The Fosters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Fosters
The Fosters.png
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originaleThe Fosters
PaeseStati Uniti d'America
Anno2013-2018
Formatoserie TV
Generedramma adolescenziale, dramma familiare
Stagioni5
Episodi104
Durata42 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatorePeter Paige, Bradley Bredeweg
Interpreti e personaggi
FotografiaLowell Peterson, Kees Van Oostrum, Checco Varese
MontaggioKristin Windell, Sharon Silverman, Debra Weinstein, Michael Jablow, Meghan Robertson
MusicheAlec Puro
ProduttoreChristine A. Sacani, Paul Sciarrotta, David Hartle, Mark Benton Johnson, Megan Lynn, Wade Solomon
Produttore esecutivoPeter Paige, Bradley Bredeweg, Greg Gugliotta, Jennifer Lopez, Simon Fields, Benny Medina, John Ziffren, Joanna Johnson, Elaine Goldsmith-Thomas
Casa di produzioneNuyorican Productions, ProdCo Original, Blazing Elm Productions, Freeform Original Productions, Disney–ABC Domestic Television
Prima visione
Dal3 giugno 2013
Alin corso
Rete televisivaABC Family (st. 1-3)
Freeform (st. 3+)

The Fosters è una serie televisiva statunitense creata da Peter Paige e Bradley Bredeweg per ABC Family (che successivamente, ha cambiato nome in Freeform).[1][2][3]

La prima stagione è andata in onda negli Stati Uniti, il 3 giugno 2013.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue la vita dell'ufficiale di polizia Stef Foster e di sua moglie Lena Foster, un vice preside scolastico, e della loro multietnica e mista famiglia. Stef e Lena sono i genitori di Brandon Foster, figlio biologico di Stef, e dei gemelli di Jesus e Mariana che sono stati adottati quando erano solo dei bambini piccoli. All'inizio della serie, la coppia prende in affido due fratelli, Callie e Jude, che poi adottano. Fa parte della loro vita, anche Mike Foster, partner di pattuglia ed ex marito di Stef, nonché padre di Brandon.

La maggior parte dello show si svolge nel loro tranquillo sobborgo di San Diego e nella Anchor Beach,Community Charter School, dove Lena lavora e i ragazzi Foster vanno a scuola.

Cast e personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Cast principale e personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefanie "Stef" Marie Adams Foster (Teri Polo) è la coniuge di Lena, la madre biologica di Brandon e la madre adottiva dei gemelli, Jesus e Mariana. Nell'episodio pilota, lei e Lena prendono in affido due ragazzini, Callie e Jude, prima di adottarli. Stef è un agente di polizia per il dipartimento di polizia di San Diego, dove lavora con il suo partner di pattuglia ed ex marito Mike. È conosciuta per avere una forte personalità con opinioni coraggiose, ma può anche essere amorevole e materna. Quando Jesus una notte scompare, Mariana informa i suoi genitori che teme che Jesus sia a casa della loro madre biologica Ana poiché l'hanno recentemente contattata e le hanno prestato dei soldi. Stef e Mike vanno a salvare Jesus solo per scoprire che non c'è, e il fidanzato di Ana, un tossicodipendente abusivo, finisce per sparare a Stef, che, di conseguenza, viene ferita gravemente prima di fare un pieno ripristino dopo il suo successivo ricovero. Più tardi, sposa ufficialmente Lena, e dopo aver fatto una mammografia, Stef riceve una diagnosi di carcinoma intraduttale. Perché è probabile che le cellule diventino cancerose, e per questo subisce un intervento chirurgico.[4][5]
  • Lena Elizabeth Adams Foster (Sherri Saum) è la moglie di Stef, la matrigna di Brandon, e la madre adottiva dei gemelli Jesus e Mariana e di Jude e Callie. Lena è la vice preside del liceo Anchor Beach Community Charter, frequentata, anche dai suoi figli. Essa tende ad essere più aperta e ragionevole, spesso quando si tratta delle malefatte dei ragazzi, ma può anche essere severa e dura. Nella prima stagione lei e Stef si sposano legalmente, per poi discutere sull'avere un bambino. Lena fa un'intervista per la sua promozione lavorativa, poi, scopre di essere incinta, il che porta il consiglio scolastico a mettere in discussione le sue capacità di conciliare lavoro e casa. In seguito sviluppa una preeclampsia prima di avere un aborto spontaneo.[5][6]
  • Brandon Foster (David Lambert) è il figlio maggiore dei Foster, è il figlio biologico di Stef e Mike, il fratello maggiore adottivo di Jesus e Mariana, nonché quello di Jude e Callie. Brandon ha un'infatuazione per Callie ma dopo che sua madre e padre biologici fanno un ordine restrittivo contro di lui e, nonostante lui e Callie avessero fatto sesso la notte prima della sua adozione,resistono più tardi alle altre tentazioni nel procedere con la loro relazione. Brandon ha un talento per la musica, eccellendo in pianoforte, ed è sul punto di entrare in un programma musicale molto famoso. Dopo aver raccolto soldi per ottenere documenti falsi per entrare in un bar (visto che legalmente è minorenne), Brandon finisce per essere, malmenato dal suo rivenditore. A seguito della sua successiva ospedalizzazione, Brandon perde la sensibilità alla mano, questo gli fa perdere il suo posto nel programma di musica. Ancora in grado di suonare il pianoforte, si unisce ad una band. Nella terza stagione, Brandon va al campo banda Idylwild e compete per suonare alla a Disney Hall, dove infine vince il concorso. Durante il suo ultimo anno di scuola superiore, riceve una lettera di accettazione alla Juilliard, la sua priore scelta tra i college che è tra i più prestigiosi della musica e delle arti. Più tardi, tuttavia, Brandon è stato accademicamente buttato fuori dal college senza più possibilità di rientrare visto che uno studente divulga con successo, corrompendo Brandon per fargli prendere il suo test di valutazione scolastica.[5][7]
  • Callie Adams Foster (Maia Mitchell) è la seconda figlia maggiore di Stef e Lena, sorella materna di Jude, sorella adottiva più piccola di Brandon e sorella adottiva maggiore di Jesus e Mariana. Nell'episodio pilota, il tribunale mette Callie nella casa Adams Foster, dopo aver passato del tempo in un carcere minorile per aver danneggiato la proprietà del suo abusivo padre adottivo. In seguito, con l'aiuto di Brandon, va a prendere Jude, che è ancora nella loro abusiva casa adottiva. Callie si sviluppa rapidamente una cotta per Brandon prima che Jude diventi furioso con lei dopo aver visto il loro bacio al matrimonio di Stef e Lena. Temendo che la corte la metterà di nuovo in affidamento, Callie tenta di scappare, dove finisce a mangiare cibo in una stazione di benzina senza pagare. Questo la conduce in una casa famiglia temporanea per consultarsi sulle sue azioni e tenerla lontana da Brandon. Col passare del tempo, Callie e Brandon nascondono i sentimenti che hanno l'una per l'altro. L'adozione di Callie viene inizialmente messa in attesa dopo aver scoperto che lei e Jude non condividono lo stesso padre biologico. Successivamente, Robert Quinn, che si rivela essere il padre biologico di Callie, la approccia. Robert la presenta alla sua famiglia, e sembra legarsi immediamente con sua figlia, Sophia. Dopo che Robert si sente pronto a rinunciare a i suoi diritti genitoriali, Sophia strappa i documenti sperando che Callie si senta allo stesso modo sul loro ritrovato legame fraterno, ma sembra essere l'esatto contrario. Stef e Lena la adottano ufficialmente dopo una lunga battaglia con il sistema giudiziario e un discorso appassionato al giudice.[5][7]
  • Jesus Adams Foster (Jake T. Austin stagioni 1–2, Noah Centineo dalla 3ª stagione in poi) è uno dei due gemelli adottati da Stef e Lena, insieme a Mariana.[5][7][8]
  • Mariana Adams-Foster (Cierra Ramirez) è la gemella più sveglia di Jesus, nonché amante dell'attenzione e dell'organizazione.[5]
  • Jude Adams Foster (Hayden Byerly) è il figlio più giovane di Lena, fratellastro materno di Callie, ed è anche fratello di Brandon, Jesus e Mariana.[7]
  • Mike Foster (Danny Nucci) è il compagno di pattuglia e ex marito di Stef, nonché il padre di Brandon.[5][7]

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

  • Rita Hendricks (Rosie O'Donnell) è il leader delle Girls' United, un gruppo di ragazze che hanno la possibilità di vivere al di fuori del riformatorio, sotto la guita di Rita. Callie faceva parte di questo gruppo, dove ha conosciuto alcune delle sue amiche.
  • Sharon Elkin (Annie Potts) è la madre di Stef.
  • Robert Quinn Sr. (Patrick Duffy) è il padre di Robert e nonno biologico di Callie.
  • Will (Rob Morrow) è il compagno di Sharon. Si fidanzano e si sposano quasi nella quarta stagione.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Ex cast e personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 21 2013-2014 inedita
Seconda stagione 21 2014-2015 inedita
Terza stagione 20 2015-2016 inedita
Quarta stagione 20 2016-2017 inedita
Quinta stagione 22[11] 2017-2018 inedita

The Fosters: Girls United[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della seconda parte della prima stagione di The Fosters, è una webserie di cinque episodi intitolata The Fosters: Girls United è stata confermata da ABC Family. È interpretata da Maia Mitchell, Daffany Clark, Cherinda Kincherlow, Annamarie Kenoyer, Alicia Sixtos, Hayley Kiyoko e Angela Gibbs.

The Fosters: Girls United è stata pubblicato sul canale YouTube di ABC Family, il 13 febbraio 2014.[12] Ogni episodio dura circa 5 minuti.

Titolo Pubblicazione
1 Run Baby Run 3 febbraio 2014
Gabi scompare e la consigliera di Girls United, Michelle, convoca una riunione per chiedere se le ragazze sanno qualcosa su dove potrebbe essere fuggita.
2 Stab in the Back 3 febbraio 2014
Le ragazze discutono su chi di loro può essere incinta.
3 Got Your Back 3 febbraio 2014
Callie e Kiara condividono alcuni reciproci segreti. Callie scopre anche che Becka si fa male con un coltello.
4 Scorpion Kings 3 febbraio 2014
Il padre di Gabi visita la casa delle Girls United per avere informazioni su Gabi.
5 United We Stand 3 febbraio 2014
Gabi torna e rivela che è andata via perché ha l'HIV.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Concezione[modifica | modifica wikitesto]

The Fosters è stato originariamente concepito da due creatori apertamente gay Bradley Bredeweg e Peter Paige[13] che volevano scrivere un dramma che riflettesse la "famiglia americana moderna". Dopo aver originariamente preso in considerazione una storia su due padri gay, la coppia decise che il soggetto di due uomini che allevavano una famiglia era già stato fatto in televisione e cominciarono invece a considerare una storia su due donne.[14] Alla domanda sul concetto di due madri lesbiche che allevano una famiglia mista, Bredeweg ha dichiarato:

« "Ci siamo resi conto che esisteva una sorta di vuoto quando si trattava di storie di donne che crescevano famiglie, quindi siamo partiti in quella direzione. Le loro amiche sono mamme che crescono bambini biologici. All'improvviso ci siamo resi conto di avere una storia qui che prima non era stata raccontata in televisione".[15] »

Inoltre, alcuni elementi della serie che si occupano del sistema di affidamento sono stati ispirati da un amico d'infanzia di Bredeweg, che ha lottato nel sistema adottivo prima di essere adottato nel suo ultimo anno di scuola superiore.[14]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lopez è la produttrice esecutiva della serie.

Durante lo sviluppo del progetto, Bredeweg e Paige hanno incontrato inizialmente una certa resistenza da parte di Hollywood, con Bredeweg che ha raccontato:

« "C'erano alcune persone intorno a noi, che mi dissero: 'Sai, non accadrà, non venderai mai questo spettacolo'". »

Dopo aver completato la prima stesura del copione dell'episodio pilota, il team è stato presentato a Jennifer Lopez attraverso un amico che lavorava nella sua compagnia di produzione Nuyorican Productions, che stava cercando di espandersi nella sceneggiatura televisiva. Bredeweg ha dichiarato:

« "Quando ci siamo incontrati con Jennifer, se ne è innamorata davvero: nel momento in cui l'abbiamo avuta, sapevamo di avere una forza dietro di noi".[16] »

La decisione di Lopez di essere coinvolta nel progetto si dice che sia stata largamente ispirata dalla sua defunta zia Marisa, la sorella maggiore omosessuale della madre di Lopez che aveva dovuto subire discriminazioni durante la sua vita a causa del suo orientamento sessuale e non era in grado di avere una famiglia.[17][18][19] Quando ha discusso del concetto dello show, Lopez ha dichiarato:

« "Sebbene (la sceneggiatura) riguardasse una famiglia non tradizionale e avesse alcuni temi più recenti, aveva anche alcuni temi molto basilari sulla famiglia e sull'amore e su ciò che è veramente importante e la vita può essere complicata e disordinato a volte e non semplice. Dà una rappresentazione veramente buona della famiglia in questo giorno ed età".[20] »

Con Lopez a bordo, il team ha portato il progetto a diverse reti, tra cui ABC Family, con Bredeweg che disse:

« "ABC Family è stata molto ricettiva sin dall'inizio. Stranamente, sembrava un po 'come una partita in paradiso. Lo slogan è "Un nuovo tipo di famiglia". Avevamo un nuovo tipo di famiglia moderna, ed è partito da lì".[21] »

Il 6 luglio 2012, The Hollywood Reporter, tra le altre fonti, ha riferito che Jennifer Lopez e la sua compagnia di produzione, Nuyorican Productions, stavano sviluppando una serie della durata di un'ora per ABC Family, con Lopez destinata alla produzione esecutiva accanto a Simon Fields e Greg Gugliotta, e agli sceneggiatori e registi Peter Paige e Brad Bredeweg.[22][23]

Il primo promo della serie è apparso su ABC Family il 19 aprile 2013.[24]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 settembre 2012 è stato riferito che Teri Polo e Sherri Saum erano state scritturate per recitare nei ruoli, rispettivamente di Stef Adams Foster e Lena Adams Foster.[25]

Il 6 febbraio 2013 è stato comunicato che le riprese sarebbero cominciate nell'estate dello stesso anno. Il resto del cast principale è stato anche annunciato in quel momento, tra cui Danny Nucci che interpreta Mike Foster, l'ex marito di Stef, David Lambert che interpreta Brandon Foster, Jake T. Austin e Cierra Ramirez, rispettivamente nei ruoli di Jesus e Mariana Foster, e Maia Mitchell e Hayden Byerly che interpretano i figli adottivi Callie e Jude Jacob.

Durante la ricognizione del processo di casting, Bredeweg ha spiegato:

« "Abbiamo trascorso ore instancabili cercando di trovare la persona giusta per ogni ruolo, poi hanno iniziato a schierarsi, era come un domino, nel momento in cui abbiamo trovato la nostra Lena, nel momento in cui trovato la nostra Callie, nel momento in cui abbiamo trovato il nostro Stef, in qualche modo ha iniziato ad allinearsi perfettamente per noi".[26] »

L'11 aprile 2013, TV Guide ha svelato la prima foto ufficiale del cast.[27]

Nel marzo 2015 è stato annunciato che Jake T. Austin avrebbe lasciato la serie, scrivendo su Twitter:

« "Sono onorato di aver fatto parte di una serie così innovativa, ma personalmente voglio farvi sapere che il mio tempo trascorso nello show è giunto al termine. Grazie per avermi fatto entrare a far parte della vostra famiglia , è stato un piacere". »

Tre mesi dopo fu ingaggiato Noah Centineo nel ruolo di Jesus.[28]

Rinnovi[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata ordinata il 30 luglio 2013.[29][30] L'11 ottobre 2013, la serie ha ottenuto il rinnovo per una seconda stagione.[31][32][33] Nel mese di luglio del 2014, ABC Family ha annunciato uno speciale natalizio in onda a dicembre, mentre la seconda metà della stagione 2 è andata in onda dal 19 gennaio 2015.[34] Il 13 gennaio la serie viene rinnovata per una terza stagione.[35][36] Il 16 dicembre 2015, ottiene il rinnovo per una quarta stagione[37][38], mentre il 10 gennaio viene rinnovata anche per una quinta stagione.[39][40] Il 3 gennaio 2018, la serie viene cancellata da Freeform. Lo stesso giorno, viene rivelato che ci sarà uno spin-off della serie, incentrato su Callie e Mariana, alcuni anni dopo il finale della serie.[41][42][43]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

In Canada, la serie viene trasmessa su ABC Spark, mentre in Australia va in onda su FOX8.[44] In Turchia, la serie va in onda su Dizimax Drama.[45]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio pilota della serie venne seguito da 1.420.000 milioni di telespettatori.[46]

Stagione Episodi Messa in onda Inizio Fine Stagione televisiva Spettatori generali
Data Telespettatori Data Telespettatori
1 21 Lunedì alle 21:00 3 giugno 2013 1.42[46] 24 marzo 2014 1.29[47] 2013-2014 1.68[48]
2 21 Lunedì alle 21:00 (2014)

Lunedì alle 20:00 (2015)

16 giugno 2014 1.47[49] 23 marzo 2015 1.45[50] 2014-2015 1.39[51]
3 20 Lunedì alle 20:00 8 giugno 2015 1.26[52] 28 marzo 2016 0.77[53] 2015-2016 1.00[54]
4 20 Lunedì alle 20:00 (2016)

Martedì alle 20:00 (2017)

20 giugno 2016 0.91[55] 11 aprile 2017 0.72[56] 2016-2017 TBA
5 18[57] Martedì alle 20:00 11 luglio 2017 0.87[58] 2018 TBA 2017-2018 TBA

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione ricevette recensioni generalmente favorevoli da parte della critica, ed ha ottenuto il plauso particolare per la sua rappresentazione dei temi LGBT. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento dell'88% con un voto medio di 6.94 su 10, basato su 17 recensioni. Il commento del sito recita: "Con un cast affascinante, un astuto senso dell'umorismo e un sacco di cuore, The Fosters è uno sguardo intelligente e perspicace sulla vita familiare contemporanea".[59] Su Metacritic, invece, ha un punteggio di 69 su 100, basato su 11 recensioni.[60]

Stagione Accoglienza
Rotten Tomatoes Rotten Tomatoes - Punteggio del pubblico Metacritic Metacritic - Punteggio del pubblico
1 88% (17 recensioni) 95% (143 recensioni) 69 (11 recensioni) 8.1 (89 recensioni)
2 - 91% (107 recensioni)[61] - 8.7 (22 recensioni)[62]
3 - 90% (68 recensioni)[63] - 8.4 (13 recensioni)[64]
4 - 84% (34 recensioni)[65] - 8.3 (9 recensioni)[66]
5 - 84% (35 recensioni)[67] - -

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

L'8 ottobre 2012, più di sette mesi prima del debutto in serie, l'organizzazione socialmente conservatrice di One Million Moms, una divisione dell'American Family Association, classificata come gruppo di odio ed estremisti dal Southern Poverty Law Center, condannò Lopez e la serie, incoraggiando il pubblico a boicottarlo.[68][69][70] Il gruppo, che ha ripetutamente sostenuto la rappresentazione delle coppie dello stesso sesso nei media, ha dichiarato:

« "Mentre l'affidamento e l'adozione è una cosa meravigliosa e la Bibbia ci insegna ad aiutare gli orfani, questo programma sta tentando di ridefinire il matrimonio e la famiglia avendo due mamme che allevano questi bambini insieme".[71][72] "Ovviamente ABC ha perso la testa, non si sono lasciati scappare così nemmeno noi. ABC Family ha diversi programmi anti-famiglia, e stanno pianificando di far crescere la lista.[73][74][75] »

In risposta, ABC ha difeso lo show televisivo, con il presidente di ABC Family, Michael Riley, ribattendo che:

« "The Fosters si fonde perfettamente con la storia narrativa e i personaggi iconici della rete e conterrà la stessa profondità, cuore, strette relazioni e autenticità che i nostri spettatori hanno da aspettarsi."[76] »

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

The Fosters ha ottenuto ben 17 nomination ai Teen Choice Award nel 2013[77][78], nel 2014[79], nel 2015 e nel 2016[80][81], vincendone 1; 4 nomination ai GLAAD Media Awards nel 2014[82][17], nel 2015[83] e nel 2016[84], vincendone 2; 2 nomination ai TCA Award nel 2014 e nel 2015[85], vincendone 1; 1 nomination ai NAACP Image Award nel 2014[86] e 1 nomination ai People's Choice Awards nel 2016.

Vinti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ABC Family Orders Pilots From Jennifer Lopez and Gavin Polone, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Jennifer Lopez drama pilot ordered by ABC, in Digital Spy, 24 agosto 2012. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Entertainment - Latest Celebrity News, Photos, Videos, su blog.music.aol.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  4. ^ ABC Family Casts Teri Polo and Sherri Saum in Drama Series Pilot 'The Fosters' Produced by Jennifer Lopez, su TV By The Numbers, 24 settembre 2012. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  5. ^ a b c d e f g Freeform - Watch Full Episodes Online Now, su Freeform.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  6. ^ "Jennifer Lopez Soap Alum Sherri Saum Cast as Lesbian Mom in Jennifer Lopez's New ABC Family Drama"., su daytimeconfidential.zap2it.com. (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2013).
  7. ^ a b c d e (EN) ABC Family's 'The Fosters' Casts Key Recurring Role (Exclusive), in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  8. ^ (EN) Vlada Gelman, The Fosters Finds Its New Jesus, in TVLine, 22 giugno 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  9. ^ (EN) Nellie Andreeva, Gabourey Sidibe Joins ‘American Horror Story’, Alex Saxon Added To ‘The Fosters’, in Deadline, 29 aprile 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  10. ^ (EN) Andy Swift, Exclusive: Nickelodeon's Ashley Argota Joins The Fosters as a Love Interest for [Spoiler], in TVLine, 14 marzo 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  11. ^ (EN) Bradley Bredeweg, Script for Episode 5022 - and I can’t stop crying.pic.twitter.com/hnbkGOjxM7, su @BradleyBredeweg, 30 gennaio 2018. URL consultato il 19 febbraio 2018.
  12. ^ (EN) ABC Family's 'The Fosters' Gets Web Series (Exclusive), in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  13. ^ The Backlot - Corner of Hollywood and Gay | NewNowNext, su LOGO News. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  14. ^ a b (EN) Bradley Bredeweg, Executive Producer, Discusses ABC Family's 'The Fosters', in Huffington Post, 10 gennaio 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  15. ^ huffingtonpost.com, http://www.huffingtonpost.com/2014/01/10/bradley-bredeweg-the-fosters_n_4569014.html.
  16. ^ huffingtonpost.com, http://www.huffingtonpost.com/2014/01/10/bradley-bredeweg-the-fosters_n_4569014.html.
  17. ^ a b c (EN) Jennifer Lopez to Be Honored at GLAAD Media Awards, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  18. ^ (EN) Jennifer Lopez Opens Up About Gay Aunt Myrza at GLAAD Awards, in Us Weekly, 13 aprile 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  19. ^ (EN) Is J.Lo Planning A Movie About the Boston Bombing?, in Entertainment Tonight. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  20. ^ etonline.com, http://www.etonline.com/news/133218_Jennifer_Lopez_Talks_About_New_TV_Show_The_Fosters/index.html.
  21. ^ huffingtonpost.com, http://www.huffingtonpost.com/2014/01/10/bradley-bredeweg-the-fosters_n_4569014.html.
  22. ^ (EN) Jennifer Lopez Developing Drama Project for ABC Family, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  23. ^ (EN) Dominic Patten, Jennifer Lopez Developing New ABC Family Series, in Deadline, 06 luglio 2012. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  24. ^ (EN) The Trailer for Jennifer Lopez's New TV Show About Lesbian Mom's, The Fosters | G Philly, in Philadelphia Magazine, 19 aprile 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) Nellie Andreeva, Teri Polo & Sherri Saum To Star In Jennifer Lopez’s ABC Family Pilot ‘The Fosters’, in Deadline, 24 settembre 2012. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  26. ^ huffingtonpost.com, http://www.huffingtonpost.com/2014/01/10/bradley-bredeweg-the-fosters_n_4569014.html.
  27. ^ (EN) Keck's Exclusives: First Family Photo of ABC Family's The Fosters, in TVGuide.com, 11 aprile 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  28. ^ Jennifer Lopez-Produced Show — The Fosters — Picked Up By ABC Family, su Access Online. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  29. ^ Page not found – TV By The Numbers by zap2it.com, su tvbythenumbers.zap2it.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  30. ^ (EN) Nellie Andreeva, ABC Family’s ‘The Fosters’ & ‘Twisted’ Get Back Orders, ‘Switched At Birth’ Renewed, in Deadline, 30 luglio 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  31. ^ (EN) Michael Ausiello, ABC Family Renews The Fosters for Season 2, in TVLine, 11 ottobre 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  32. ^ (EN) AJ Marechal, ‘The Fosters’ Renewed by ABC Family for Season Two, in Variety, 11 ottobre 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  33. ^ ABC Family Announces Premiere Dates for ‘Pretty Little Liars’, ‘Twisted’, ‘Switched at Birth’ and ‘The Fosters’, su TV By The Numbers, 21 ottobre 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  34. ^ (EN) Nellie Andreeva, ABC Family Targets “Becomers”, Doubles Original Programming, Sets Development, in Deadline, 14 aprile 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  35. ^ The Fosters rinnovata per una terza stagione, in ComingSoon.it. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  36. ^ (EN) ABC Family's 'The Fosters' Renewed for Third Season, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  37. ^ The Fosters: Rinnovo e Corbin Bleu in un episodio, in ComingSoon.it. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  38. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘The Fosters’ Renewed For Season 4 By ABC Family, in Deadline, 30 novembre 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  39. ^ Freeform rinnova Beyond e The Fosters, in ComingSoon.it. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  40. ^ (EN) Denise Petski, ‘The Fosters’ Renewed For Season 5 By Freeform, in Deadline, 10 gennaio 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  41. ^ The Fosters chiude dopo 5 stagioni, seguirà uno spin-off, in ComingSoon.it. URL consultato il 05 gennaio 2018.
  42. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘The Fosters’ To End Run With 3-Episode Finale As Freeform Orders Spinoff Series Starring Maia Mitchell & Cierra Ramirez, in Deadline, 03 gennaio 2018. URL consultato il 05 gennaio 2018.
  43. ^ (EN) Vlada Gelman, The Fosters Cancelled — But There’s a (Very Promising) Twist, in TVLine, 03 gennaio 2018. URL consultato il 05 gennaio 2018.
  44. ^ (EN) New this week: Black Sails, Selling Houses Australia, Big Cat Week and Snowboarding World Cup, in Foxtel Community, 02 febbraio 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  45. ^ Digiturk - Yayın Akışı, su www.digiturk.com.tr. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  46. ^ a b Monday Cable Ratings:NBA Basketball Dominates + ‘Love & Hip Hop’, ‘Monday Night RAW’, NHL Hockey, ‘Teen Wolf’ & More, su TV By The Numbers, 04 giugno 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  47. ^ Monday Cable Ratings: ‘Monday Night RAW’ Leads Night + ‘Basketball Wives’, ‘Single Ladies’, ‘Fast N Loud’, ‘Teen Wolf’ & More, su TV By The Numbers, 25 marzo 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  48. ^ (EN) The Fosters ratings (updated), in canceled TV shows - TV Series Finale, 25 marzo 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  49. ^ Monday Cable Ratings: World Cup Soccer Wins Night + ‘Love & Hip Hop: Atlanta’, ‘Monday Night RAW’, ‘Hit the Floor’ & More, su TV By The Numbers, 17 giugno 2014. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  50. ^ Steve Baron, Monday Cable Ratings: 'Monday Night RAW' Tops Night + 'Love & Hop-Hop', 'Better Call Saul', 'Teen Mom' & More, su TV By The Numbers, 24 marzo 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  51. ^ (EN) The Fosters TV show on ABC Family: latest ratings, in canceled TV shows - TV Series Finale, 24 marzo 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  52. ^ (EN) SHOWBUZZDAILY’s Top 100 Monday Cable Originals (& Network Update): 6.8.2015 | Showbuzz Daily, su www.showbuzzdaily.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  53. ^ (EN) UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Monday Cable Originals & Network Finals: 3.28.2016 | Showbuzz Daily, su www.showbuzzdaily.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  54. ^ (EN) The Fosters TV show on ABC Family: ratings (cancel or renew?), in canceled TV shows - TV Series Finale, 30 marzo 2016. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  55. ^ Alex Welch, Monday cable ratings: ‘Love & Hip Hop’ returns on top, su TV By The Numbers, 21 giugno 2016. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  56. ^ (EN) UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Tuesday Cable Originals & Network Finals: 4.11.2017 | Showbuzz Daily, su www.showbuzzdaily.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  57. ^ (EN) Bradley Bredeweg, 20 in season 4. 18 in season 5. #TheFostershttps://twitter.com/sheilapann/status/841804927991185409 …, su @BradleyBredeweg, 5:15 PM - 14 Mar 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  58. ^ (EN) UPDATED: SHOWBUZZDAILY’s Top 150 Tuesday Cable Originals & Network Finals: 7.11.2017 | Showbuzz Daily, su www.showbuzzdaily.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  59. ^ (EN) The Fosters: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  60. ^ The Fosters. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  61. ^ (EN) The Fosters: Season 2 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  62. ^ The Fosters. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  63. ^ (EN) The Fosters: Season 3 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  64. ^ The Fosters. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  65. ^ (EN) The Fosters: Season 4 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  66. ^ The Fosters. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  67. ^ (EN) The Fosters: Season 5 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  68. ^ (EN) American Family Association, in Southern Poverty Law Center. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  69. ^ (EN) Anti-gay group protests Jennifer Lopez series, in EW.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  70. ^ (EN) Jennifer Lopez's New Lesbian-Themed TV Show Targeted by One Million Moms, in E! News. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  71. ^ christianpost.com, http://www.christianpost.com/news/jennifer-lopezs-lesbian-themed-show-blasted-by-one-million-moms-for-promoting-sin-82939/#1xUSimTAC0IsD1sJ.99.
  72. ^ latinospost.com, http://www.latinospost.com/articles/16674/20130415/jennifer-lopezs-new-show-fosters-stirs-up-controversy-over-same.htm.
  73. ^ au.eonline.com, http://au.eonline.com/news/352250/jennifer-lopez-s-new-lesbian-themed-tv-show-targeted-by-one-million-moms.
  74. ^ gossipcop.com, http://www.gossipcop.com/jennifer-lopez-one-million-moms-protest-lesbian-show-the-fosters-gay-couple-boycott/.
  75. ^ onemillionmoms.com, http://onemillionmoms.com/issues/abc-continues-to-produce-anti-family-programs/.
  76. ^ voxxi.com, http://www.voxxi.com/jennifer-lopez-controversial-the-fosters/#ixzz2R4LJbCyF.
  77. ^ a b "Complete list of Teen Choice 2013 Awards winners"., su latimes.com.
  78. ^ (EN) 'Man of Steel,' 'The Heat' Lead Third Wave of Teen Choice Awards Nominations, in TheWrap, 16 luglio 2013. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  79. ^ (EN) Teen Choice 2014 Nominees: Vampire Diaries and Pretty Little Liars Lead, Catching Fire Comes in Second, in E! News. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  80. ^ (EN) Andy Swift, Teen Choice Awards 2016: CW Dramas, Pretty Little Liars Lead Early Noms, in TVLine, 24 maggio 2016. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  81. ^ (EN) Teen Choice Awards 2016: Second Wave Nominations Announced, in E! Online. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  82. ^ a b (EN) GLAAD Names ABC Family's 'The Fosters' Best Drama, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  83. ^ (EN) GLAAD Media Awards 2015: All the Nominees!, in E! Online. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  84. ^ (EN) Transparent, Carol Among This Year’s GLAAD Media Awards Nominees, in Vulture. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  85. ^ a b (EN) Nardine Saad, 'Americans,' 'Empire,' 'Thrones' to face off during 2015 TCA Awards, in Los Angeles Times, 04 giugno 2015. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  86. ^ (EN) NAACP Image Awards: The Winners, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 14 dicembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione