The Limits of Control

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Limits of Control
The Limits of Control.JPG
Tilda Swinton e Isaach De Bankolé
Titolo originaleThe Limits of Control
Paese di produzioneUSA, Giappone
Anno2009
Durata116 min
Generedrammatico
RegiaJim Jarmusch
SceneggiaturaJim Jarmusch
FotografiaChristopher Doyle
MontaggioJay Rabinowitz
ScenografiaEugenio Caballero e Pilar Revuelta
Interpreti e personaggi

The Limits of Control è un film del 2009 di ispirazione noir diretto da Jim Jarmusch.

Tra le influenze stilistiche del film si può citare Senza un attimo di tregua di John Boorman, Frank Costello faccia d'angelo di Jean-Pierre Melville e la cinematografia di Jacques Rivette.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un killer originario del Camerun (Isaach De Bankolé) segue una serie di indizi improbabili per effettuare una misteriosa missione criminale. Durante il cammino, incontra una serie di mandanti di diverse nazionalità che gli indicano la prossima mossa da intraprendere e gli espongono il proprio punto di vista sulla realtà. Il killer viene inviato dalla Francia a Madrid, poi a Siviglia, in Almería, e infine nel Deserto di Tabernas, dove raggiunge il suo bersaglio (Bill Murray).

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Per scrivere la colonna sonora del film, Jim Jarmusch si è affidato principalmente al gruppo rock giapponese Boris.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Intro (Bad Rabbit) – 0:13
  2. Fuzzy Reactor (Boris) – 3:42
  3. Saeta (La Macarena) – 2:17
  4. Sea Green Sea (Bad Rabbit) – 4:11
  5. Feedbacker (Boris) – 3:32
  6. Por Compasión: Malagueñas (Manuel el Sevillano) – 2:03
  7. Farewell (Boris) – 7:29
  8. N.L.T. (Boris) – 3:46
  9. El Que Se Tenga Por Grande (Carmen Linares) – 3:21
  10. Dawn (Bad Rabbit) – 1:41
  11. You on the Run (The Black Angels) – 4:50
  12. Omens and Portents 1: The Driver (Earth e Bill Frisell)– 2:44
  13. El Que Se Tenga Por Grande (Talegón de Córdoba & Jorge Rodríguez Padilla) – 3:54
  14. Blood Swamp (Boris) – 4:33
  15. Schubert, Adagio from his String Quintet in C, D.956 (Ensemble Villa Musica) – 5:16
  16. Daft Punk Is Playing at My House (LCD Soundsystem) – 5:15
  17. Untitled (Boris) – 1:04

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Limits of Control, theguardian, 13 dicembre 2009. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  2. ^ Chi ha scritto la colonna sonora di the limits of control, news.popcorntv.it, 31 maggio 2016. URL consultato il 21 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema