The NewZealand Story

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The NewZealand Story
videogioco
New Zealand Story.png
Tiki con la pistola laser su un pallone (arcade)
Titolo originaleNyū Jīrando Sutōrī
PiattaformaArcade, Amiga, Commodore 64, Nintendo Entertainment System, Sega Master System, ZX Spectrum, Sharp X68000, PC Engine, Sega Mega Drive, FM Towns, Atari ST, Amstrad CPC
Data di pubblicazione1988 (arcade)
1989 (computer)
1990-1992 (console)
GenerePiattaforme
TemaFantasy
OrigineGiappone
SviluppoTaito
PubblicazioneTaito, Ocean Software (computer)
Modalità di giocoGiocatore singolo
Specifiche arcade
CPUDue Z80 6 MHz
I8X41 400 kHz
Processore audioYM2203 3 MHz
Periferica di inputjoystick, 2 pulsanti

The NewZealand[1] Story (ニュージーランドストーリー Nyū Jīrando Sutōrī?) è un videogioco arcade a piattaforme prodotto dalla Taito nel 1988. Ha per protagonista un piccolo kiwi in stile cartone animato. Venne successivamente convertito per molti computer e console, edito dalla Ocean Software nel caso dei computer occidentali.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Zoo di Auckland, Nuova Zelanda. La foca leopardo Wally Walrus rapisce un gran numero di kiwi, animale simbolo della Nuova Zelanda, ma uno di essi, Tiki, riesce a sfuggire. Scoperto che Wally ha deciso di tenere per sé la più bella del gruppo, Phee-Phee, Tiki decide di partire in missione armato di arco e frecce per liberare Phee-Phee e tutti i suoi amici. I cinque gruppi di livelli del gioco sono ambientati in reali località della Nuova Zelanda: Auckland, Rotorua, Waitomo Caves, Wellington/Strait Cook, e Hammer Springs/Monte Cook.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Scopo principale del gioco è liberare in ogni livello i kiwi dalle loro gabbie. A parte le primissime zone introduttive, i livelli sono di enormi dimensioni (parecchie schermate sia in altezza sia in larghezza), con scorrimento multidirezionale. Nella parte in basso a destra dello schermo vi è una minimappa che indica unicamente la posizione del giocatore, tramite un puntino luminoso, e la gabbia del kiwi, tramite un cartello con la scritta EXIT.

Tiki non può volare, ma può saltare e, premendo rapidamente il tasto di salto, può sbattere le alucce per frenare la caduta e fare brevissimi tratti in volo. Per facilitare il compito, esistono numerosi veicoli che Tiki può utilizzare per volare (vedi la sezione dedicata). Inizialmente Tiki è armato di arco e frecce che può sparare illimitatamente in orizzontale, ma ci sono alcune armi (vedi la sezione dedicata) da raccogliere in sostituzione, e numerosi bonus e malus.

La collisione con un nemico, fatta eccezione per i nemici dotati di aculei o altri casi particolari, non causa nulla a Tiki, che perde una vita solo se colpito da un proiettile. Negli scenari ci sono inoltre aculei fissi da non toccare.

L'ambientazione è surreale e cartonesca, porzioni dello sfondo sono occupate da scritte, disegni in stile finto-infantile, segnali stradali, manifesti (vedi immagine in cima alla voce), scorci paesaggistici in colori pastello e alcuni riferimenti al Cristianesimo, come vetrate simili a quelle delle chiese, immagini di angeli e statue di Madonne col Bambino in stile realistico.

Alcune sezioni sono subacquee, e Tiki nell'attraversarle sarà automaticamente provvisto di maschera e boccaglio e potrà nuotare in tutte le direzioni; apparirà inoltre un indicatore che segnale la quantità di ossigeno rimanente, terminata la quale Tiki annegherà.

In alcuni livelli sono presenti dei teletrasporti segreti, rappresentati da porte che appaiono compiendo determinate azioni, che permettono di accedere a stanze segrete e altri livelli.

Per guadagnare vite extra, oltre che raggiungendo determinati punteggi, è stato adottato lo stesso metodo di Bubble Bobble: raccogliendo tutte le lettere che compongono la parola EXTEND sarà possibile vincere una vita, risultato ottenuto anche raccogliendo per 10 volte una stessa lettera.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ricco di nemici bizzarri, come orsetti punk, gatti con ali da pipistrello, soldatini di legno, batteri e agnelli armati di cannone. Tra i boss vi sono:

  • Una balena rosa surgelata in un blocco di ghiaccio: per sconfiggerla è necessario aspettare di essere mangiati e poi colpire dall'interno le pareti del suo stomaco (facendo però attenzione ai succhi gastrici) per farla finalmente esplodere.
  • Una piovra di pietra che fluttua in aria sputando inchiostro, il quale si solidifica formando tanti pipistrelli che volano verso il giocatore.
  • Un robot volante dall'aspetto di matrioska che spara missili a ricerca.
  • Nella quarta zona non c'è un boss, ma bisogna affrontare un terreno pericoloso nella forma di una nave vichinga.
  • Wally Walrus appeso a un pallone, armato di un mortaio.

Un nemico particolare appare quando si perde troppo tempo nello stesso livello e non può essere ucciso, ma solo evitato: un diavoletto che inseguirà Tiki non appena si sentirà un campanello d'allarme e l'aumentare del ritmo della musica di sottofondo. A meno di avere particolari power-up il diavoletto è più veloce di Tiki, e comunque continuando a scappare ne arriveranno altri fino a non avere più speranze.

Oggetti utili[modifica | modifica wikitesto]

Buona parte dei bonus rilasciati dai nemici uccisi sono frutti: se raccolti in una certa sequenza, al termine di essa il successivo bonus rilasciato da un nemico ucciso sarà un'arma o un power-up. È comunque possibile trovare questi bonus sparsi per i livelli.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Arco e frecce: è l'arma che si possiede all'inizio, un semplice arco con cui lanciare frecce davanti al protagonista. Può apparire come bonus se si possiede un'altra arma.
  • Bastone magico: un bastone giallo che può generare due palle di fuoco alla volta, ma aspettare che esse siano scomparse dallo schermo per poter sparare di nuovo. A differenza della tradizione, queste palle di fuoco rimbalzano.
  • Bombe: piccole bombe in stile cartone animato che vengono lanciate con una breve parabola e generano una piccola esplosione (con tanto di onomatopea BOOM).
  • Pistola laser: una pistola che spara laser rapidi, distruttivi e in grado di attraversare nemici e pareti.

Power-up[modifica | modifica wikitesto]

  • Manopola: elimina l'effetto della gravità mentre si guida un pallone, in questo modo il pallone segue le esatte direzioni date dalla manopola.
  • Orologio: blocca i nemici e i proiettili per il tempo di qualche rintocco di campana.
  • Molla: la molla serve per poter spingere e spostare i palloni e farli rimbalzare quando si è sopra uno di essi, toccando un altro pallone.
  • Libro: come nei giochi della saga di Bubble Bobble causa un terremoto che scuote lo schermo e dà un colpo a tutto ciò che si trova sullo schermo.
  • Turbo: permette di aumentare la velocità di Tiki sia a terra che su un pallone.
  • Quadro: porta istantaneamente alla fine del livello.

Veicoli[modifica | modifica wikitesto]

Questi strani mezzi permettono di volare premendo il tasto di salto e di solito si possono ottenere sottraendoli ai nemici. Non è indispensabile eliminare il nemico che li cavalca: è possibile semplicemente saltarci sopra e così facendo far cadere il nemico nel vuoto.

  • Pallone gonfiabile: un pallone a forma di testa di orsetto o agnello, cavalcato da numerosi tipi di nemici. Un colpo lo distrugge ed è abbastanza semplice da controllare.
  • Palloncino: un palloncino che si può pilotare stando appesi al filo o salendoci in piedi come con il pallone gonfiabile. È più resistente del pallone ma occupa più spazio.
  • Papera di gomma: un pallone a forma di papera viola, molto più veloce dei palloni, ma anche meno maneggevole e poco resistente.
  • Mini mongolfiera: stesso discorso del pallone gonfiabile. È anche il veicolo di default che appare nel caso si muoia quando ci si trova in aria.
  • Pallone metallico: un oggetto oblungo che si controlla come il palloncino (da sopra o appesi da sotto). È indistruttibile, ma anche pesante e perciò difficile da manovrare a causa dell'inerzia.
  • Dirigibile: ha dimensioni triple rispetto agli altri palloni ed è lento, tuttavia è un po' più resistente.
  • Pallone chiodato: un pallone simile al pallone di metallo, ma più piccolo, leggero e maneggevole; al di sotto di esso, come se fossero la coda di un aquilone, pendono quattro sfere chiodate che eliminano e distruggono ogni cosa tocchino. Rischiano di essere letali anche per Tiki quando tenta di scendere dal velivolo.
  • UFO: Non è affetto dall'inerzia né dalla gravità, quindi vola senza bisogno di premere il tasto di salto e può stare sospeso in aria senza cadere quando è fermo. Inoltre è indistruttibile e dotato di un cannone laser molto potente. Esiste una variante molto rara, in grado di sparare al posto del laser dei lentissimi missili a ricerca.

Il paradiso[modifica | modifica wikitesto]

Un altro elemento peculiare di questo gioco è rappresentato dal Paradiso: se si perde l'ultima vita, purché a causa di un proiettile solido, in uno qualsiasi dei 5 gruppi di livelli dal terzo in poi, a Tiki comparirà un'aureola sulla testa e un messaggio reciterà Welcome to Heaven! A quel punto inizia un livello ispirato alla classica iconografia del paradiso, in cui sono presenti anche dei nemici. Scopo del livello aggiuntivo è quello di sopravvivere, infatti anche in Paradiso vi sono gli spuntoni e i nemici causano il game over come nei livelli normali. Se si riesce a trovare un passaggio segreto si riprenderà la partita dai livelli normali, altrimenti arrivati al termine del livello Tiki giungerà al cospetto della Vergine Maria e dopo una schermata con Phee-Phee il gioco terminerà comunque.

Titoli correlati[modifica | modifica wikitesto]

Un rifacimento con molte novità aggiuntive, dal titolo The NewZealand Story Revolution, venne pubblicato per Nintendo DS nel 2007[2].

Nel 2008, in occasione della Retroremake Competition di quell'anno, venne sviluppato dalla Auckland Games Works un remake non ufficiale del gioco con licenza freeware, dal titolo The Kiwi's Tale[3].

La raccolta Taito Legends per Microsoft Windows, PlayStation 2, PlayStation Portable, Xbox, include anche l'emulazione di The NewZealand Story.

Il protagonista del gioco, il kiwi Tiki, compare come ospite in diversi altri videogiochi Taito come ad esempio Bubble Bobble II, Cameltry, Pop'n Pop e Liquid Kids.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il titolo è scritto tutto attaccato, ma la forma grammaticalmente corretta è New Zealand e di solito le fonti indipendenti lo riportano così
  2. ^ The NewZealand Story Revolution (JPG), in Retro Gamer, nº 1, Roma, Play Press Publishing, aprile/giugno 2007, p. 80, ISSN 1971-3819 (WC · ACNP).
  3. ^ The Kiwi's Tale - L'uccellino di New Zealand Story ritorna in un fantastico remake freeware!, su idealsoftblog.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb17152108v (data)
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi