The Field (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Field
The Field at Era New Horizons 2009 3.jpg
The Field nel 2009
NazionalitàSvezia Svezia
(Stoccolma)
GenereMinimal techno
Periodo di attività musicale2005 – in attività
Album pubblicati6
Studio6
Sito ufficiale

The Field, nome d'arte di Axel Willner (...), è un musicista svedese di elettronica minimale.

Il suo album di debutto, From Here We Go Sublime, uscito nel marzo 2007, è balzato agli onori della critica, finendo per diventare l'album più acclamato dell'anno secondo Metacritic che raccoglie la voce di quattordici autorevoli riviste del settore[1].

Lo stile di Field è una sorta di techno-shoegaze ottimista che si concentra sui loop e le stratificazioni di suoni.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

The Field è il nome d'arte scelto da Axel Willner, nato nel sud della Svezia: trasferitosi nella capitale all'età di due anni, ha vissuto anche a Lisbona per quattro anni, per poi ritornare a Stoccolma[3]. All'età di tredici anni iniziò a suonare punk classico con la chitarra, strumento che tuttora a volte utilizza. Autodidatta, ha cominciato a produrre musica elettronica gradualmente, fortemente ispirato dalla musica dal produttore discografico tedesco Wolfgang Voigt (Gas)[3].

Il debutto dell'artista sulla scena musicale avvenne nel 2005, quando Axel Willner inviò una demo all'etichetta indie tedesca Kompakt, la quale lo scritturò dopo breve. Il suo primo 12" fu un remix del brano Heartbeat di Annie uscito nello stesso anno, seguito dal remix della traccia Things Keep Falling Down. Nel 2006 pubblicò un terzo 12", contenente Sun & Ice. L'anno successivo, con From Here We Go Sublime, l'artista godette di ampissimo favore dalla critica.

Axel Willner scrive e compone tutte le musiche: stando ad una sua dichiarazione, Willner utilizza come software Jeskola Buzz, e tutte le tracce dell'album sono state mixate e registrate dal vivo[3].

Il 18 maggio 2009 esce il suo secondo album, Yesterday & Today.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – Things Keep Falling Down
  • 2007 – Sound of Light
  • 2009 – Yesterday and Today Remixe
  • 2012 – Looping State of Mind Remixe
  • 2014 – Cupid's Head Remixe I
  • 2014 – Cupid's Head Remixe II

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – Things Keep Falling Down
  • 2006 – Sun & Ice
  • 2009 – The More That I Do
  • 2016 – Reflecting Lights Remixe

Remix[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Metacritic.com: Best of 2007
  2. ^ Andrea Pomini, The Field - Infinite Moment, in Rumore, settembre 2018.
  3. ^ a b c Pitchforkmedia.com: Intervista a The Field Archiviato il 18 giugno 2007 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN31776422 · ISNI (EN0000 0000 5556 7371 · Europeana agent/base/97084 · WorldCat Identities (ENlccn-no2007068826