The Sinner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Sinner
The Sinner serie TV.jpg
Titolo originaleThe Sinner
PaeseStati Uniti d'America
Anno2017 – in produzione
Formatoserie TV
Generedrammatico, thriller, giallo
Stagioni3
Episodi24
Durata40-46 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreDerek Simonds
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheRonit Kirchman
ProduttoreDonna E. Bloom
Produttore esecutivoJessica Biel, Michelle Purple, Derek Simonds, Antonio Campos, Charlie Gogolak, Bradford Winters, John David Coles
Casa di produzioneMidnight Choir Inc., Zaftig Films, Iron Ocean, Universal Cable Productions
Prima visione
Prima TV originale
Dal2 agosto 2017
Alin corso
Rete televisivaUSA Network
Prima TV in italiano
Dal4 febbraio 2018[1]
Alin corso
Rete televisivaPremium Stories (st. 1-2)
Premium Crime (st. 3+)

The Sinner è una serie televisiva antologica[2] statunitense di genere giallo, la cui prima stagione è basata sul romanzo omonimo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr. Gli otto episodi iniziali, originariamente concepiti come "miniserie", sono stati ordinati a gennaio 2017 e sono stati mandati in onda su USA Network dal 2 agosto 2017, con Jessica Biel nel ruolo di protagonista e anche di produttore esecutivo. Dato il grande successo, a marzo 2018, la serie è stata rinnovata per un secondo ciclo di 8 episodi tenendo solo il personaggio interpretato da Bill Pullman e passando quindi al formato antologico (in ogni stagione il detective Harry Ambrose indaga su un diverso caso).[3]

The Sinner ha riscosso notevole successo; ha infatti ricevuto 2 nomination alla 75esima edizione dei Golden Globe Awards: una per la Miglior Miniserie o Film per la TV e una per la miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione per Jessica Biel, la quale ha anche ricevuto una nomination agli Emmy Awards nella stessa categoria.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cora, moglie e madre dalla vita apparentemente serena, un giorno, colta da un impeto di rabbia, uccide uno sconosciuto, senza motivo e con estrema ferocia. Dopo la confessione di Cora, la mancanza di un movente porta il detective Harry Ambrose a indagare su cosa sia successo nella psiche della giovane donna.

Nella seconda stagione, Ambrose torna nella sua città natale dopo che un ragazzo di 13 anni ha confessato di aver avvelenato i suoi genitori e appreso i segreti che gli abitanti della città sono determinati a far rimanere sepolti.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Cora Tannetti (stagione 1) interpretata da Jessica Biel, doppiata da Chiara Gioncardi: moglie di Mason Tannetti e madre di Laine; figlia di Elizabeth e William Lacey, sorella maggiore di Phoebe.
  • Mason Tannetti (stagione 1) interpretato da Christopher Abbott, doppiato da Marco Vivio[4]: marito di Cora e padre di Laine; figlio di Lorna e Ron Tannetti.
  • Dan Leroy (stagione 1, guest stagione 2), interpretato da Dohn Norwood doppiato da Andrea Lavagnino[4]: detective, partner di Harry Ambrose.
  • Caitlin Sullivan (stagione 1), interpretata da Abby Miller, doppiata da Ilaria Latini.[4]: agente di polizia.
  • Ann Farmer (stagione 1), interpretata da Joanna Adler, doppiata da Laura Romano: capitano del Nucleo Investigativo della Polizia di Stato.
  • Harry Ambrose (stagioni 1-in corso), interpretato da Bill Pullman, doppiato da Marco Mete[4]: detective, separato dalla moglie, frequenta la dominatrice Sharon.
  • Vera Walker (stagione 2), interpretata da Carrie Coon, doppiata da Chiara Colizzi: il leader della comunità di Mosswood.
  • Heather Novak (stagione 2), interpretata da Natalie Paul, doppiata da Letizia Scifoni: una detective di Keller che chiede l'aiuto del detective Ambrose per indagare sul caso di Julian Walker.
  • Marin Calhoun (stagione 2), interpretata da Hannah Gross, doppiata da Valentina Favazza: l'amica d'infanzia turbolenta di Heather Novak, scomparsa da diversi anni.
  • Julian Gross (stagione 2), interpretato da Elisha Henig, doppiato da Luca Tesei: un ragazzino di 13 anni che uccide due persone.
  • Jack Novak (stagione 2), interpretato da Tracy Letts, doppiato da Massimo De Ambrosis: è il padre di Heather Novak e vecchio amico del detective Harry Ambrose.

