2006 alcuni tabloid svedesi hanno affermato che sotto la tuta di The Stig ci fosse Dan Lang, mentre in estate il Sunday Times ha rivelato di aver visto The Stig con la visiera alzata durante una chiacchierata con Clarkson, descrivendolo come bianco con i capelli castani e gli occhi azzurri e probabilmente con un'età inferiore ai quarant'anni. Nel gennaio del 2008 l'identità di The Stig è stata associata a quella di Ben Collins, ma egli ha inizialmente negato; nel settembre del 2010, dopo una battaglia legale con l'emittente BBC,[1] la Royal Courts of Justice ha permesso a Collins di pubblicare la sua autobiografia, in cui ha ammesso di aver interpretato per molti anni il personaggio di The Stig.

Prima dell'inizio della tredicesima stagione Jeremy Clarkson ha annunciato che The Stig avrebbe rivelato la propria identità poiché stanco di leggere sui giornali falsità sul proprio conto: durante la prima puntata si è quindi presentato in studio e si è tolto il casco, sotto il quale era presente il leggendario Michael Schumacher;[2] in quella puntata Schumacher ha guidato una Ferrari FXX nera, esemplare unico al mondo di proprietà del pilota tedesco (il contratto della Ferrari FXX, infatti, prevede che l'acquirente debba essere esclusivamente l'unico guidatore del mezzo).

Cugini[modifica | modifica wikitesto]

Una gag poco frequente di Top Gear consiste nel presentare uno dei cugini di The Stig, che veste esattamente come lui ma viene identificato da singolari e stereotipate caratteristiche; ad oggi si conoscono:

  • il cugino americano di The Stig: presente nel terzo episodio della nona stagione, registrato negli Stati Uniti; egli ha utilizzato lo stesso casco e tuta ignifuga di The Stig, ma era molto più grasso.
  • il cugino africano di The Stig: presente nel quarto episodio della decima stagione, registrato in Botswana; egli ha utilizzato lo stesso casco di The Stig, ma era privo della tuta ignifuga.
  • il cugino comunista di The Stig: presente nel sesto episodio della dodicesima stagione, registrato in Vietnam; egli ha utilizzato un casco e una tuta ignifuga di colore rosso.
  • il cugino italiano di The Stig: presente nel primo episodio della diciottesima stagione, registrato in Italia; egli ha utilizzato lo stesso casco di The Stig, ma aveva un abito sartoriale al posto della tuta ignifuga.
  • il cugino australiano di The Stig: presente nel secondo episodio della ventiduesima stagione, registrato in Australia; egli ha utilizzato lo stesso casco e tuta ignifuga di The Stig, ma aveva le infradito ai piedi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stig court case: BBC loses battle over Ben Collins book, su bbc.com, BBC, 1º settembre 2010. URL consultato il 15 aprile 2015.
  2. ^ (EN) Lizzie Smith, Unmasked: But is Top Gear's Stig REALLY F1 ace Michael Schumacher?, su dailymail.co.uk, Daily Mail, 22 giugno 2009. URL consultato il 15 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione