The Neon Demon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Neon Demon
The Neon Demon.jpg
Elle Fanning in una scena del film
Lingua originale inglese
Paese di produzione Francia, Stati Uniti d'America, Danimarca
Anno 2016
Durata 118 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere orrore, thriller
Regia Nicolas Winding Refn
Soggetto Nicolas Winding Refn
Sceneggiatura Nicolas Winding Refn, Mary Laws, Polly Stenham
Produttore Nicolas Winding Refn, Lene Børglum, Sidonie Dumas, Vincent Maraval
Produttore esecutivo Michael Bassick, Brahim Chioua, Rachel Dik, Victor Ho, Michel Litvak, Christophe Riandee, Jeffrey Stott, Gary Michael Walters, Christopher Woodrow
Casa di produzione Amazon Studios, Gaumont, Wild Bunch, Space Rocket Nation, Vendian Entertainment, Bold Films
Distribuzione (Italia) Koch Media, Italian International Film, Midnight Factory
Fotografia Natasha Braier
Montaggio Matthew Newman
Musiche Cliff Martinez
Scenografia Elliott Hostetter
Costumi Erin Benach
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Neon Demon è un film del 2016 scritto e diretto da Nicolas Winding Refn.

La pellicola ha partecipato in concorso al Festival di Cannes 2016.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jesse, un'aspirante modella, si trasferisce a Los Angeles, dove viene reclutata da un magnate della moda come la sua musa. Entrando nell'industria della moda, la sua vitalità e giovinezza saranno divorate da un gruppo di donne ossessionate dalla bellezza, che useranno ogni mezzo per ottenere ciò che ha.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 novembre 2014 la Space Rocket Nation, casa di produzione fondata da Nicolas Winding Refn, insieme alle case co-produttrici Gaumont e Wild Bunch, annunciano l'avvio del progetto e il titolo The Neon Demon.[2]

Il budget del film è stato di 6 milioni di dollari, e le riprese sono iniziate a Los Angeles il 30 marzo 2015.[3][4]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 14 aprile 2016[5], mentre il trailer italiano viene diffuso il 16 aprile seguente[6].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 10 giugno 2016.[5] In Italia è stata distribuito dall'8 giugno 2016.[7]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Al Festival di Cannes è stato accolto da alcuni con fischi ed urla per via delle scene di necrofilia, cannibalismo e lesbismo e da altri con una standing ovation.[8][9]

Sul sito MYmovies.it ha una media voto di 2,9/5 su 18 recensioni[10], mentre su Nocturno.it e BadTaste.it ha ricevuto il massimo dei voti (5/5).[11][12]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marita Toniolo, Cannes 2016: ecco il programma! Sean Penn, Winding Refn, Nichols e Almodovar in concorso, Best Movie, 14 aprile 2016. URL consultato il 14 aprile 2016.
  2. ^ (EN) Nicolas Winding Refn Readies Danish/French Horror Tale, nordiskfilmogtvfond.com, 7 novembre 2014. URL consultato il 15 aprile 2016.
  3. ^ (EN) On the Set for 3/30/15: Brad Pitt, Christian Bale & Ryan Gosling Start on ‘The Big Short’, Julianne Moore Wraps ‘Maggie’s Plan’ & More, ssninsider.com, 30 marzo 2015. URL consultato il 14 aprile 2016.
  4. ^ (EN) Silas Lesnick, Production Begins on Nicolas Winding Refn’s The Neon Demon, comingsoon.net, 30 marzo 2015. URL consultato il 14 aprile 2016.
  5. ^ a b Pierre Hombrebueno, Nicolas Winding Refn c’immerge nello spasmo col primo trailer di The Neon Demon, Best Movie, 14 aprile 2016. URL consultato il 14 aprile 2016.
  6. ^ Filmato audio Midnight Factory, The Neon Demon - Teaser Trailer Ufficiale Italiano - HD, su YouTube, 16 aprile 2016. URL consultato il 18 aprile 2016.
  7. ^ (EN) The Neon Demon, comingsoon.net. URL consultato il 18 aprile 2016.
  8. ^ Cannes 2016, The Neon Demon: fischi e urla contro l’horror di Refn. Le reazioni su Twitter, bestmovie.it, 20 maggio 2016. URL consultato il 6 novembre 2016.
  9. ^ Delusione Refn, The Neon Demon tonfa a Cannes, wired.it, 20 maggio 2016. URL consultato il 6 novembre 2016.
  10. ^ Mo-Net s.r.l. Milano-Firenze, The Neon Demon (2016), mymovies.it. URL consultato il 6 novembre 2016.
  11. ^ The Neon Demon - Recensione, nocturno.it. URL consultato il 6 novembre 2016.
  12. ^ [Cannes 2016] The Neon Demon, la recensione, badtaste.it, 20 maggio 2016. URL consultato il 6 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema