The Palestine Post

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Palestine Post
Stato Palestina/Eretz Israele Palestina
Lingua inglese
Periodicità quotidiano
Genere stampa nazionale
Fondatore Gershon Agron
Fondazione 11 dicembre 1932
Sede Gerusalemme
Direttore Gershon Agron
 

The Palestine Post è stato un giornale sionista in lingua inglese che era edito nella Palestina mandataria e, in seguito, nello Stato d'Israele. Fu fondato il 1º dicembre 1932[1] da un giornalista statunitense che ne fu direttore: Gershon Agron. Nel 1950 il giornale fu rinominato The Jerusalem Post.

Durante l'epoca in cui si chiamava The Palestine Post, la linee editoriale sosteneva la lotta per uno Stato ebraico in Palestina ed era apertamente ostile al Regno Unito che aveva infine fortemente ristretto il flusso immigratorio ebraico in Palestina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Palestine Post Founded (Jerusalem Post Founded) - December 1, 1932, wzo.org.il, 24-11-2002. URL consultato il 29-08-2010 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2008).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria