The Renegades (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Renegades
The-Renegades-1966.jpg
Paese d'origineRegno Unito Regno Unito
GenereBeat
Periodo di attività musicale1964 – 1971
EtichettaAriston Records, Parlophon, Columbia
Album pubblicati3

The Renegades (nelle riviste dell'epoca sono spesso però citati come I Renegades) sono stati un complesso beat inglese proveniente da Birmingham, successivamente stabilitisi in Finlandia e poi in Italia nella seconda metà degli anni sessanta.

Storia della band[modifica | modifica wikitesto]

Formatasi a Birmingham nei primi anni sessanta, la band dei Renegades all'inizio suonava rock and roll, influenzata da complessi come The Shadows; intorno al 1963 però subì l'influenza del rhythm and blues e spostò il suono verso atmosfere più dure.

L'anno successivo il quartetto decise di adottare un look originale, vestendo uniformi dell'esercito nordista della guerra di secessione e dopo aver partecipato ad una compilation di complessi beat della città, nell'ottobre del 1964 si trasferì in Finlandia, dove funse da apripista per decine di formazioni beat locali e ottenne un successo pari a quello dei Beatles[senza fonte].

Qui incise diversi 45 giri e due LP ed allargò la popolarità in Svezia, Danimarca e Paesi Bassi.

Nel 1966 il complesso si trasferì in Italia e a febbraio partecipò al Festival di San Remo, in coppia con l'Equipe 84 col brano Un giorno tu mi cercherai. In Italia ottenne un notevole successo grazie a brani come Thirteen Women, cover di un classico di Bill Haley, e Brand New Cadillac.

Poi, dopo una svolta decisamente più soft e commerciale e un paio di cambiamenti di organico, il complesso ottenne gli ultimi successi con brani come Lettere d'Amore (rilettura di un brano di Elvis Presley) e L'Amore è blu, fino a scivolare lentamente nell'oblio.

Del quartetto si ricorda anche una curiosa e chiacchieratissima storia d'amore tra il biondo Kim Brown e l'attrice inglese Margaret Lee.

Tuttavia la band ebbe modo di mettere in mostra anche il suo lato più "progressivo" partecipando alla colonna sonora del film L'interrogatorio di Vittorio De Sisti, uscito nel 1970.

Il complesso The Renegades, pur non essendo ufficialmente sciolto, di fatto sparì dalle scene nel 1971; nella seconda metà degli anni '70 Kim Brown e Mick Webley più il chitarrista tedesco Trutz "Viking" Groth ed Ettore Vigo dei Delirium formarono una band specializzata in revival di rock and roll alla quale venne dato il nome Kim & The Cadillacs.

Dopo il successo dei Kim & The Cadillacs, Kim Brown tornò in Finlandia dove si spense nel 2011 per un cancro alla gola. Ian Mallet tornò in Inghilterra, dove morì nel 2007 per un attacco di cuore.

Dei due reduci si sa che Mick Webley vive a San Diego, negli Stati Uniti d'America, mentre di Graham Johnson (rimasto in Italia dove ha lavorato nell'ambiente discografico) è noto che ogni tanto calca le scene con Trutz Groth[senza fonte].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Michael Richard Kim Brown – chitarra e voce (1964–1971) (nato a Birningham nel 1945 e morto ad ottobre del 2011)
  • Ian Mallet – basso (1964–1971) (nato a Birningham nel 1945, deceduto nel 2007)
  • Denys Gibson – chitarra solista (1964–1966) (nato a Birningham nel 1945)
  • Graham Johnson – batteria (1964–1971) (nato a Birningham nel 1946)

membri successivi:

  • Joe Dunnett – chitarra solista (1966 – settembre 1967)
  • Mick Webley – chitarra solista (settembre 1967–1971)

Discografia italiana[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, ed. Curcio, 1990; alla voce Renegades, The
  • Ursus (Salvo D'Urso), Manifesto beat, edizioni Juke Box all'Idrogeno, Torino, 1990; alla voce Renegades, The
  • Cesare Rizzi (a cura di), Enciclopedia del rock italiano, Milano, Arcana, 1993, ISBN 8879660225. pg. 158-160
  • Claudio Pescetelli, Una generazione piena di complessi, editrice Zona, Arezzo, 2006; alla voce Renegades, The, pag. 125
  • Tiziano Tarli, Beat italiano. Dai capelloni a Bandiera gialla, edizioni Castelvecchi, Roma 2005; (alla voce Renegades, The)
  • Esa Kuloniemi, The Renegades: Luopiotarina, edizioni Like, Helsinki 2017. ISBN 978-952-01-1445-9 (FI)

Video[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock