The Sound of Perseverance

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Sound of Perseverance
Artista Death
Tipo album Studio
Pubblicazione 15 settembre 1998
Durata 56 min : 21 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Progressive death metal
Progressive metal
Etichetta Nuclear Blast
Produttore Jim Morris, Chuck Schuldiner
Registrazione 1997-1998
Death - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(2001)

The Sound of Perseverance è il settimo ed ultimo album, realizzato il 15 settembre 1998, del gruppo musicale Death.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Questo disco in particolare, sviluppa uno stile maggiormente influenzato da generi esterni al death metal. Le influenze heavy e progressive, infatti, diventano incredibilmente marcate e molto maggiori a quelle degli altri dischi, tanto che è difficile etichettare l'album all'interno di una singola categoria o di un singolo genere musicale.

Molti considerano questo disco come il testamento spirituale di Chuck Schuldiner.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il logo subisce l'ultima modifica. Perde lo sfondo rosso che caratterizzava il logo nei primi sei album, la falce diventa completamente nera (anziché rossa come in Symbolic) e scomparve il volto incappucciato della morte sull'H.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

È stata prodotta anche una versione deluxe con 1 cd e 1 dvd live @ cottbus

  • Registrato in ripresa diretta

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Scavenger of Human Sorrow - 6:54
  2. Bite the Pain - 4:29
  3. Spirit Crusher - 6:44
  4. Story to Tell - 6:34
  5. Flesh and the Power It Holds - 8:25
  6. Voice of the Soul - 3:42
  7. To Forgive Is to Suffer - 5:55
  8. A Moment of Clarity - 7:22
  9. Painkiller - 6:03 (Judas Priest cover)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal