The OA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The OA
The OA.jpg
Titolo originale The OA
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2016 – in produzione
Formato serie TV
Genere drammatico, fantascienza
Stagioni 1
Episodi 8
Durata 30-60 min (episodio)
Lingua originale inglese russo
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Brit Marling, Zal Batmanglij
Regia Zal Batmanglij
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore esecutivo Brit Marling, Zal Batmanglij, Brad Pitt, Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Michael Sugar, Sarah Esberg
Casa di produzione Plan B Entertainment, Anonymous Content
Prima visione
Data 16 dicembre 2016
Distributore Netflix

The OA è una serie televisiva statunitense del 2016 creata da Brit Marling e Zal Batmanglij per Netflix. La prima stagione, composta da otto episodi, ha debuttato il 16 dicembre 2016 su Netflix. La serie è stata rinnovata per una seconda stagione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prairie Johnson, scomparsa da sette anni, ritorna nella comunità in cui è cresciuta. La trentenne, interrogata dall’FBI, non vuole rivelare nulla su quanto le sia accaduto. Prima di sparire, Prairie era cieca ma ora ha riacquisito la vista: qualcuno lo considera un miracolo, altri vedono la guarigione come un mistero pericoloso.[2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2016

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Prairie Johnson / PA (stagione 1-in corso), interpretata da Brit Marling, doppiata da Veronica Puccio.
    La protagonista della serie è una ragazza cieca scomparsa da sette anni, che riacquista misteriosamente la vista.[3]
  • Homer Roberts (stagione 1-in corso), interpretato da Emory Cohen[4], doppiato da Stefano Broccoletti.
    Un ragazzo tenuto prigioniero da Hap.
  • Abel Johnson (stagione 1-in corso), interpretato da Scott Wilson[5], doppiato da Dario Penne.
    Il padre adottivo di Prairie.
  • Elizabeth "Betty" Broderick-Allen (stagione 1-in corso), interpretata da Phyllis Smith[4], doppiata da Stefanella Marrama.
    Una professoressa della High School di Groton (Connecticut).
  • Nancy Johnson (stagione 1-in corso), interpretata da Alice Krige[4], doppiata da Alessandra Korompay.
    La madre adottiva di Prairie.
  • Steve Winchell (stagione 1-in corso), interpretato da Patrick Gibson[4], doppiato da Emanuele Ruzza.
    Uno studente alla High School di Groton. Steve è il tipico ragazzo aggressivo e superficiale, bullo della scuola.
  • Jesse (stagione 1-in corso), interpretato da Brendan Meyer[4], doppiato da Jacopo Bonanni.
    Uno studente alla High School di Groton, rimasto orfano che fuma spesso erba.
  • Buck Vu (stagione 1-in corso), interpretato da Ian Alexander[4], doppiato da Barbara Pitotti.
    Un ragazzo transgender, studente alla High School di Groton.
  • Alfonso "French" Sosa (stagione 1-in corso), interpretato da Brandon Perea[6], doppiato da Flavio Aquilone.
    Uno studente alla High School di Groton, vincitore di una borsa di studio.
  • Dr. Hunter Aloysius "Hap" Percy (stagione 1-in corso), interpretato da Jason Isaacs[4], doppiato da Stefano Benassi[1] e Jacopo Bonanni.
    Lo scienziato che si occupa dello studio delle cosiddette esperienze pre-morte.

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2015 Netflix annunciò di aver acquistato la serie, scritta da Brit Marling e Zal Batmanglij.[3] Marling è anche protagonista della serie, mentre Batmanglij ha curato la regia degli otto episodi che compongono la prima stagione.[7]

L'8 febbraio 2017 Netflix annunciò di aver rinnovato la serie per una seconda stagione.[8]

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha debuttato il 16 dicembre 2016 sul servizio di streaming on demand Netflix, in tutti i territori in cui il servizio è disponibile.[4][9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Episodi 01X02-01X03
  2. ^ (EN) Derek Lawrence, Netflix Reveals Trailer, Release Date for Mysterious New Series 'The OA', in Entertainment Weekly. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  3. ^ a b (EN) Todd Spangler, Netflix Orders ‘The OA’ Drama Series From Brit Marling, Zal Batmanglij of ‘Sound of My Voice’, in Variety, 5 marzo 2015. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  4. ^ a b c d e f g h (EN) Erik Pedersen, ‘The OA’ Trailer: Netflix Releases First Look & Sets Premiere Date For Drama, in Deadline, 12 dicembre 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Denise Petski, Scott Wilson Joins ‘The OA’ Drama Series On Netflix, su Deadline.com, 11 febbraio 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  6. ^ (EN) Denise Petski, ‘The OA’: Brandon Perea & Will Brill Join Netflix Drama Series, su Deadline.com, 24 febbraio 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  7. ^ (EN) L.A. Ross, Netflix Orders Drama Series 'The OA' From Brad Pitt's Plan B, Anonymous Content, in TheWrap, 5 marzo 2015. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  8. ^ (EN) Nick Maslow, The OA is coming back for season 2, su Entertainment Weekly, 8 febbraio 2017. URL consultato l'8 febbraio 2017.
  9. ^ (EN) Brit Marling's Netflix Series 'The OA' Promises Mystery in First Trailer (Video), in TheWrap, 12 dicembre 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]