The Jacksons (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Jacksons
PaeseStati Uniti d'America
Anno1976-1977
Generevarietà
Edizioni1
Puntate12
Durata22-24 min
Crediti
ConduttoreThe Jacksons
RegiaBill Davis
ProduttoreRay Jessel e Arnie Kogen
Rete televisivaCBS

The Jacksons (conosciuto anche come The Jacksons TV Show) è stato un programma televisivo statunitense di varietà con protagonisti i fratelli e le sorelle Jackson (ad eccezione di Jermaine, che all'epoca era sotto contratto con l'etichetta discografica Motown mentre gli altri fratelli avevano firmato per la Epic/CBS). Fu il primo spettacolo di varietà televisivo americano in cui tutto il cast era formato solo da fratelli e sorelle afroamericani. Michael Jackson era il principale esecutore negli sketch musicali e di danza.

Andò in onda il mercoledì sera sulla CBS dal 16 giugno 1976 fino al 9 marzo 1977 per un totale di 12 episodi.[1]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

I componenti della famiglia Jackson che partecipavano allo show in ordine dal più grande al più piccolo:

I fratelli Jackson nel 1977 nel loro programma televisivo "The Jacksons". Prima fila, da sinistra: Janet, Randy, La Toya, Rebbie. In alto, da sinistra: Jackie, Michael, Tito, Marlon.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Lo spettacolo veniva registrato a Las Vegas ed era composto da vari sketch comici alternati da numeri musicali e canori interpretati dai fratelli Jackson e da alcune guest star. L'idea venne alla loro casa discografica di allora, la Epic Records (i cui album erano distribuiti dalla CBS che trasmetteva il programma sulla loro emittente principale), per promuovere i loro album anche in TV dato che all'epoca non esistevano ancora canali tematici che trasmettessero solo musica o videoclip come sarebbe successo invece con la nascita di MTV nei primi anni '80.

Nonostante i buoni dati di ascolto la Motown, con un pretesto, fece causa allo show obbligando il network a chiudere il programma e non rinnovarlo per una seconda stagione.

Michael Jackson fu felice di questo dato che, essendo un perfezionista, non era contento del programma dato che non aveva tempo tra una registrazione e l'altra di provare come si deve e inoltre odiava dover partecipare alle scenette comiche coi fratelli, in futuro infatti il suo biografo J. Randy Taraborrelli riporterà alcune dichiarazioni del cantante contro lo show nella biografia del 1991 The Magic and the Madness[2][3]:

(EN)

« That stupid TV series. It was a dumb move to agree to do it. And I hated every minute of it. »

(IT)

« Quello stupido programma TV. Fu una mossa stupida accettare di farlo. E ne ho odiato ogni minuto. »

(Michael Jackson nella biografia The Magic and the Madness di J. Randy Taraborrelli)

Nonostante questo lo show permise a Jackson di sperimentare nuovi numeri e passi e, coi suoi fratelli, oltre a interpretare i loro successi di allora, si esibirono anche in varie cover di pezzi di altri artisti. Tra le canzoni reinterpretate da Michael Jackson e i Jacksons nello show figuravano anche Puttin' on the Ritz, I Got You Babe, That's the Way (I Like It) e I Shot the Sheriff.

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni tra gli ospiti d'onore più importanti che hanno partecipato al programma:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Jacksons, 16 giugno 1976. URL consultato il 23 aprile 2016.
  2. ^ (EN) J. Randy Taraborrelli, Michael Jackson: The Magic, the Madness, the Whole Story, Pan Macmillan, 2 luglio 2009, ISBN 9780330514156. URL consultato il 23 aprile 2016.
  3. ^ Michael Jackson: Off the Wall Album Review | Pitchfork, su pitchfork.com. URL consultato il 23 aprile 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]