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Madeline "Maddie" Beecham (stagione 1), interpretata da Danielle Burgess[5]: ex di J.D.
  • Lorna Tannetti (stagione 1), interpretata da Patti D'Arbanville[6]: moglie di Ron Tannetti, madre di Mason e nonna di Laine.
  • Fay Ambrose (stagione 1), interpretata da Kathryn Erbe[6]: moglie di Harry Ambrose con cui ha problemi di coppia.
  • Elizabeth Lacey (stagione 1), interpretata da Enid Graham[7]: moglie di William Lacey, madre di Cora e Phoebe, nonna di Laine, fervente cattolica.
  • J.D. Lambert (stagione 1), interpretato da Jacob Pitts[8]: spacciatore, ex di Maddie.
  • Phoebe Lacey (stagione 1), interpretata da Nadia Alexander[5]: figlia di Elizabeth e William Lacey, sorella minore di Cora; è nata malata.
  • Margaret Lacey (stagione 1), interpretata da Rebecca Wisocky[7]: sorella di William Lacey, zia di Cora e Phoebe.
  • Frankie Belmont (stagione 1), interpretato da Eric Todd[6]: vittima di Cora.
  • Ron Tannetti (stagione 1), interpretato da Robert Funaro[9]: marito di Lorna, padre di Mason e nonno di Laine.
  • William Lacey (stagione 1), interpretato da C.J. Wilson: marito di Elizabeth, padre di Cora e Phoebe e nonno di Laine.
  • Bess McTeer (stagione 2), interpretata da Ellen Adair: una delle vittime di Julian, morta per avvelenamento.
  • Adam Lowry (stagione 2), interpretato da Adam David Thompson: una delle vittime di Julian, morto per avvelenamento.
  • Andy "Brick" Brickowski (stagione 2), interpretato da David Call: un ufficiale che lavora con Heather.
  • Capo Tom Lidell (stagione 2), interpretato da Jay O. Sanders: il capo del dipartimento di polizia di Keller.
  • Harry Ambrose da giovane (stagione 2-in corso), interpretato da Brady Jenness

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 8 2017 2018[1]
Seconda stagione 8 2018 2019
Terza stagione 8 2020 2020

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L’episodio pilota è stato scritto da Derek Simonds e diretto da Antonio Campos, che figura tra i produttori esecutivi della serie. Anche Jessica Biel è produttrice esecutiva, assieme alla sua socia Michelle Purple, tramite la Iron Ocean[10], loro casa di produzione.

La canzone che fa impazzire Cora e da cui partono le indagini si intitola "Huggin & Kissin" dei Big Black Delta.

La prima stagione è stata ordinata il 17 gennaio 2017[11] ed è andata in onda dal 2 agosto al 20 settembre 2017.[12] Originariamente, la serie è stata creata come una miniserie; tuttavia, nel marzo 2018, è stato annunciato che la serie sarebbe tornata per una seconda stagione.[13][14]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione è stata accolta positivamente dalla critica.[15] Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 94% con un voto medio di 6,9 su 10, basato su 33 recensioni. Il commento del sito recita: "Intelligentemente imprevedibile e guidata da potenti prestazioni di un cast di talento, The Sinner affonda i suoi ganci velocemente e non lascia andare".[16] Su Metacritic, invece, ha un punteggio di 71 su 100, basato su 23 recensioni.[17]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Anche la seconda stagione è stata acclamata dalla critica. Su Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 100% con un voto medio di 7,54 su 10, basato su 23 recensioni. Il commento del sito recita: "Nella sua seconda stagione, The Sinner si impone come una avvincente serie thriller con capacità di resistenza".[18] Su Metacritic, invece, ha un punteggio di 75 su 100, basato su 26 recensioni.[19]

Ancora una volta la critica ha lodato la sceneggiatura e le performance del cast, notando che la stagione ha superato le aspettative della prima stagione, visto che Jessica Biel non appare e che il materiale del libro originale si è esaurito.

Alex McLevy del The A.V. Club ha scritto una recensione entusiastica dei primi episodi e ha lodato in particolare l'esibizione di Carrie Coon nei panni della misteriosa Vera Walker. McLevy ha scritto che la seconda stagione potrebbe essere anche migliore della prima, notando, "Due cose impediscono di sentirsi come un rifacimento della prima stagione: le eccellenti scelte nei nuovi colpi di scena realizzati dallo scrittore-creatore Derek Simonds e il calibro del talento coinvolto nel farlo vivere. Il capo di quest'ultimo gruppo è Carrie Coon, che ... porta una meravigliosa fusione di umanesimo abbagliato e sinistre duplicità alla parte, un'altra prestazione magnetica da parte dell'attore che eleva il materiale e conferisce gravità ad alcune delle svolte più volutamente poco plausibili".[20]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Elenco Serie Tv 2018: calendario partenze, su tvblog.it, 9 dicembre 2017. URL consultato il 10 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) ‘The Sinner’ Trailer: Jessica Biel Kills In USA’s Anthology Drama Series, deadline.com. URL consultato il 15 agosto 2017.
  3. ^ The Sinner: ecco Jessica Biel nella nuova serie di USA Network, badtv.it. URL consultato il 15 agosto 2017.
  4. ^ a b c d (EN) Denise Petski, ‘The Sinner’: Chris Abbott, Abby Miller & Dohn Norwood Join USA Network Pilot, in Deadline, 31 ottobre 2016. URL consultato il 28 marzo 2018.
  5. ^ a b (EN) Hanh Nguyen, ‘The Sinner’: The 13 Craziest and Depraved Differences Between the Book and USA’s Disturbing Series, in IndieWire, 21 settembre 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  6. ^ a b c (EN) The Sinner: What is it about? When can I watch it? How can I watch it?, in Metro, 7 novembre 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  7. ^ a b (EN) Everything We Know About Cora's Past On "The Sinner". URL consultato il 28 marzo 2018.
  8. ^ (EN) What We Know So Far About That Night Cora Blacked Out On "The Sinner". URL consultato il 28 marzo 2018.
  9. ^ Scary peek! New shots released of Jessica Biel's upcoming The Sinner, in Mail Online. URL consultato il 28 marzo 2018.
  10. ^ The Sinner: Jessica Biel interprete e produttrice esecutiva della serie di USA Network, badtv.it. URL consultato il 15 agosto 2017.
  11. ^ (EN) Oriana Schwindt, Jessica Biel’s ‘The Sinner’ Anthology Series Picked Up by USA, in Variety, 17 gennaio 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  12. ^ (EN) Cast & Info | The Sinner, in USA Network. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2018).
  13. ^ (EN) The Sinner season 2: first plot details emerge, in Den of Geek. URL consultato il 28 marzo 2018.
  14. ^ The Sinner rinnovata per una seconda stagione, senza Jessica Biel?, in ComingSoon.it. URL consultato il 28 marzo 2018.
  15. ^ (EN) Joe Otterson, Jessica Biel USA Series ‘The Sinner’ Is 2017’s No. 1 New Cable Series in Delayed Viewing, in Variety, 14 agosto 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  16. ^ (EN) The Sinner: Miniseries - Rotten Tomatoes. URL consultato il 28 marzo 2018.
  17. ^ The Sinner. URL consultato il 28 marzo 2018.
  18. ^ (EN) The Sinner: Season 2 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 22 agosto 2018.
  19. ^ The Sinner. URL consultato il 22 agosto 2018.
  20. ^ (EN) Alex McLevy, The second installment of USA's beguiling The Sinner might be even better than the first, in TV Club. URL consultato il 22 agosto 2018.
  21. ^ (EN) Best Original Screenplay - Critics' Choice Awards: 'The Shape of Water' Leads With 14 Nominations, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 28 marzo 2018.
  22. ^ (EN) Rebecca Rubin, Golden Globe Nominations: Complete List, in Variety, 11 dicembre 2017. URL consultato il 28 marzo 2018.
  23. ^ (EN) Dave McNary, ‘Black Panther,’ ‘Walking Dead’ Rule Saturn Awards Nominations, in Variety, 15 marzo 2018. URL consultato il 28 marzo 2018.
  24. ^ (EN) Variety Staff, Emmy Nominations: The Complete List, in Variety, 12 luglio 2018. URL consultato il 22 agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione