The Killing (serie televisiva 2007)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Killing
Titolo originaleForbrydelsen
PaeseDanimarca
Anno2007-2012
Formatoserie TV
Generedrammatico, poliziesco
Stagioni3
Episodi40
Durata60 min (episodio)
Lingua originaledanese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreSøren Sveistrup
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzioneDR, Norsk Rikskringkasting (NRK), Sveriges Television (SVT)
Prima visione
Prima TV originale
Dal7 gennaio 2007
Al25 novembre 2012
Rete televisivaDR1
Prima TV in italiano
Dal10 aprile 2014
Al24 febbraio 2016
Rete televisivaSky Atlantic
Opere audiovisive correlate
RemakeThe Killing

The Killing (Forbrydelsen) è una serie televisiva danese, appartenente al genere del giallo poliziesco, creata da Søren Sveistrup, prodotta e trasmessa dal network DR1 dal 7 gennaio 2007. Il titolo originale significa letteralmente "Il crimine", tuttavia la serie è nota in inglese e in italiano col nome di The Killing.

La serie ha avuto notevoli consensi sia da parte della critica, ottenendo un BAFTA come miglior serie TV internazionale (2011), che da parte del pubblico. Il successo di Forbrydelsen ha portato alla produzione di un remake statunitense della serie, andato in onda dal 3 aprile 2011 al 4 agosto 2013 sulla rete via cavo AMC.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

I primi dieci episodi della prima stagione sono stati trasmessi su DR1 tra il gennaio e il marzo 2007 e sono stati seguiti dai restanti 10 tra il settembre e il novembre dello stesso anno. La seconda stagione è invece stata trasmessa tra il settembre e il novembre del 2009. La terza stagione è stata trasmessa in Danimarca dal 23 settembre all'11 novembre del 2012 e consta sempre di 10 episodi.

Stagione Episodi Prima TV Danimarca Prima TV Italia
Prima stagione 20 2007 2012
Seconda stagione 10 2009 2015
Terza stagione 10 2012 2015-2016

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sarah Lund, interpretata da Sofie Gråbøl.
  • Jan Meyer, interpretato da Søren Malling.
  • Troels Hartman, interpretato da Lars Mikkelsen.
  • Theis Birk Larsen, interpretato da Bjarne Henriksen.
  • Pernille Birk Larsen, interpretata da Ann Eleonora Jørgensen.
  • Rie Skovgaard, interpretata da Marie Askehave.
  • Morten Weber, interpretato da Michael Moritzen.
  • Vagn Skærbæk, interpretato da Nicolaj Kopernikus.
  • Poul Bremer, interpretato da Bent Mejding.
  • Rama, interpretato da Farshad Kholghi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ambientata e girata a Copenaghen e ruota attorno all'ispettore investigativo Sarah Lund (Sofie Gråbøl). Ogni stagione segue giorno per giorno un caso di omicidio diverso e ogni episodio, di cinquanta minuti, copre ventiquattro ore di indagini. La serie è considerata uno degli esempi più significativi del Noir Scandinavo in televisione[1][2][3] e presenta quelle che sono state definite le caratteristiche tipiche del sottogenere: l’ambientazione è caratterizzata da scene girate in luoghi naturalistici, con una fotografia scura/cupa che riflette non solo l’atmosfera desolata ma anche il carattere del detective che si occupa del caso;[1] la trama enfatizza in egual misura sia la storia della famiglia della vittima sia l'effetto del crimine negli ambienti politici e presenta una critica sociale (Double Storytelling); inoltre vi è la tematica della ragazza morta che da inizio alla storia.[1] Forbrydelsen è stata una delle serie scandinave di maggior successo internazionale, conquistando gli spettatori britannici all'inizio del 2011, quando è stata trasmessa su BBC Four,[4][5] contribuendo all'affermazione e alla diffusione del Nordic Noir come sottogenere.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata trasmessa nel 2007 in Norvegia (su NRK1) e in Finlandia (su FST5); nel 2008 è stata mandata in onda in Svezia (su SVT1) e in Germania (su ZDF), e nel 2009 in Austria su ORF. Nel 2010 è stata inoltre trasmessa in Francia e in Belgio (su arte), e in Australia (su SBS1). Nel 2011 la serie ha riscontrato grande successo nel Regno Unito, dove è stata trasmessa in lingua originale con i sottotitoli in inglese sulla BBC Four.[6] In Italia la serie è andata in onda su Rai 4 dal 5 giugno 2012,[7] mentre la seconda e la terza stagione sono state trasmesse in prima visione su Sky Atlantic.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Glen Creeber, "Killing Us Softly: Investigating the Aesthetics, Philosophy and Influence of Nordic Noir Television", Journal of Popular Television, Volume 3 Number 1, 2013.
  • Kim Toft Hansen, From Nordic Noir to Euro Noir: Nordic Noir Influencing European Serial SVoD Drama, in Linda Badley , Andrew Nestingen, Jaakko Seppälä (a cura di), Nordic Noir, Adaptation, Appropriation,Palgrave Macmillan, Cham, 2020, pp.
  • Annette Hill, Sue Turnbull, "Nordic Noir", Oxford Research Encyclopedia of Criminology, Oxford University Press, 2017.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Glen Creeber, Killing us softly: Investigating the aesthetics, philosophy and influence of Nordic Noir television, in The Journal of Popular Television, vol. 3, n. 1, 1º aprile 2015, pp. 21–35, DOI:10.1386/jptv.3.1.21_1. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  2. ^ Annette Hill e Susan Turnbull, Nordic Noir, in Oxford Research Encyclopedia of Criminology and Criminal Justice, Oxford University Press, 26 aprile 2017. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  3. ^ Kim Toft Hansen, Nordic Noir, Adaptation, Appropriation, Springer International Publishing, 2020, pp. 275–294, ISBN 978-3-030-38657-3. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  4. ^ nordicnoir.tv, http://nordicnoir.tv/about/. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  5. ^ Stefania Carini, Radici e sviluppi del Nordic Noir, su linkideeperlatv.it.
  6. ^ (EN) The Guardian: "The Killing, a slow-moving drama with subtitles, is a hit for BBC, guardian.co.uk. URL consultato il 21 marzo 2011.
  7. ^ Antonio Genna, Telefilm News Flash – Hawaii Five-0 torna in soccorso di Rai 2; su Rai 4 arrivano I Soprano e Veronica Mars in replica, e la danese The Killing in prima visione italiana, antoniogenna.com, 18 maggio 2012. URL consultato il 16 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione