The Mark - Il segno della vendetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Mark – Il segno della vendetta
Titolo originaleThe Mark – Il segno della vendetta
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneItalia, Stati Uniti d'America
Anno2003
Durata89'
Dati tecniciColore
rapporto: 1.85:1
Genereorrore, thriller
RegiaMario Equizzi
SceneggiaturaAndrea Materia, Rollo Martins
ProduttoreDavid Mancori, Massimo Vigliar, Julio Fernández Rodríguez
Produttore esecutivoMaurizio Mattei
Casa di produzioneFilmax
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaDavid Mancori
MontaggioAndrea Maguolo
MusicheCesare Rascel
CostumiStefano Giovani
TruccoGiulio Natalucci
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Mark – Il segno della vendetta è un film horror diretto da Mariano Equizzi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nord Italia. Lo spietato Mark Draveni è il rampollo di una famiglia ricca e il capo della gang dei Demoni, una confraternita collegiale che compie crimini come pestaggi, ricatti al personale scolastico e omicidi ai danni di senzatetto e immigrati. Dopo un litigio con Giulia, la sua fidanzata - dovuto alla gravidanza di lei, e della quale Mark non vuole assumersi responsabilità – Mark incontra la misteriosa Serena Cursi, una bellissima ragazza bionda con uno strano marchio su una mano, e con la quale ha un rapporto sessuale. Il giorno dopo, la ragazza scompare nel nulla, e Mark si ritrova sulla mano un marchio simile a quello che lei aveva sulla mano. Parlando con Zio J, un vecchio amico di famiglia appena uscito dal carcere, Mark apprende che l’uomo incontrò Serena Cursi in età adolescenziale e andò a letto con lei, per poi ritrovarsi con lo stesso marchio che ha Mark,e spiega che chiunque abbia un rapporto sessuale con la ragazza si ritrova segnato dallo stesso marchio che hanno lui e Mark, e intima quindi al ragazzo di stare lontano da lei. Mark è ovviamente scettico, ma quando la sera dopo, Zio J. muore in circostanze misteriose, comincia a temere per la propria vita e decide di indagare sull’identità di Serena. Le sue ricerche lo indirizzano presso Enrico Artale, un losco ex giornalista che vive come un eremita, e che pare avere più di un’informazione sul conto della misteriosa ragazza. Inizialmente riluttante a parlare, Artale spiega a Mark che Serena era un’orfana cresciuta con le suore, e che morì accidentalmente nel 1986, durante una festa organizzata dal figlio di un giudice conservatore, la sua fidanzata di famiglia agiata e un loro amico, figlio di un famoso cantante, motivo per cui aveva avuto disposizione dal direttore del giornale di realizzare un clamoroso scoop, salvo poi essere licenziato dallo stesso direttore per aver rivelato particolari eccessivamente scottanti, che avrebbero rischiato di far finire il giornale in tribunale. Impensierito da quella storia, Mark continua ad indagare, chiedendo aiuto a Giulia – con la quale riesce a riappacificarsi promettendole di prendersi cura del bambino e di lasciare i Demoni –, ma una nuova apparizione di Serena, che minaccia Giulia, e delle visioni in cui la ragazza viene brutalmente uccisa dai tre ragazzi che l’avevano invitata alla festa lo costringono a tornare da Artale ed estorcergli con la forza una spaventosa verità, che l’uomo si era rifiutato di raccontargli: Serena fu difatti violentata e uccisa dai tre ragazzi, e la sua morte fu archiviata come accidentale grazie all’influenza delle loro famiglie. Da allora il suo spirito, carico di odio e di desiderio di vendetta appare per sedurre uomini ai quali passa il suo marchio, i quali sono poi destinati a morire. Terrorizzato dall’idea di morire, Mark pianifica quindi di placare la sete di vendetta di Serena rintracciando e uccidendo i suoi assassini – nel frattempo divenuti un avvocato, un talent scout e un’arredatrice di interni, e pertanto quasi intoccabili legalmente -, nella speranza che la ragazza possa ottenere la pace eterna e faccia quindi sparire il suo marchio. Con l’aiuto di Artale e dei membri della sua gang, riesce quindi a trovare i tre assassini e a ucciderli e, credendosi finalmente libero da quell’incubo, si prepara a vivere una vita serena assieme a Giulia, che nel frattempo partorisce. Tuttavia, l’incubo è tutt’altro che debellato: lo spirito di Serena riappare uccidendo Giulia e rivelando che, a causa delle violenze subite, esso è ormai corrotto dall’odio, non può trovare riposo eterno ed esiste solo per seminare terrore e morte, e che Mark, dopo aver fatto l’amore con Giulia, ha passato il marchio a lei e al loro bambino, finendo per maledirli e renderli preda dello spirito maligno. Anni dopo, il figlio di Mark incontra Serena, e la spirale di morte e di orrore si prepara a ricominciare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema