The Five(ish) Doctors Reboot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Five(ish) Doctors Reboot
The Five(ish) Doctors Reboot.JPG
Da sinistra a destra: gli ex-Dottori Sylvester McCoy, Colin Baker e Peter Davison
Titolo originaleThe Five(ish) Doctors Reboot
PaeseRegno Unito
Anno2013
Formatofilm TV
Genereavventura, commedia
Durata31:02 min
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatorePeter Davison
Interpreti e personaggi
Produttore esecutivoGeorgia Tennant
Prima visione
Data23 novembre 2013
Rete televisivaBBC
Opere audiovisive correlate
OriginariaDoctor Who

The Five(ish) Doctors Reboot è un cortometraggio televisivo del 2013, allo stesso tempo parodia comica e omaggio alla celebre serie britannica di fantascienza Doctor Who. Venne trasmesso dal canale BBC Red Button il 23 novembre 2013 dopo lo speciale Il giorno del Dottore,[1] in occasione del cinquantesimo anniversario della serie.[2][3] Il programma venne scritto e diretto da Peter Davison,[4] che vi recitò anche insieme a Sylvester McCoy, Colin Baker, e Paul McGann. Inoltre, nello speciale appaiono in dei cameo anche attori della serie moderna di Doctor Who quali David Tennant, Matt Smith, Jenna Coleman, e John Barrowman.

Nel 2014 The Five(ish) Doctors Reboot ricevette una nomination agli Hugo Award come "Best Dramatic Presentation (Short Form)",[5] (insieme a Il giorno del Dottore, Un'avventura nello spazio e nel tempo, e Il nome del Dottore).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Natale 2012: Davison, Baker e McCoy, rispettivamente gli attori un tempo interpreti del Quinto, Sesto e Settimo Dottore nella serie classica di Doctor Who, si sentono emarginati dal successo riscosso dalla nuova incarnazione moderna della serie, e cercano in tutti i modi di intrufolarsi sul set dello speciale per il 50º anniversario di Doctor Who.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai protagonisti Davison, McCoy e Baker; gran parte degli attori che parteciparono allo speciale recitarono nel ruolo di se stessi e avevano qualche "collegamento" con la serie classica di Doctor Who.

In origine Davison aveva scritto una scena anche per Tom Baker (il Quarto Dottore). Dato che Baker non rispose alle sue e-mail, Davison usò lo stesso spezzone prelevato dall'incompiuta storia Shada di Doctor Who per motivare l'assenza del suo personaggio.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Five(ish) Doctors Reboot, in BBC. URL consultato il 26 novembre 2013.
  2. ^ Robert Lloyd, Watch: 'The Five(ish) Doctors Reboot,' a starry 'Doctor Who' comedy, in Los Angeles Times, 23 novembre 2013. URL consultato il 24 novembre 2013.
  3. ^ Ben Lawrence, The Five(ish) Doctors Reboot, in The Telegraph, 24 novembre 2013. URL consultato il 24 novembre 2013.
  4. ^ Morgan Jeffery, 'Doctor Who': The inside story on 'The Five(ish) Doctors Reboot', in Digital Spy, 26 novembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2013.
  5. ^ 2014 Hugo Awards, World Science Fiction Society. URL consultato il 29 aprile 2014.
  6. ^ "Lauren Kilcar", IMDb.com, Inc.
  7. ^ Cameron Atfield, Doctor Who star Peter Davison coming to Brisbane, in Sydney Morning Herald, 18 dicembre 2013. URL consultato il 24 giugno 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione